Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Grafie di confine. Faenza, Quondamatteo e gli altri: decifrare i dialettali riminesi

Grafie di confine. Faenza, Quondamatteo e gli altri: decifrare i dialettali riminesi

Le parlate riminesi - lezione condotta da Davide Pioggia per la Rassegna Lingue di Confine
Telefono: 
0541 704486
Località: 
Biblioteca Gambalunga, Sala del Settecento, via Gambalunga - Rimini centro storico

Quali sono le principali caratteristiche che contraddistinguono le diverse parlate riminesi? E’ questo l’argomento del ciclo Grafie di confine. Faenza, Quondamatteo e gli altri: decifrare i dialettali riminesi. Dopo il successo riscontrato dai primi quattro incontri condotti da Davide Pioggia, studioso di linguistica e saggista, sono state aggiunte altre due lezioni supplementari, per continuare ad approfondire lo studio del dialetto.
Dopo l'incontro il 19 febbraio, il tema del'ultimo appuntamento è "Dal latino al dialetto".

Periodo di svolgimento: 
giovedì 26 febbraio 2015
Orario: 
dalle 17 alle 18.30
Ingresso: 
gratuito
Notizie aggiuntive: 


Davide Pioggia, laureato in fisica, è uno sperimentato studioso di linguistica e si occupa in particolare dei dialetti romagnoli. Fra le sue pubblicazioni sono particolarmente rilevanti i saggi Fonologia del santarcangiolese (2012) e Dialetti romagnoli (2014), quest’ultimo scritto in collaborazione con Daniele Vitali. Ancora con Vitali nel 2010 ha scritto un articolo sul dialetto riminese, e da qualche tempo sta lavorando a un saggio di approfondimento su questo dialetto. Cura il sito www.dialettiromagnoli.it

Data ultimo aggiornamento 20/02/2015 - 09:29