Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in visitrimini.com

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Mostre
Ita

Un amore grande come il mare

da martedì 7 dicembre 2021 a giovedì 6 gennaio 2022
Casa Generalizia delle 'Sorelle dell’Immacolata', viale Marconi, 34 - Rimini Miramare
Mostra su Don Domenico Masi (1880-1964)

Una mostra dal titolo 'Un amore grande come il mare', su Don Domenico Masi, sacerdote fondatore delle Sorelle dell’Immacolata e pioniere dello sviluppo turistico di Miramare.
Qui è presente una riproduzione della Grotta di Lourdes, da lui voluta e che, ancora oggi a Miramare, è un centro di devozione popolare.
La mostra è ospitata nella casa dove aveva a lungo abitato il fondatore delle Sorelle dell’Immacolata. Attraverso quindici pannelli con foto e testi viene ripercorso l’itinerario di questo sacerdote per il quale è in corso la causa di beatificazione.
Nella mostra sono esposti anche alcuni oggetti personali appartenuti a Don Masi e si può entrare nella sua camera che è rimasta intatta da allora.
La mostra è inaugurata martedì 7 dicembre alle ore 10.30 e resterà aperta tutti i pomeriggi durante il periodo natalizio e, per le scuole o i gruppi, su prenotazione, anche la mattina.

Orario: 
Inaugurazione martedì 7 dicembre alle ore 10.30
dal 7 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Ingresso: 
gratuito

Guido Reni. Paesaggio con amori in gioco

fino al 9 gennaio 2022
Manica Lunga del Museo della Città, via Tonini, 1 - Rimini centro storico
Unicum. Racconti al Museo, a cura di Massimo Pulini

Nell'ambito della rassegna Unicum. Racconti al Museo, continua la mostra monografica dedicata al dipinto di Guido Reni, Paesaggio con amori.
L'opera è un paesaggio con Scherzi di amori (olio su tela, 77x60), riemerso sul mercato antiquario e già attribuito a Francesco Albani (o alla sua scuola), e viene ora riconosciuto come un raro capolavoro della produzione giovanile di Guido Reni, per di più ricondotto alla committenza di Odoardo Farnese con una provenienza dai camerini segreti del Palazzetto Farnese.
La raffinatissima mano è, secondo lo studioso Massimo Pulini, quella di Guido Reni (Bologna, 1575-1642): “una mano attenta e fluida, capace di scendere in dettagli botanici e di mantenere un registro cromatico algido, terso; di muovere tutte le virtuosità dell’orchestra pittorica senza perdere nemmeno per un attimo l’armonia dell’insieme”.

Orario: 
dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 19.
Telefono: 
0541 793851

Mauro Pipani - Rena

da sabato 13 novembre a lunedì 13 dicembre 2021
Augeo Art Space, Corso d’Augusto, 217 - Rimini centro storico
Mostra personale all'Augeo Art Space

In uno spazio neutro, sospeso fra il passato e il futuro, Pipani presenta in galleria una serie di lavori recenti che tracciano i segmenti sabbiosi e perlacei tipici delle marine assolate della riviera, dove suoi predecessori con scritti poetici (Moretti, Arcangeli, Pascoli) ne avevano raccontato con la scrittura il respiro, luoghi sempre cari e d’ispirazione dell’artista Cesenaticense.
Le vele cristalline, i sedimenti aurei cristallizzati sulle superfici delle opere portano i segni di questi luoghi e, la leggerezza delle materia in continua trasmutazione, si riflette in opere contemporanee slegate da un contesto provinciale pur mantenendo l’imprinting emozionale del “paesaggio” della riviera.
Le opere fluttuano in un universo temporale, nella spazialità lasciando intravvedere la luminosità di nuovi paesaggi.
Durante il periodo della mostra, sabato 27 novembre alle ore 18 l’artista presenta il suo libro d’arte 'Autoritratto di un luogo', con un testo inedito di Sandro Sproccati, edito da Danilo Montanari Ravenna, in dialogo con Sergio Barducci.
Inaugurazione sabato 13 novembre 2021 alle ore 18.00.

Orario: 
dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19
Telefono: 
0541 53720

Francesca 2021:La Commedia immaginata. L’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso di Dante illustrati da celebri artisti

da mercoledì 29 dicembre a martedì 8 marzo 2022
Museo della Città, via Tonini, 1 - Rimini centro storico
Mostra documentaria al Museo della Città

Nell'ambito del progettoFrancesca 2021, viene proposta la mostra documentaria  dal titolo 'La Commedia immaginata'. L’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso di Dante illustrati da celebri artisti, documenta la nascita della Commedia 'immaginata' nel significato del racconto attraverso le immagini.
La mostra raccoglie alcuni rari esemplari di Commedie antiche insieme alle più recenti forme di scrittura illustrata: dalle graphic novel ai manga fino fino ai pop-up book.
Fanno da corredo all’esposizione le splendide tavole litografiche realizzate nel 1850 da Franz Adolf Adolf Stürler.

Orario: 
da martedì a venerdì ore 9.30-13 e 16-19
sabato, domenica e festivi 10-19
chiuso lunedì non festivi
Ingresso: 
libero
Telefono: 
0541 793851

Falso movimento

da sabato 30 ottobre a domenica 5 dicembre 2021
Galleria Zamagni Arte, via Dante Alighieri 29-31 - Rimini centro storico
Le opere di Kiril Cholakov e Denis Riva in mostra alla Galleria Zamagni

Mostra a cura di Valerio Dehò che racchiude poesia, nostalgica solitudine e ricordo attraverso le opere di Kiril Cholakov e Denis Riva. 
Falso Movimento, prima di essere il titolo di questa mostra, è stato il titolo di un celebre film di Wim Wenders realizzato e ispirato al romanzo di Wolfgang Goethe “Gli anni di apprendimento di Wilhem Meister”, scritto alla fine del Settecento.
Il tema del film e del libro è quello del superamento della solitudine dell’artista.
Nel mondo di KIRIL CHOLAKOV convivono due anime, quella del racconto, della parola che viaggia nel tempo e quella della memoria che impedisce di muoversi, che vincola l’artista ad un punto fermo, ad un’origine. L’universo di DENIS RIVA ha la poesia degli spazi alpestri, le prospettive lunghe di una natura forte e presente che sono poi i luoghi in cui vive.
Inaugurazione della mostra sabato 30 ottobre alle ore 17.

Orario: 
dal lunedì al venerdì 9:00-13:00 e 16:00-20:00
sabato 9:00-13:00 e 17:00-19:00
domenica chiuso
Ingresso: 
libero contingentato
Telefono: 
335 8006744

Mostra di pittori romagnoli

da sabato 23 ottobre a domenica 7 novembre 2021
Cinema Astoria, via Euterpe 15 - Rimini
Mostra di pittura al Cinema Astoria

Il Cinema Astoria ospita la mostra di pittori romagnoli promossa dall’Associazione Amici di ISAL e il Centro sociale “I Sempregiovani” di Rimini in collaborazione con il Comune di Rimini. Oltre 20 i pittori romagnoli che espongono le loro opere: Agostino Giovannini, Alessandro Fenati, Angelino Talarico, Attilio Golfieri, Elena Dunaeva, Emanuela Di Caprio, Giorgio Grossi, Giorgio Piscaglia, Giovanni Brugnettini, Icarus, Lilia Vlasova-Bugli, Loretta Della Bartola, Marco Berlini, Michele Albini, Milvia Tasini, Paolo Sorci, Salvatore Pipicella, Serena Coceani, Stefano Venturini, Rosetta Pastina e Cristina Marcato.
Scopo della mostra è la raccolta fondi per la ricerca sul dolore cronico. Da domenica 31 ottobre a tutti i visitatori della mostra sarà distribuito gratuitamente un biglietto per l'estrazione di un premio. L'estrazione si svolgerà domenica 7 novembre alle 18. In palio alcuni quadri donati dagli artisti che espongono.

Orario: 
Inaugurazione sabato 23 ottobre alle ore 16.30
9.30 - 12.00 e 16.00 - 19.30
Inaugurazione sabato 23 ottobre alle ore 16.30 con il Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad.
Ingresso: 
gratuito
Telefono: 
328 6588694 info e prenotazioni

Luigi Poiaghi, Se mi cerchi

da sabato 16 ottobre a venerdì 12 novembre 2021
Galleria dell'Immagine, via Gambalunga, 27 - Rimini centro storico
Mostra dedicata a Luigi Poiaghi alla Galleria dell’Immagine

La mostra è dedicata a Luigi Poiaghi, artista originale e appartato che ha lavorato ed esposto in Romagna, sua terra d'adozione.
Il titolo della mostra, potrebbe apparire enigmatico: 'Se mi cerchi'. Due semicerchi composti da semi di lappola trovati dietro casa e fissati su geotessuto: uno, solo tratteggiato e l’altro, interamente realizzato con i semi, in una sorta di trama pointilliste, ma di una monocromia naturale, in senso proprio.
Un Gioco di parole, quel se mi cerchi, forse anche a suggerire, nella sua ambiguità, ipotesi di lettura diverse, o più semplicemente richiamare l’attenzione su quella insolita costellazione di poverissimi semi. Un lavoro, come altri, che comunque fa pensare; o se si vuole, dà da pensare, stando al titolo di un’opera non a caso riprodotta in varie occasioni.
La mostra è curata dal critico e storico dell’arte Claudio Spadoni.

Orario: 
dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19
sabato pomeriggio e festivi chiuso
Ingresso: 
libero
Telefono: 
0541 793851

Art rEvolution - Dove l’arte prende vita

da venerdì 1 a domenica 17 ottobre 2021
Centro Commerciale Le Befane, via Caduti di Nassiriya, 20 - Rimini
Mostra d'arte interattiva da Botticelli a Warhol

Dieci tra le più importanti opere della storia dell’arte prendono vita all’interno di un innovativo museo interattivo, per raccontare agli spettatori la loro storia e i misteri nascosti sotto la tela. 
La mostra d’arte virtuale è realizzata con l’utilizzo di un mix innovativo di tecnologie all’avanguardia come il face tracking e la realtà aumentata, con l’impiego di animazioni 3D applicate alle opere d’arte più popolari.
Un percorso che attraversa oltre cinque secoli di storia dell’arte, dal Rinascimento alla Pop Art. In mostra i visitatori ncontreranno e potranno ascoltare le storie de: La nascita di Venere di Sandro Botticelli, Gioconda di Leonardo da Vinci, Bacco di Caravaggio, Il bar delle Folies-Bergère di Edouard Manet, Autoritratto di Van Gogh, L’urlo di Munch, Adele Block-Bauer I di Klimt, Jeanne Hébuterne di Modigliani, American Gothic di Grant Wood, Shot Marilyns di Warhol.
Le dieci opere d’arte sono state selezionate dagli esperti, rielaborate in versione digitale e inserite in strutture dotate di un software in grado di riconoscere il pubblico. Tutti i quadri esposti nella mostra si attivano al passaggio degli spettatori e raccontano, in italiano e inglese, con la voce di dieci doppiatori nazionali, la storia della loro creazione corredata da curiosità e preziose informazioni sui loro autori. La mostra d’arte animata ha coinvolto un team di esperti che hanno dato vita, assieme alle opere, a un percorso che unisce l’elemento didattico – divulgativo all’effetto sorpresa garantito dall’utilizzo delle più moderne tecnologie nel campo del morphing e dell’animazione: un’attività destinata alle famiglie che non mancherà di attirare l’attenzione di appassionati di arte e di nuove tecnologie.

Orario: 
dalle 9.00 alle 21.00
Ingresso: 
libero
Telefono: 
0541 387995
E-mail: 

Museo della Città: Rimini Foto d’autunno

da sabato 25 settembre a lunedì 25 ottobre 2021
Ala Nuova del Museo della Città, via Tonini, 1 - Rimini centro storico
Feeling Home. Sentirsi a casa - Cesura. La Rimini che c’è, ma non si vede (ancora) - La tenda rossa

Il Laboratorio Aperto Rimini Tiberio, luogo di innovazione e condivisione, sposa il progetto “Rimini Foto d’autunno”, evento annuale che il Comune di Rimini dedica alla fotografia e dedica non solo una stagionalità alla fotografia, ma anche gli spazi fisici di tutta l’ala nuova del Museo della Città, affidando ad ogni piano dell’edificio un progetto fotografico.

Al primo piano approda la mostra fotografica itinerante Feeling Home. Sentirsi a casa, curata da Giusy Tigano e ideata da GT Art Photo Agency, che ha già viaggiato per tutta l’Italia, da Milano a Catania. L'esposizione si compone del lavoro di nove autori d’eccellenza: Isabella Balena, Franco Carlisi, Francesco Cito, Luca Cortese, Pierfranco Fornasieri, Gianni Maffi, Carlo Riggi, PioTarantini e Daniele Vita. Ciascun fotografo ha declinato il senso di "casa" in funzione della propria sensibilità, del proprio linguaggio e della propria poetica.
Il progetto – proposto nella sua versione integrale composta di 115 opere - costituisce una testimonianza fotografica allargata e ricca su un tema particolarmente vivo, universale, estremamente attuale e di grande respiro.

Al secondo piano spazio a CESURA, un collettivo di fotografi di fama internazionale. La Rimini che c’è, ma non si vede (ancora): è questo il filo conduttore – e titolo del progetto - che CESURA, collettivo di fotografi fondato nel 2008 e conosciuto a livello internazionale, ha seguito per raccontare la città attraverso Photobuster, un progetto culturale di residenza fotografica nato con l’intento di documentare il territorio da un punto di vista autoriale e indipendente.

Il terzo piano dell’ala moderna, già sede di Laboratorio Aperto Rimini Tiberio, ospita il progetto fotografico di Elisabetta Aquaviva La tenda rossa, una denuncia a partire da una riflessione su come viene ancora oggi vissuto il ciclo mestruale e sulle sue implicazioni in termini umani, sociali, culturali, economici e politici.

Orario: 
Inaugurazione: sabato 25 settembre ore 18.30
da martedì a venerdì ore 9.30-13, 16-19
sabato e domenica 10-19
Ingresso: 
gratuito
Telefono: 
0541 793851

Una Colonia sopra il mare - Riutilizzo urbano della Colonia Bolognese a Rimini

da sabato 25 settembre a domenica 31 ottobre 2021
Piazzetta San Bernardino, 1 - Rimini centro storico
Mostra nell'ambito delle giornate Europee del Patrimonio

La mostra propone i materiali raccolti nel progetto 'Storie di Colonia - Racconti d'estate alla Bolognese 1932-1977', a cura de Il Palloncino Rosso, insieme agli atti ufficiali, in copia originale, conservati nella sede di Rimini dell’Archivio di Stato: l'atto del Podestà del 1930 per l'acquisto del terreno, alcune schede dei bambini mandati in colonia con relativa richiesta medica e molti altri materiali tuttora inediti.  Attraverso un percorso tra testimonianze, fotografie e documenti, si mette a disposizione un vero e proprio archivio della memoria.
Inaugurazione della mostra, sabato 25 settembre, alle 16,00.

Orario: 
lunedì, mercoledì, venerdì dalle 8:15 alle 13:45
martedì, giovedì dalle 8:15 alle 17:15
Ingresso: 
libero
Telefono: 
0541 784474

Pagine