Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Mostre Cartoon Club al Museo della Città

Mostre Cartoon Club al Museo della Città

Giuseppe Laganà - Nadir Quinto - Dante a fumetti - Hugo Pratt
Telefono: 
0541 793851 (Museo)
Località: 
Museo della Città, spazi diversi, via Tonini 1 - Rimini centor storico

In occasione del 31° edizione del Festival Cartoon Club sono allestite 4 mostre negli spazi del Museo della Città:

GIUSEPPE LAGANA’ - Sogni di tutti i colori e Cartoons (Sala Bacheche)
Giuseppe Maurizio Laganà è uno degli autori più eclettici e “animati” dell’immaginario disegnato italiano. Collaboratore di lunga data di Bruno Bozzetto, ha contribuito con vari apporti creativi ai tre storici lungometraggi realizzati da Bozzetto: “West and Soda”, “Vip-Mio fratello superuomo” e “Allegro non troppo”. Come autore di animazione a tutto tondo ha firmato da regista cortometraggi indipendenti, videoclip, sigle, serie e TV movie. Più recentemente ha diretto i lungometraggi a co-produzione internazionale “Felix-Il coniglietto giramondo” e “Felix il coniglietto e la Macchina del tempo”. Fra i suoi lavori recenti ancora inediti le serie TV “Moose” e “L’isola del tesoro”, prossime al debutto sulle reti Rai. Laganà è stato anche attivo come illustratore e fumettista, espressa soprattutto in libri illustrati e sulle pagine de “Il Corriere dei Piccoli”. Un percorso ricco anche di lavori pubblicitari e di fumetti per il pubblico adulto da riviste come “Linus” e altre testate.

NADIR QUINTO - La Parola nel Segno (Ala nuova 11-26 luglio 2015)
Nadir Quinto, un Mago della perfezione. Il regno di Nadir è fatto di sogni e di magia ed è facile capire come il pittore Nadir sia diventato ben presto Mago dello Stile, mettendo la sua arte al servizio dei pionieri dell’editoria popolare italiana prima, e delle più importanti case editrici europee dopo. E capire come l’uomo Nadir abbia incontrato sulla sua strada una Fata, che ha condiviso con lui non solo la vita coniugale, ma anche quella professionale. E, infine, come dalla loro unione siano scaturite le più belle pagine del fumetto italiano, disegnate da lui e letterate da lei, e siano nate due figlie che hanno ereditato e a loro volta trasmesso a una nuova generazione un’arte, una bellezza e un’eleganza che davvero sembrano venire da un mondo incantato. Ma che invece sono quelle reali di Nadir e la sua moglie, Enza.

NEL MEZZO DEL CAMMIN D’UNA VIGNETTA
Dante a fumetti: il sommo poeta e la “Divina commedia” nelle nuvole parlanti di tutto il mondo. Omaggio a Dante Alighieri a 750 anni dalla nascita. (Sala Maniche)
Un percorso sulle tracce della Divina Commedia per scoprire le opere di numerosi artisti italiani e stranieri che si sono ispirati al capolavoro poetico di Dante e l’hanno illustrato “rileggendo” o reinventando ex novo l’appassionante viaggio nei mondi dell’oltretomba. In esposizione oltre 100 di opere a fumetti, provenienti da tutto il mondo, per la maggior parte veri e propri inediti, con tavole originali, pezzi “storici” che stanno dimostrando come il rapporto tra il fumetto e il Sommo Poeta sia tutt’oggi ben saldo. In occasione della ricorrenza dei 750 anni dalla nascita di Dante (Firenze, 1265), il festival offre al pubblico la possibilità di vedere riunite le opere d’innumerevoli artisti e illustratori che nel corso del tempo si sono ispirati alla Divina Commedia e si sono misurati con le cosmogonie e i personaggi del viaggio allegorico/didascalico nei mondi dell’aldilà percorso e descritto da Dante. 

FAVOLE DI VENEZIA - Esposizione di tavole originali di autori che hanno collaborato con Hugo Pratt. Venezia – Rimini – 2015 (Ala Moderna 11-26 luglio)
Hugo Pratt, Rimini e Venezia. Le due città italiane che hanno in qualche modo inciso nella vita di Hugo. La prima gli ha dato i natali, seguito dal trasferimento a Venezia, dove passerà la prima infanzia per poi andare in altri luoghi lontani. Il destino ha sempre giocato un ruolo incredibilmente significativo nella vita di questo grande autore internazionale. Cultura, passione e accadimenti hanno inciso profondamente sul pensiero narrativo, sia testuale che grafico, di Pratt. É un viaggiatore, abituato agli spostamenti che farà quasi continuamente senza mai separarsi da matite, colori, penne, acquarelli, carta, e quant’altro gli servisse per disegnare e realizzare le sue immagini. I suoi appunti grafici diventeranno poi le storie, i personaggi, gli uomini e le donne, delle sue narrazioni. Approfittando del suo fascino e della sua vasta cultura, della conoscenza di varie lingue e altrettanti dialetti, Hugo diventa un rubacuori impenitente, con la complice collaborazione fascinosa di Corto Maltese, il suo personaggio principe, famoso nel mondo.
A Mestre, Venezia, nel ventennale della sua scomparsa, è stata allestita l'esposizione di schizzi, disegni, tavole e opere di autori che hanno collaborato con lui, che a lui si sono ispirati e che hanno fatto della “scuola veneziana” uno dei più incredibili contenitori artistici del mondo di fumetti. Ora la mostra arriva a Rimini ricordando con questo gemellaggio di Hugo Pratt e le sue opere.

Periodo di svolgimento: 
dal 4 al 26 luglio 2015
Orario: 
da martedì a sabato: 14 - 23; martedì e giovedì anche 10 - 12:30; chiuso il lunedì
domenica e festivi: 17 - 23
Ingresso: 
libero
Data ultimo aggiornamento 07/07/2015 - 12:13