Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Stagione Teatro Novelli - Tracce D Nuova Danza: evento speciale

Stagione Teatro Novelli - Tracce D Nuova Danza: evento speciale

Paraggi Kantoriani - incontro pubblico sull'opera teatrale di Tadeusz Kantor
Telefono: 
0541 793811 (Teatro Novelli)
Località: 
Teatro degli Atti, via Cairoli 42 - Rimini centro storico

Pittore, scenografo, teorico, creatore di happening, regista teatrale, costruttore di incredibili macchine teatrali, Tadeusz Kantor è quello che si può definire un artista totale.
Ne parlano Silvia Parlagreco e Laura Gemini insieme a Paola Bianchi, coreografa e danzatrice il cui spettacolo ZERO nasce dallo studio dei corpi del teatro di Tadeusz Kantor.

Periodo di svolgimento: 
venerdì 15 aprile 2016
Orario: 
ore 18
Ingresso: 
libero
Programma: 

Pensato come un dialogo a tre, l’incontro prevede l’analisi dei punti salienti della sua opera teatrale attraverso un confronto tra Silvia Parlagreco, una delle maggiori studiose italiane di Kantor, Laura Gemini, docente di 'Forme e linguaggi del teatro e dello spettacolo' presso l’Università di Urbino Carlo Bo, e Paola Bianchi, coreografa e danzatrice.

Notizie aggiuntive: 

Nato a Wielopole Skrzynskie in Polonia nel 1915, Kantor vive la sua prima maturità durante la seconda guerra mondiale e in quel contesto, mischiando la pulsione fortissima per l’espressione artistica con l’incoscienza e la sete di libertà della gioventù, fonderà un teatro clandestino.
I suoi periodi espressivi saranno sempre accompagnati dalla pubblicazione di Manifesti artistici: teatro INFORMEL, teatro ZERO, EMBALLAGE, teatro HAPPENING, teatro IMPOSSIBILE, fino al più noto teatro della MORTE.
Con lo spettacolo 'La classe morta' del 1975, visto in Italia a partire dal 1978, Kantor viene riconosciuto a livello mondiale quale innovatore del teatro del secondo novecento.
L’eredità che ha lasciato, soprattutto nel mondo teatrale, è importantissima, eppure solo ora a distanza di oltre 25 anni dalla sua scomparsa ci si avvicina al suo lavoro con meno reverenza, ma, forse, con maggiore lucidità di analisi. La sua opera, autenticamente rivoluzionaria, rimane ancora oggi incredibilmente vitale e attuale.

Data ultimo aggiornamento 22/03/2016 - 11:20