Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Unicum. Racconti al Museo

Unicum. Racconti al Museo

Rassegna di arte antica al Museo della Città, a cura di Massimo Pulini
Telefono: 
0541 793851
Località: 
Museo della Città 'Luigi Tonini, via Tonini 1 - Rimini centro storico

La rassegna di arte antica, a cura di Massimo pulini, consentirà di poter ammirare opere uniche per qualità e raffinatezza, le quali, indagate sotto il profilo storico e filologico, ed emerse dal panorama antiquariale internazionale, rappresentano dei veri e propri gioielli svelati: Benedetto Gennari (1633-1715) con la Madonna col bambino per la corte d’Inghilterra (dal 7 maggio al 13 giugno), Simone Cantarini (1612-1648), Il ritrovato ritratto di Alessandro Tassoni (19 giugno – 31 agosto) e infine Guido Reni (1575-1642) con Paesaggio con Amorini in gioco (dal 10 settembre al 31 ottobre).
Per il loro rilievo storico, per la loro provenienza da contesti collezionistici importanti, queste opere si legano con nessi profondi alle vicende della nostra cultura artistica.
Il progetto Unicum deve il nome alla scelta di esporre una singola inedita opera nello spazio della Manica Lunga, al primo Piano del Museo.
I singoli dipinti dunque andranno a turno ad occupare lo spazio ‘scenico’ allestito dallo Studio d’architettura Cumo Mori Roversi nel 2020 per l’esposizione della Madonna Diotallevi, capolavoro giovanile di Raffaello transitato a Rimini per un acclamato ritorno, purtroppo penalizzato dalle chiusure imposte dal Covid19.
Il sottotitolo è Racconti al Museo, poiché i quadri proposti dalla rassegna innescano narrazioni storiche e artistiche e biografiche di particolare interesse e curiosità. Il loro potenziale narrativo, per il quale sono state scelte, ha la capacità di fecondare e arricchire la realtà museale riminese in un dialogo aperto con le altre opere esposte e con i percorsi legati in modo particolare al Seicento, che trova risonanza anche negli itinerari urbani.

Periodo di svolgimento: 
dal 7 maggio al 13 giugno; dal 18 giugno al 31 agosto; dal 10 settembre al 31 ottobre 2021
Orario: 
da martedì a venerdì ore 9.30-13 e 16-19
sabato, domenica e festivi 10-19
chiuso lunedì non festivi
Eventi in rassegna: 

Benedetto Gennari. Una Madonna col bambino per la corte d’Inghilterra

dal 7 maggio al 13 giugno 2021
Museo della Città 'Luigi Tonini, via Tonini 1 - Rimini centro storico
Unicum. Racconti al Museo a cura di massimo Pulini

La Madonna col Bambino, di Benedetto Gennari  apre la rassegna di arte antica 'Unicum. Racconti al Museo', allestita nello spazio della Manica Lunga, reso particolare dal progetto allestitivo degli architetti Mori Cumo Roversi.
Benedetto Gennari (1633-1715) fu un pittore raffinato e virtuoso che lavorò a lungo e copiosamente, prestando la sua abilità artistica per ben tre re e tre regine durante il XVII secolo, in un periodo esaltante e drammatico per l’Europa che aveva sul proprio scacchiere alleanze e conflitti diversi.
Transitato in un’asta portoghese, come Mater amabilis, il dipinto è stato subito riconosciuto per le sue qualità: dalla giocosa naturalezza del bambino che porge la rosa, all’incantevole materna dolcezza del volto della madre; dai morbidi panneggi agli incarnati caratteri dei volti, tutto racconta che la mano sia quella di Benedetto Gennari, quando questi era alla corte degli Stuart, come testimonia una sua Nota di quadri eseguiti a Londra dal 1674 al 1688.
Le visite guidate alla mostra Benedetto Gennari - Madonna col bambino per la corte d’Inghilterra, si svolgono tutte le domeniche a partire dal 16 maggio alle ore 17, con prenotazione obbligatoria.
Info e prenotazioni: www.museicomunalirimini.itwww.ticketlandia.com/m/musei-rimini

Orario: 
fino al 31 maggio: dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 19.
dal 1° giugno entra in vigore l’orario estivo: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19.
Telefono: 
0541 793851

Simone Cantarini. Il ritrovato ritratto del poeta Alessandro Tassoni

dal 19 giugno al 31 agosto 2021
Museo della Città - Manica Lunga, via Tonini, 1 - Rimini Centro storico
Unicum. Racconti al Museo, a cura di Massimo Pulini

Nell'ambito della rassegna Unicum. Racconti al Museo, viene prolungata la presentazione del dipinto Ritratto del Tassoni di Simone Cantarini, detto Simone il Pesarese, allievo irrequieto e ribelle di Guido Reni, nume tutelare della pittura bolognese e uno dei massimi esponenti del classicismo seicentesco. Cantarini possedeva un irrefrenabile talento che rivelò in riconosciute qualità interpretative, sia che si rivolgesse ai grandi temi religiosi, sia che si dedicasse alla ritrattistica.
Il dipinto appare come il più reniano tra quelli che di Cantarini si sono recuperati alla conoscenza, come afferma Massimo Pulini. 
I biglietti sono disponibili su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini

Orario: 
dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19
Telefono: 
0541 793851

Guido Reni. Paesaggio con amorini in gioco

dal 10 settembre al 31 ottobre 2021
Manica Lunga del Museo della Città, via Tonini, 1 - Rimini centro storico
Unicum. Racconti al Museo, a cura di Massimo Pulini

Nell'ambito della rassegna Unicum. Racconti al Museo, viene presentato il dipinto di Guido Reni, Paesaggio con amorini.
L'opera è un paesaggio con Scherzi di amorini (olio su tela, 77x60), riemerso sul mercato antiquario e già attribuito a Francesco Albani (o alla sua scuola), e viene ora riconosciuto come un raro capolavoro della produzione giovanile di Guido Reni, per di più ricondotto alla committenza di Odoardo Farnese con una provenienza dai camerini segreti del Palazzetto Farnese.
La raffinatissima mano è, secondo lo studioso Massimo Pulini, quella di Guido Reni (Bologna, 1575-1642): “una mano attenta e fluida, capace di scendere in dettagli botanici e di mantenere un registro cromatico algido, terso; di muovere tutte le virtuosità dell’orchestra pittorica senza perdere nemmeno per un attimo l’armonia dell’insieme”.

Orario: 
dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 19.
Telefono: 
0541 793851
Data ultimo aggiornamento 14/09/2021 - 12:58
Location: