Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Notorius Rimini Cineclub al Cinema Tiberio

Notorius Rimini Cineclub al Cinema Tiberio

Il cinema di qualità
Telefono: 
0541 784193 - segreteria Acli (da lunedì a venerdì)
E-mail: 
Località: 
Cinema Teatro Tiberio, via San Giuliano 16 - Rimini San Giuliano

Da ottobre torna la Rassegna d’Essai al Cinema Tiberio, presso il Chiostro della Chiesa di San Giuliano Martire (Antico Borgo San Giuliano).
L’appuntamento è ogni martedì sera con il cinema d’autore. Un mix di prime visioni, opere prime e ottime seconde visioni da non perdere. La rassegna è curata da Notorius Rimini Cineclub.
Programma Gennaio - Aprile

Periodo di svolgimento: 
ogni martedì da ottobre 2015 ad aprile 2016
Orario: 
ore 21 anticipazioni & cortometraggi - ore 21.15 film in rassegna
Tariffa d'ingresso: 
€ 5,50
Tariffe ridotte: 
€ 4,50 € (soci ACLI);
Programma: 

Programma & Sinossi

Martedì 12 gennaio
IL GRANDE DITTATORE (The Great Dictator) - regia di Charlie Chaplin
con Charlie Chaplin, Paulette Goddard, Jack Oakie, Reginald Gardiner - USA, 1940, 125 min.
Serie – Il Cinema Ritrovato – versione originale con sottotitoli in italiano
Ritorna in sala in versione restaurata il capolavoro di Charlie Chaplin, all’epoca deciso a tutti i costi di firmare un’opera contro la dittatura e i totalitarismi, proprio mentre sul mondo si estendeva la lugubre ombra del nazismo. Un film ancora oggi capace di parlare con forza ai cuori e alle menti, tra un sorriso ed uno spunto poetico, per sostenere con l’arte il diritto ad essere uomini liberi.

Martedì 19 gennaio
VIA DALLA PAZZA FOLLA (Far from the Madding Crowd) - regia di Thomas Vinterberg
con Carey Mulligan, Matthas Schoenaerts, Michael Sheen, Tom Sturridge - USA/Regno Unito, 2015, 119 min.
Dopo la versione del 1967 firmata da John Schlesinger, arriva un nuovo adattamento cinematografico dal romanzo di Thomas Hardy, per la regia dell’autore de “Il sospetto”. La storia drammatica dell’ intraprendente Bathsheba, corteggiata da tre uomini dai caratteri molto differenti, si delinea con passione e forza in una versione emozionante.

Martedì 2 febbraio
MARGUERITE - regia di Xavier Giannoli
con Catherine Frot, André Marcon, Christa Théret, Michel Fau - Francia/Repubblica Ceca/Belgio, 2015, 127 min.
Il film è ispirato alla vita di Florence Foster Jenkins, soprano statunitense che raggiunse il successo senza avere nessuna dote canora: la storia si trasferisce in Francia con la cantante Marguerite, sfruttata come personaggio pubblico, nonostante la voce stonata. Un’intensa riflessione sull’arte e sul successo, presentata alla Mostra del Cinema di Venezia 2015.

Martedì 9 febbraio
VIAGGIO A TOKYO (Tōkyō monogatari) - regia di Yasujiro Ozu
con So Yamamura, Chishu Ryu, Chiyeko Higashiyama, Kuniko Miyake - Giappone, 1953, 136 min.
Versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano
Il primo dei tre film restaurati del grande regista nipponico presentati da Notorius Cineclub: “Viaggio a Tokyo” è considerato il suo capolavoro e nella storia semplice del viaggio affrontato da due anziani coniugi per fare visita ai figli si insinuano con grande emozione i temi del tempo che trascorre e della generosità d’animo, nel segno di una purezza cinematografica unica e rara.

Martedì 16 febbraio
IL GRANDE QUADERNO (Le grand cahier) - regia di János Szász
con László Gyémánt, András Gyémánt, Piroska Molnár, Ulrich Thomsen, Ulrich Matthes - Germania/Ungheria/Australia/Francia, 2013, 113 min.
Dal best seller di Ágota Kristóf la storia di due gemelli impegnati a sopravvivere agli orrori della Seconda Guerra Mondiale e ai soprusi della nonna materna, alla quale sono stati affidati. Le loro esperienze quotidiane sono fissate in un quaderno che compilano raccontando gli eventi tragici ai quali assistono in ogni momento: in quelle pagine è tracciata la loro personale memoria del processo di disumanizzazione che sta attraversando il mondo.

Martedì 23 febbraio
A TESTA ALTA (La téte haute) - regia di Emmanuelle Bercot
con Catherine Deneuve, Rod Paradot, Benoît Magimel, Sara Forestier, Diane Rouxel - Francia, 2015, 120 min.
Abbandonato dalla madre a sei anni il giovane Malony è un soggetto davvero difficile e problematico ed il giudice minorile Florence ha il suo bel da fare per tentare di restituire al ragazzo una vita dignitosa ed equilibrata. Film intenso sulle problematiche adolescenziali con al centro il confronto-scontro tra la Deneuve e l’adolescente protagonista, specchio di situazioni spesso nascoste e taciute.

Martedì 1 marzo
UN MONDO FRAGILE (La tierra y la sombra) - regia di di César Augusto Acevedo
con Haimer Leal, Hilda Ruiz, Edison Raigosa, Marleyda Soto - Colombia/Francia/Paesi Bassi, 2015, 97 min
Vincitore della Caméra d’or per la migliore opera prima al 68° Festival di Cannes. Il toccante film di Acevedo racconta il ritorno a casa di un campesino per prendersi cura del figlio afflitto da una malattia respiratoria. Impiegato in una piantagione di canna da zucchero l’uomo tenta di ricostruirsi una vita, tra conflitti familiari e il dramma di una terra non generosa.

Martedì 8 marzo
RAMS – STORIA DI DUE FRATELLI E OTTO PECORE (Hrútar) - regia di Grímur Hákonarson
con Sigurður Sigurjónsson, Theódór Júlíusson, Charlotte Bøving, Jon Benonysson, Gunnar Jonsson - Islanda, 2015, 92 min.
Gummi e Kiddi sono due fratelli che non si parlano da quarant’anni e comunicano solo attraverso i messaggi portati dal cane del primo. Una letale malattia colpisce i greggi di pecore d’Islanda, fonte di sostentamento preziosa per l’isola e Gummi cerca di evitare il disastro nascondendo otto capi nella sua cantina per evitarne l’abbattimento. Sarà l’occasione per un riavvicinamento per i due fratelli? Storia ricca di sensibilità ed ironia, ambientata nei paesaggi silenziosi ed evocativi della terra d’Islanda.

Martedì 15 marzo
TARDO AUTUNNO (Akibyori) - regia di Yasujiro Ozu
con Yoko Tsukasa, Setsuko Hara, Mariko Okada, Keiji Sada, Miyuki Kuwano - Giappone, 1960, 128 min.
Versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano
Il terzultimo film del maestro giapponese, realizzato a colori e attraversato dai toni della commedia, presenta le vicissitudini di tre amici che si occupano delle sorti di una vedova e di sua figlia, in un intreccio articolato di relazioni dove emergono le problematiche dello smarrimento culturale e del delinearsi di una nuova identità per la società giapponese.

Martedì 22 marzo
LA ISLA MINIMA - regia di Alberto Rodríguez
con Javier Gutiérrez, Raúl Arévalo, María Varod, Perico Cervantes - Spagna, 2014, 105 min.
Ben 10 premi Goya, tra i quali quello per il miglior film, vinti nel 2014 da questo eccellente thriller con al centro due detective impegnati in un difficile caso di un serial killer responsabile della scomparsa di alcune adolescenti in un piccolo villaggio nel Sud della Spagna, nel 1980, durante il delicato momento del passaggio dalla dittatura alla democrazia.

Martedì 29 marzo
MISS JULIE (Julie) - regia di Liv Ullmann
con Jessica Chastain, Colin Farrell, Samantha Morton - Norvegia/Gran Bretagna, 2014, 120 min.
A quattordici anni di distanza da “L’infedele” l’attrice Liv Ullmann ritorna dietro alla macchina da presa per dirigere un eccellente adattamento del dramma di Strindberg: la contessina Julie si innamora del servo John, provocando non pochi sconquassi nella vita familiare, trascinata verso un tunnel senza via d’uscita.

Martedì 5 aprile
CONDOTTA (Conducta) - regia di Ernesto Daranas
con Silvia Aguila, Miriel Cejas, Yuliet Cruz, Armando Valdes Freire - Cuba, 2014, 108 min.
Film in lingua originale con sottotitoli in italiano
Il giovane cubano Chala aiuta la madre tossicodipendente allevando piccioni e cani da combattimento. Il suo rendimento scolastico è scarso, ma l’anziana maestra Carmela cerca di offrire al ragazzo delle chances per il futuro. L’arrivo di una supplente più giovane provoca un terremoto nella vita di Chala, spedito in un istituto correttivo. Attraverso il racconto di Chala il regista offre uno spaccato molto azzeccato sull’ attuale situazione sociale di Cuba.

Martedì 12 aprile
MALALA (He named me Malala) - regia di Davis Guggenheim
USA, 2015, 87 min.
Il regista di “Una scomoda verità” dedica le sue attenzioni con questo documentario dedicato a Malala Yousasfzai, Premio Nobel per la pace: a quindici anni Malala fu gravemente ferita dai proiettili talebani in Pakistan durante il ritorno a casa da scuola, per il suo impegno nei confronti dell’istruzione femminile. Miracolosamente sopravvissuta Malala continua oggi a diciotto anni il suo impegno per il diritto all’istruzione ai bambini di tutto il mondo.

Martedì 26 aprile
IL GUSTO DEL SAKÉ (Sanma no aji) - regia di Yasujiro Ozu
con Chishu Ryu, Shima Iwashita, Keiji Sada, Mariko Okada, Teruo Yoshida - Giappone, 1962, 133 min.
Versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano
Nell’ultimo film realizzato da Ozu tre uomini di mezz’età si ritrovano a bere con il loro vecchio insegnante, disperato per la sorte della figlia da lui condannata all’infelicità per averle impedito di convolare a nozze. Ancora una volta il maestro giapponese realizza un’ opera di grande sensibilità con tutte le caratteristiche del suo stile e le sue tematiche preferite, attraversate dall’inserimento di nuove, ardite sperimentazioni espressive.

Data ultimo aggiornamento 28/12/2015 - 14:01