Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 30-06-2013

Raddoppia il successo per la Molo Street Parade: destra del porto e Lungomare invasi da 200mila persone

Molo Street Parade 2013
La prova generale della Notte Rosa inizia col botto: il primo segnale forte di inizio dell’estate dopo una primavera cancellata dal meteo


200mila persone di ogni età ieri si sono date appuntamento a Rimini per la seconda edizione della Molo Street Parade: la prima botta forte dell’estate dopo una primavera praticamente cancellata dal maltempo.

“Ha avuto ragione chi ha detto che Rimini si piega ma non si spezza – commenta il Sindaco Andrea Gnassi -. Dopo l’inverno fino a ieri e il nubifragio che si è abbattuto sulla nostra città, se non ci fosse stato questo evento straordinario avremmo avuto noi stessi l’idea che la stagione non fosse ancora partita e avremmo dato questo messaggio all’esterno. La Molo Street Parade apre di fatto la stagione turistica della nostra Riviera con un successo di pubblico e di immagine senza precedenti. Da Rimini ancora una volta arriva un segnale di fiducia: ci siamo e siamo forti, continuiamo ad innovarci e lo facciamo investendo sul nostro carattere e sulla nostra identità, incrociando l’innovazione e gli stili di vita contemporanei. La formula del dj set e del sardoncino ha funzionato tenendo insieme le due anime di questa terra, quella che cerca di interpretare il cambiamento e quella che non vuole annacquare la propria identità. Non era facile, alla vigilia di una stagione piena di incognite, con le famiglie che risparmiano anche sulle vacanze, non era scontato nel mezzo di una emergenza meteo davvero fuori dall’ordinario. Certo non basta, ma non è poco. Rimini non si ferma, e da questa terra ancora una volta arriva un segnale forte. Nel momento in cui si stanno affrontando le sfide più impegnative sul fronte urbanistico, sul rigore e la sostenibilità ambientale, non va abbandonato l’appeal del nostro prodotto turistico capace da sempre di generare emozioni e di rendere la nostra destinazione competitiva in un mercato sempre più affollato di competitor. Oggi la Molo Street Parade è un prodotto turistico vero e proprio, ha rimesso Rimini sulla scena internazionale delle grandi tendenze fra Ibiza, Cipro, Berlino, Londra, passando per Tomorrowland in Belgio. E’ un turismo che attiva la filiera economica di alberghi, ristoranti, pubblici esercizi con milioni di indotto”.

Giovani, famiglie, curiosi, turisti, riminesi hanno risposto alla grande festa che ha dato il via alla settimana di anteprime che porta alla Notte Rosa: piene fino all’inverosimile il lungomare, le strade del porto e quelle adiacenti. Una fila ininterrotta di auto dai caselli del bolognese a Rimini, a partire dal pomeriggio, così come gli arrivi continui alla Stazione di Rimini, si è riversata nella zona del porto trasformandolo per una notte nel più grande e suggestivo locale a cielo aperto del Mediterraneo.
La Polizia Municipale rileva che, a parte la congestione di traffico nelle ore di punta fino alle 22, nel resto della città ha funzionato il sistema di viabilità e la cerniera di parcheggi.

La festa è partita alle ore 18 all’insegna di un virtuale Renato Zero in versione deejay che dai megaschermi dei pescherecci Fabio, Rusein, Uglion in anteprima nazionale ha lanciato il suo nuovo video “Chiedi me” che ha fatto da apripista al nuovo album di inediti di Renato Zero “Amo”.

Alle ore 21,30 la musica si è abbassata e, in contemporanea da tutti pescherecci della Molo, è partito l’omaggio a Thomas Balsamini, indimenticato gestore e anima del Velvet recentemente scomparso, con la celebre ‘sirena’ suonata all’unisono, nella canzone ‘Tow Truck’ del gruppo Sabres of Paradise con la quale Balsamini iniziava le sue serate al Velvet.

Poi via alla festa, che quest’anno ha visto raddoppiare i suoi palcoscenici unendo la destra del porto al Lungomare per ospitare 80 dj alle consolle, 100 pescatori alla griglia, tre scuole di ballo nella balera a cielo aperto sulla pista di pattinaggio, cosplayer e famiglie nel corner targato Cartoon Club, dedicato ai più piccoli.

La serata è entrata nel vivo alle 22 quando uno degli ospiti più attesi, Boy Gorge, è salito sul peschereccio Uglion ‘adottato’ dal Coconuts: insieme a lui la folla ha intonato, fra gli altri, i successi internazionali degli anni ’80 ‘Sweet Dreams’ degli Eurythmics e ‘Pomp up tha volume’ dei Marrs, in una interazione mozzafiato con il pubblico. Alle 23,30 riflettori puntati sull’altra star della serata, Taboo dei Black Eyed Peas, per la prima volta in Italia con la sua performance live che alterna danza, energia e canzoni per uno show contagioso iniziato alla carica di: ‘Rimini are you ready for the carnival?’. E ancora i dj berlinesi Cruz to Cruz, il dj anglo-lusitano Marc Vedo, Saturnino direttamente dal tour live di Jovanotti sul peschereccio Tex, si sono miscelati con il grande successo di tutti i 20 staff artistici che hanno contribuito alla realizzazione della serata ‘adottando’ i 12 pescherecci musicali ormeggiati lungo un chilometro di portocanale: Altromondo Studios e Barrumba, Ghetto 46, Elektrovelvet, Iole, Gran Caribe, Rock Island, Life, Satellite, Rolling Stone, Radio 105 e Rimini Street Food, Bounty, Rose & Crown, Kiosko, Desigual, Dok Show Bologna, Coconuts, Love Beat Boat, Wave Music Boat, Seven Entertainment. Ogni diversa proposta musicale ha incontrato successo di pubblico, dai ritmi latini proposti dal Grancaribe a quelli più rock del peschereccio targato Rolling Stone.
E ancora tutti i protagonisti della serata: Kay Rush, Frankie hi-nrg, Filippo Nardi, Kelly Joyce, Pastaboys, Massimo Lippoli, i Moscova Dreamers, Ricky Montanari, Andrea Arcangeli, Niconote, Relight Orchestra, Athletic Duo, Bartolomeo e Frankie Dos, Ivan Iacobucci, Franco Moiraghi, Matte Botteghi, Davide Ruberto, Luca Signorini, Rangzen, Machines, O.P.S. Live, Luca Belloni, Alex Nocera, Rudeejay, Holly, Rafael Nunez, Mauro Catalini, Romoletto, Polin, Jean & La Plastique + Kd.one, Nizzo + Crimson, Bizio + Burla2222 + Dr.Fitz, Sauro Cosimetti, Vincenzo Viceversa, Andrea Mattioli, Simson, F.T.G., Lenny, Andrea Speed, Pakkio Sans, Eugenio Conti, Paolino Zanetti, Chicco Giuliani, Dj Kambo + Richie, Eron, Davide Nicolò, Dj Fabiana, Andrea Conti, Yari Romano, Paolo Nhe, Ghigo e Sanco, Magi, Tommy e Seve, Lupo, Capoz, Lollo, Andrea Cardillo, Dade, Flows, Spider Pussy, Francesco Elle e Game Over.
Fondamentale per Rimini la presenza di due grandi media come Radio 105 e Radio M20 che con i deejay Giuseppe e Fabiola e con Molella hanno elettrizzato un pubblico di giovani e giovanissimi.

La musica ancora protagonista lungo tutto il Lungomare, da piazzale Boscovich fino alla rotonda del Grand Hotel, con il ballo liscio delle scuole Le Sirene Danzanti, Balla con noi e Rimini Dance Company che hanno scatenato il pubblico a ritmo di Valzer, Mazurka, Polka, Salsa, Merengue e balli di gruppo.
Sempre sul Lungomare un palco ad hoc ha radunato famiglie, bambini e cosplayer per ballare e cantare insieme le più belle sigle dei cartoni animati di tutti i tempi proposte dal Festival Cartoon Club, fra il Delfinario, il mini golf River Green e il parco giochi Peter Pan.

Grande pubblico anche per la mostra a cielo aperto tra arte, moda, design a cura del laboratorio di creativi Matrioska Concept Lab Store che ha proposto ai passanti un modo innovativo e diverso di esporre oggetti unici di artigianato e design, nella zona del Club Nautico.

Intanto, sulla terraferma, l’altro protagonista indiscusso della serata è stato il pesce pescato, pulito e preparato da oltre 100 pescatori: 800 chili di sardoncini, 50 chili di saraghine e 300 chili di fritto a base di calamari e gamberi ai quali, dato l’afflusso di gente, si sono aggiunte ulteriori scorte, sono stati serviti ininterrotamente dalle 18 fino all’una di notte, innaffiati dai vini dei nostri colli.

“Altro obiettivo centrato – commenta il Sindaco –, che in termini economici ha un valore straordinario, la capacità di attrarre la grande attenzione dei media per la Molo Street Parade che di fatto è già entrata nel circuito delle feste più trendy d’Europa. Tre dirette con Sky tg 24, servizi da parte dei Tg Rai e Mediaset, un documentario realizzato da Rai Cinema che andrà in onda sulla rete ammiraglia all’inizio del 2014, i blogger provenienti da Cina, Scozia e Slovacchia, l’inviato del quotidiano di Berlino “Der Tagesspiegel”, gli instragramer internazionali e poi gli articoli già usciti su Oggi, Chi, Libero, Leggo, Corriere.it, La Stampa.it, per citarne alcuni, fino allo straordinario impatto mediatico sui social network che di fatto sancisce il tasso innovativo e comunicativo della kermesse”.

L’Amministrazione Comunale ringrazia tutti i protagonisti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento: consorzio del porto, pescatori, deejay, lavoratori, imprenditori, albergatori, media, istituzioni, forze dell’ordine hanno reso possibile questo successo col loro impegno. Una serata di grande festa che si è svolta in sicurezza senza registrare incidenti, anche grazie alla straordinaria attività di prevenzione e vigilanza. L’organizzazione dell’evento e il presidio dell’area di svolgimento ha fatto si che il fenomeno del vetro a terra sia stato di fatto eliminato e il commercio abusivo di bevande praticamente sconfitto. Interdetta la zona a furgoni e mezzi, chi ha provato ad introdurre le bevande abusivamente con i cesti è stato prontamente bloccato, sono state cinque le bacinelle sequestrate.

Data comunicato: 
30 Giugno 2013