Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 18-06-2010

La stampa inglese visita la Riviera di Rimini

La stampa inglese visita la Riviera di Rimini
Un gruppo di giornalisti inglesi è in questi giorni a Rimini per partecipare ad un educational tour alla scoperta della città e delle molteplici opportunità di vacanza offerte da Rimini e dal suo entroterra.



Si tratta del secondo di quattro educational tour rivolti a piccoli gruppi di rappresentati qualificati della stampa inglese e pianificati per il 2010 da Comune e Provincia di Rimini, in collaborazione con l’Unione di Prodotto Costa e Apt Servizi.



I press tour prevedono la visita del centro storico di Rimini, custode di gioielli archeologici, artistici e monumentali di importanza internazionale, della spiaggia della Riviera, dei nuovi luoghi di design, delle principali vie dello shopping e del divertimento. Durante la visita, i giornalisti hanno la possibilità di approfondire la conoscenza dell’entroterra, con i suoi borghi e i castelli, e di gustare i piatti tipici della tradizione dell'enogastronomia locale.



L’educational tour rientra nel progetto di rilancio della nostra offerta turistica rivolto al mercato inglese e avviato a partire dal 2006, in concomitanza con la ripresa dei voli diretti Rimini-Londra.



“C’è un rinato intereresse della stampa inglese – ha detto il Vicesindaco e Assessore al Turismo Antonio Gamberini – verso la destinazione Rimini, peraltro confermato anche dagli ultimi articoli che raccontano la nostra offerta turistica come un luogo tutto da scoprire e molto più articolato rispetto allo stereotipo ‘sun and sea’ con il quale ancora troppi inglesi ci percepiscono. Il mercato inglese è tradizionalmente attento ai mutamenti dell'offerta turistica: la proposta di una destinazione nuova, diversificata, orientata sia alla vacanza sole e mare che all’aspetto culturale ed enogastronomico, simbolo dell’Italian way of life e caratterizzata da nuove offerte di design e innovazione, mira a recuperare un segmento di mercato che, oltre alla ricerca della classica destinazione balneare, si aspetta qualcosa di più dalla vacanza e si segnala per l’incremento dei vacanzieri che scelgono i ‘city breaks’ collegati con voli low cost”.

Data comunicato: 
18 Giugno 2010