Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Sagra Musicale - Rameau e dintorni

Sagra Musicale - Rameau e dintorni

Armonia delle Sfere - Due donne a Parigi, all'ombra del Re Sole
Telefono: 
0541 793811
Località: 
Chiesa del Suffragio, Piazza Borghesi - Savignano sul Rubicone (FC)

Il giro d’orizzonte francese nella rassegna dedicato a Jean Philippe Rameau, si completerà con la riscoperta di due musiciste - Elisabeth Jacquet de la Guerre e Antonia Bembo - all’opera nella Francia di Luigi XIV e le cui composizioni vocali e strumentali saranno affidate al gruppo Armonia delle Sfere.
Per l’occasione il mezzosoprano Gloria Banditelli, il soprano Miho Kamiya insieme ai flauti di Daniele Salvatore, alla viola da gamba di Perikli Pite e al clavicembalo di Silvia Rambaldi, ridaranno vita a pagine musicali delle due compositrici che delineano i contorni di una professione al femminile che era praticata nel XVII secolo.

Periodo di svolgimento: 
venerdì 16 settembre 2016
Orario: 
alle 21
Ingresso: 
gratuito
Programma: 

Di Antonia Bembo (ca. 1640 - ca. 1720) si ascolterà una selezione tratta dalle sue 'Produzioni armoniche', raccolta di 41 brani vocali nei generi sacro, profano ed encomiastico accolta nella biblioteca di Luigi XIV e databili tra il 1697 e il 1701.
Di Élisabeth - Claude Jacquet de La Guerre, nota cantante e clavicembalista nata nel 1665, verranno proposti 'La Flamande', maestosa allemanda in re minore, la Sonate V, tratta dalla raccolta Sonates pour le Viollon et pour le Clavecin, pubblicata nel 1707 e che come molta musica violinistica dell’epoca permette una agevole esecuzione anche col flauto traversiere, e alcune arie tratte dalla raccolta 'Cantates francoises' (ca. 1715).

Notizie aggiuntive: 

ENSEMBLE ARMONIA DELLE SFERE

Fondato dalla clavicembalista Silvia Rambaldi e dal flautista Daniele Salvatore, l’ensemble coinvolge artisti attivi in diversi ambiti della musica antica che si aggregano in formazioni variabili in funzione dei diversi programmi. A partire dalla formazione in duo (flauto dolce e clavicembalo) con la quale il gruppo ha iniziato l’attività nel 2009, invitato a eseguire l’integrale delle sonate per flauto dolce di G. F. Händel al Festival “Gorizia Classica”, l’ensemble è in grado di proporre organici differenti in funzione del programma. In trio, organico strumentale con il quale si è più spesso presentato, ha eseguito l’integrale delle dodici sonate di F. Mancini per flauto dolce e basso continuo e ha presentato alcuni programmi su musiche di J. S. Bach e un programma incentrato sui bassi ostinati tra musica antica e musica contemporanea. Ha proposto in varie occasioni programmi con cantanti e diversi strumenti, omaggiando anniversari importanti quali quelli di G. F. Haendel, A. Scarlatti, B. Pasquini o proponendo, tra gli altri, programmi imperniati su autori emiliano-romagnoli lungo un ipotetico percorso attraverso la via Emilia o arie da cantate su testi di Picander di J. S. Bach. Armonia delle sfere si è esibito in festival e rassegne importanti quali il Festival BWV Bach (Rimini), il Festival “Marco Scacchi” di Gallese (Roma), il Festival di Musica Antica di Salerno, il San Giacomo Festival di Bologna, Gorizia Classica, Festival Musica poesia e arte per Ferrara, Festival di Villa di Vico (Firenze), la Sagra Malatestiana di Rimini, il Festival di Musica Antica di Magnano, ecc., collaborando spesso, anche singolarmente, con “San Colombano Collezione Tagliavini” che custodisce, a Bologna, il patrimonio strumentale di Luigi Ferdinando Tagliavini. Il gruppo, con la collaborazione dei cantanti Gloria Banditelli, Miho Kamiya e Santa Tomasello, Vincenzo Di Donato e Maurizio Scavone, Marcello Vargetto, del controtenore giapponese Tadashi Miroku, dell’arpista Marianne Gubri, del liutista Stefano Rocco e del violista Perikli Pite ha registrato l’integrale delle Arie Musicali Per Cantarsi Nel Gravicembalo, e Tiorba, a una, due e tre voci, di G. Frescobaldi per Tactus, proponendole contemporaneamente in concerto, mentre con la violinista Alessandra Bottai, la violista Monica Pellicciari e il violoncellista Perikli Pite, ha inciso i Quartetti con flauto op. 23 di G. Paisiello. Nel 2015 infine ha completato la prima registrazione mondiale delle Produzioni Armoniche di A. Bembo e l’incisione dei XII Solos di F. Mancini che verranno entrambe pubblicate da Tactus.

Data ultimo aggiornamento 16/09/2016 - 13:23
Location: