Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Convegno Internazionale "Gli Antichi alla corte dei Malatesta"

Convegno Internazionale "Gli Antichi alla corte dei Malatesta"

Echi, modelli e fortuna della tradizione classica nella Romagna del Quattrocento
Telefono: 
0541 793851 (Museo)
Località: 
Palazzo Buonadrata, Corso d'Augusto 62 e Museo della Città “Luigi Tonini”, via Tonini 1 - Rimini centro storico

I Malatesta come non li abbiamo mai conosciuti: ecco l’obiettivo del convegno. Il ricco programma di interventi del convegno metterà a tema per la prima volta il rapporto con l’antichità instaurato dai Malatesta, in particolare Sigismondo e il fratello Malatesta Novello, e dalla loro corte. Grazie ai contributi di riconosciuti specialisti dell'epoca malatestiana, nonché di studiosi più giovani, il congresso si propone di approfondire un tema, quello del rapporto con l’antichità greca e latina, mai specificamente esplorato, rivolgendosi sia alla comunità scientifica sia al pubblico più ampio. I Malatesta, infatti, hanno sempre suscitato un forte interesse di studio, esercitando il loro fascino tanto sugli addetti ai lavori quanto sull’ampio pubblico. “Gli Antichi alla corte dei Malatesta” si propone, dunque, di indagare le relazioni tra il mondo malatestiano e i modelli della classicità: un rapporto vissuto come ammirazione, recupero e imitazione a livello letterario, ma anche artistico, epigrafico, archeologico e numismatico, della tradizione greca e romana. Il convegno vede la presenza di relatori illustri italiani e stranieri.
In anteprima si svolge un concerto nel Castel Sismondo 'Prologo - Se con l’ale amorose del pensero', mercoledì 8 giugno, con musiche e liriche alla corte dei Malatesta.
Scarica programma convegno

Periodo di svolgimento: 
9 - 11 giugno 2016
Programma: 

Giovedì 9 giugno, ore 15.00, Palazzo Buonadrata
Saluti del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, dell’Amministrazione Comunale e di Francesca Sofia, Direttrice del DISCI

Introduzione ai lavori, Federicomaria Muccioli (Università di Bologna)

Monica Centanni (IUAV – Università, Venezia)
Fantasmi dell’antico alla corte di Rimini e nel Tempio Malatestiano

Marco Campigli (Università per stranieri di Siena)
Un donatelliano in trasferta e l’antico: Agostino di Duccio nel Tempio Malatestiano

Chiara Boldorini (Università Vita-Salute San Raffaele, Milano)
Fonti antiche e classiche dell’iconografia di San Sigismondo nel Tempio Malatestiano:
Piero della Francesca e Agostino di Duccio

Sandro De Maria (Università di Bologna)
Usi e riusi dell’antico nella Romagna del Rinascimento

Pier Giorgio Pasini (storico dell’arte)
«Io credo più a chi fece Therme et Pantheon […] et molto più alla ragion che a persona»
Leon Battista Alberti e il Tempio Malatestiano

Venerdì 10 giugno, Museo della Città “Luigi Tonini” - Sala del Giudizio
- ore 9.00
Introduce Alessandro Giovanardi (Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini)

Anna Gabriella Chisena (The Warburg Institute, School of Advanced Studies, University of London)
Gli Astronomicon libri di Basinio da Parma e la Cappella dei Pianeti:
la rappresentazione del cielo alla corte malatestiana

Claudia Daniotti (The Warburg Institute, School of Advanced Studies, University of London)
«Varj geroglifici, e piccole figure di basso rilievo, scolpite in marmo»:
i portali delle celle del Tempio Malatestiano fra Virtù, Sibille e Profeti

Lorenzo Bonoldi (ricercatore indipendente)
Le due facce della medaglia: Sigismondo Pandolfo Malatesta fra mestiere delle armi e rinascita dell’antico

Giovanni C.F. Villa (Università di Bergamo)
«Zambelin se puoi dir la primavera Del Mondo tuto, in ato de Pitura».
Giovanni Bellini o della classicità senza tempo

Elisa Tosi Brandi (Università di Bologna)
Abiti antichi e moderni nel Tempio Malatestiano

Ferruccio Farina (Centro Internazionale di Studi Francesca da Rimini)
«Tibi est immortalitatis gloria, Sigismunde». La profezia di Timoteo Maffei e la fama di Sigismondo Pandolfo Malatesta
in una ricognizione delle medaglie malatestiane nei principali musei del mondo

- ore 15.00
Introduce Angela Donati (Università di Bologna)

Donatella Coppini (Università di Firenze)
L’epica al servizio di Sigismondo. Greci e latini nell’Hesperis di Basinio da Parma

Italo Pantani (Università di Roma, La Sapienza)
Giusto, Basinio e la passione amorosa: aspetti di ascendenza virgiliana

Federicomaria Muccioli (Università di Bologna)
Roberto Valturio, le fonti antiche e la mediazione umanistica

Leonardo Quaquarelli (Università di Bologna)
Ciriaco d’Ancona e Rimini

Xavier Espluga (Universitat de Barcelona)
Il codice rigazziano e il suo rapporto con gli altri manoscritti epigrafici del Quattrocento

Francesca Cenerini (Università di Bologna)
Usi e abusi delle iscrizioni romane nella Rimini di Sigismondo

- ore 18.30, Museo della Città “Luigi Tonini” - Giardino del lapidario “Giancarlo Susini”
Presentazione del libro di Oreste Delucca, Sigismondo Pandolfo Malatesta controverso eroe (Bookstones, Rimini 2016)
Interverranno l’Autore e gli editori Ilaria Balena e Marco Sassi

Sabato 11 giugno, ore 9.00, Museo della Città “Luigi Tonini” - Sala degli Arazzi
Introduce Francesco Sberlati (Università di Bologna)

Alberto Giorgio Cassani (Accademia di Belle Arti, Venezia)
«la natura [...] più non producea, come né giuganti così né ingegni». Leon Battista Alberti e il rapporto coi «buoni antiqui»

Giacomo Calandra di Roccolino (Hafencity Universität Hamburg)
Le medaglie malatestiane: confronto iconografico con i modelli numismatici romani

Donatella Frioli (Università di Trento)
Tra classici, Padri e umanisti. Scandagli sparsi sulle biblioteche dei Malatesta e del loro entourage

Franco Bacchelli (Università di Bologna)
Il problema del culto del sole nel circolo di Gemisto Pletone

Giovanni Assorati (Università di Bologna)
Il re asceta e il re saggio. Alessandro Magno exemplum di moderatio in un manoscritto quattrocentesco della Biblioteca Gambalunga

Andrea Vitali (medievista e storico del simbolismo)
I Malatesta e i Tarocchi: un Mondo dorato

Notizie aggiuntive: 

Titoli, abstracts e note biografiche dei relatori

La partecipazione dei docenti è riconosciuta quale attività di formazione dal Ministero dell’Istruzione in quanto promossa dai Musei Comunali di Rimini, struttura accreditata con decreto del 14.03.2003 ai sensi del DM n. 177/2000 riconfermato con decreto del 14.07.2006.

Data ultimo aggiornamento 08/06/2016 - 08:33