Guida pratica

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Porta Galliana

Porta cittadina a collegamento della città con la zona del porto lungo il fiume Marecchia
Indirizzo: 
Via Bastioni Settetrionali - Rimini

Porta cittadina costruita nel Duecento a collegamento della città con la zona del porto lungo il fiume Marecchia. Era parte della cinta muraria difensiva.
Fu restaurata dal signore di Rimini, Sigismondo Pandolfo Malatesta tra il 1417 e il 1468, come si desume dalle monete malatestiane impiegate dallo stesso Sigismondo per indicare le opere da lui realizzate o ristrutturate. La porta è rappresentata in un bassorilievo di Agostino di Duccio visibile nel Tempio Malatestiano.

Come arrivare: 
zona porto canale, si può raggiungere a piedi dalla stazione ferroviaria in pochi minuti
Notizie aggiuntive: 
Il 31 luglio 2017 sono iniziati i sondaggi archeologici per la sua valorizzazione della Porta nell’ambito del progetto Porto Antico. Un progetto d’ampio respiro che, accanto a diversi interventi, prevede l’esaltazione dell’accesso alla città da mare attraverso il varco di Porta Galliana, per favorire il passaggio e l’entrata nella città e proseguire lungo le mura portuali e i camminamenti fino al ponte di Tiberio.
Dai sondaggi eseguiti sono riemersi in primo luogo i resti della Porta medievale che dava accesso alla zona del Porto in epoca malatestiana e defunzionalizzata già nel 500.
Con questo intervento di valorizzazione e riqualificazione Porta Galliana tornerà ad acquistare dopo secoli il proprio ruolo storico originario di porta a mare della città, passando dalle mura lungo Via Bastioni Settentrionali fino al Ponte di Augusto Tiberio, così come l'Arco di Augusto e la Porta Montanara rappresentano altri due dei più importanti accessi monumentali attualmente visibili e percorribili verso il Centro Città da monte e da oriente, collegati tra loro lungo il percorso dei bastioni e delle mura cittadine.
Sarà attraverso tutto ciò che emergerà dalle indagini archeologiche, che i progettisti potranno definire il progetto di valorizzazione dell'area che, oltre ad esaltare il più antico varco a mare cittadino, potrà ampliarsi prevedendo la valorizzazione delle mura dei Bastioni settentrionali della città che da Porta Galliana si prolungano a corso Giovanni XXIII, in coordinamento con le linee progettuali adottate con l’Anello delle nuove piazze.

Gli scavi, diretti scientificamente dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini nella persona dell'ispettore archeologo dottoressa Anna Bondini, e per quanto attiene gli aspetti architettonici dall'architetto Vincenzo Napoli, sono coordinati dal Comune di Rimini ed eseguiti dalla ditta specializzata adArte di Rimini.
Area turistica: 
mare e costa adriatica
Data ultimo aggiornamento 03/08/2017 - 16:49