Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 20-03-2014

Mitt di Mosca, Rimini al centro dell’offerta turistica

Mitt di Mosca
La Mitt (Moscow International Travel & Tourism Exhibition) in corso a Mosca si è confermata un’importante vetrina per l’offerta turistica regionale e in particolare per la città di Rimini, per cui la Russia rappresenta il primo mercato estero di riferimento. Momento centrale della spedizione russa è stato il workshop organizzato da Apt Emilia Romagna in collaborazione con Enit, che ha visto la partecipazione di una quarantina di tour operator accreditati.

Anche in questa occasione Rimini si è confermata al centro dell’offerta italiana e regionale rivolta al mercato russo. Un interesse che si traduce nella conferma anche per il prossimo anno dei collegamenti dell’aeroporto di Rimini con le città di Mosca, Belgorod, San Pietroburgo Ekaterinburg, Kazan, Krasnodar, Mineralne Vody, Novosibirsk, Rostov, Samara, Volgograd, Voronezh (cioè le destinazioni del 2013). A queste per il 2014 si aggiungeranno le città di Perm, Tyumen, Saratov e Omsk. Infine sarà attivo anche un collegamento con Minsk, capitale della Bielorussia.

Nell’illustrazione ai tour operator dell’offerta riminese, il sindaco e assessore al turismo Andrea Gnassi ha sottolineato come l’Italia, anche in questo momento di crisi, tenga “una porta spalancata verso la Russia. Questa porta di ingresso si chiama Rimini – ha detto il sindaco Gnassi – che propone ai turisti e ai viaggiatori un’offerta integrata, che comprende spiaggia ed entroterra, shopping e arte, enogastronomia e castelli malatestiani. L’Italia è un Paese bellissimo, ma se oltre a visitare città e luoghi si vuole vivere l’italian style e vivere un posto vero, Rimini rappresenta la sintesi perfetta”.
Sul fronte dei collegamenti tra Rimini e Russia “alle dodici destinazioni collegate con l’aeroporto Fellini, per il 2014 se ne aggiungono altre cinque. Ora ci auguriamo che la crisi economica e la delicata fase nei rapporti internazionali dei Paesi non influiscano nei prossimi mesi rispetto alle conferme che abbiamo avuto dagli operatori. Abbiamo comunque avuto riscontri positivi del lavoro che abbiamo portato avanti negli ultimi mesi, da una parte attraverso l’attività di marketing e promozione e dall’altra grazie al tavolo istituzionale per l’aeroporto coordinato dal Prefetto e con la concessione della proroga dell’esercizio provvisorio dello scalo fino al 31 ottobre. Si è quindi determinato uno scenario in cui, al di là degli esiti del ricorso, l’attività dell’aeroporto può andare avanti”.
Data comunicato: 
20 Marzo 2014