Guida pratica

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Palazzo Valloni - Cinema Fulgor

20 gennaio 2018, Buon compleanno Federico! Riapre il Cinema Fulgor
Indirizzo: 
Corso d'Augusto n.162, Rimini centro storico
Telefono: 
0541 709545

L'edificio si trova in Corso d'Augusto n.162 e fu di proprietà dei nobili fratelli Demofonte ed Aurelio Valloni. Lo stabile in seguito al terremoto, nel 1787, fu ricostruito nella facciata su disegno dell'architetto Giuseppe Valadier. Il palazzo in seguito ha subito pesanti rimaneggiamenti. Nel 1920 al suo interno è stato trasferito il cinema Fulgor dopo la prima ristrutturazione dell'architetto Addo Cupi.

Il cinema Fulgor è un luogo che ha sempre affascinato Federico Fellini che da ragazzo lo frequentava e che lo ha evocato nei sui film come "Amarcord" e "Roma".
Era solo una sala di provincia, una delle tante che affollavano i centri delle città quando il cinema fabbricava sogni e raccontava mondi. Poi, con i film di Fellini, prima Roma e poco dopo Amarcord, quella piccola sala, con le panche di legno sotto lo schermo, è entrata nel mito, diventando la più conosciuta e citata al mondo; il simbolo stesso del cinema come arte dell’evasione e del sogno.

Il cinema, dopo essere rimasto chiuso al pubblico per diversi d'anni, ha riaperto ufficialmente le porte Ii 20 gennaio 2018, giorno del compleanno di Federico Fellini.  Un giorno memorabile in cui, al termine dei lavori di un delicato e importante intervento di ristrutturazione dello storico palazzo, il Cinema Fulgor torna a essere patrimonio della comunità e più in generale della cultura mondiale.

Dopo un week-end di celebrazioni che ha visto anche la partecipazione del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Franceschini, il Fulgor, il cinema più famoso al mondo, viene restituito alla città, diventando casa del cinema e contenitore culturale e di relazioni nell’ambito del grande progetto del Museo Fellini. Una sala cinematografica unica, particolare, lontana dagli stereotipi ‘funzionali’ contemporanei, magistralmente scenografata da Dante Ferretti per riportarla a quella dimensione ancestrale e magica che, col ‘buio in sala’, creava sogni e vite davanti allo schermo.

Nell’allestimento scenografico che ha progettato per il Fulgor, Ferretti ha riversato tutto il suo amore per il cinema e la sua storia; è un allestimento inusuale, che affascina e disorienta, abituati come siamo a sale concepite come neutre scatole nere; una vera e propria messa in scena cinematografica, che esalta la memoria e la magia di questo luogo. Sembra di essere sul set di un film, forse proprio sul set di quel 'Maciste all’inferno', che fu il primo film che Fellini vide al Fulgor sulle ginocchia del padre. È un allestimento che omaggia il cinema americano degli anni trenta e quaranta, quando i film erano bigger than life, e che gioca e si misura con la leggenda di questa sala e del genio che l’ha resa immortale.

La programmazione del Cinema Fulgor sarà curata dalla società Khairos srl, i cui fondatori operano nel mondo della cinematografia da 50 anni. 
Accanto all'ossatura della programmazione, rappresentata da una selezione dei migliori film di qualità di nuova uscita, una parte importante della programmazione sarà dedicata al “Maestro”. Non solo con le retrospettive dedicate alla sua vasta cinematografia, ma allargando la prospettiva di partenza e puntando su tre linee temporali. La prima è quella dei film, dei registi e delle correnti che hanno influenzato o che erano particolarmente apprezzate da Fellini (come Roberto Rossellini, John Ford, Charlie Chaplin, il cinema hollywoodiano, i fratelli Marx, Alfred Hitchcock, Luis Buñuel e molti altri); la seconda invece include quei registi a lui contemporanei, in particolar modo Michelangelo Antonioni, Ingmar Bergman e Akira Kurosawa, con cui il Maestro si confrontava; infine la terza sarà dedicata a tutti quei registi che da lui sono stati maggiormente influenzati, da Stanley Kubrick a Martin Scorsese. Tutto questo sarà possibile grazie alle collaborazioni con importanti enti di produzione e distribuzione, come la Cineteca di Bologna e Wanted Cinema, che permetteranno di avere al Fulgor anche anteprime nazionali.

Il Fulgor appartiene a Rimini, ma, sempre in ottica internazionale, non mancheranno le proiezioni di film in lingua originale sottotitolati e la presenza di ospiti stranieri. In relazione al grande interesse internazionale verso il Cinema Fulgor, sono in fase di ideazione pacchetti viaggio dedicati alla città di Rimini, a Fellini e al cinema, sia per italiani che per stranieri.

Il programma infine ospiterà rassegne, monografie e retrospettive sulle varie correnti e periodi del cinema: dalle sue origini all'arrivo del colore, dalla nascita dei colossal all'avvento del sonoro, dall'età d'oro di Hollywood a quella delle produzioni europea del dopoguerra, dall'esplosione degli anni '60 fino ad arrivare ai giorni nostri.

L'obiettivo è quello di trasformare il Fulgor in un luogo di cultura eterogeneo: il cinema infatti comprende ed è fatto di scrittura, disegno, musica, intreccia e comprende in sé tutte le arti. Il Cinema Fulgor sarà quindi contemporaneamente contenuto – il sogno, la magia, la passione del cinema - ma anche contenitore, luogo collettivo, in cui  incontrarsi, confrontarsi, divertirsi insieme, potendo fruire, oltre che dei film in programmazione, anche di mostre, presentazioni, concerti.

Ciò che si offrirà è dunque un ricco ventaglio di eventi che comprendano, oltre a prime visioni, dialoghi con autori, registi ed attori, la presenza e gli interventi formativi nelle sale di persone che lavorano nel settore, a cominciare dal professor Roy Menarini, docente di Cinematografia al Dipartimento di Scienza della Qualità della Vita dell’Ateneo cittadino. 

In quest'ottica il Cinema Fulgor sarò aperto tutti i giorni dal pomeriggio, e spesso anche la mattina con proiezioni diurne dedicate alle scuole e alle famiglie.

Data ultimo aggiornamento 29/01/2018 - 12:03