Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Filippo Malatesta e quartetto Eos in concerto

Filippo Malatesta e quartetto Eos in concerto

Questo evento è parte di: Castel Sismondo Estate
Concerti d'Estate a Castel Sismondo
Località: 
Castel Sismondo, piazza Malatesta - Rimini centro storico

Filippo Malatesta voce e chitarra e il quartetto EoS, flauto violino viola e violoncello, eseguiranno alcuni fra i capisaldi della musica Rock e pop, italiana e straniera, dagli anni ’60 ai giorni nostri. U2, John Lennon, De Gregori, Radiohead, Dalla, Jeff Buckley, Vasco Rossi, sono solo alcuni degli artisti di cui verranno eseguite canzoni indimenticabili. Con la voce duttile e calda di Filippo Malatesta e gli arrangiamenti soprendenti per i musicisti del quartetto EoS, si articola un concerto emozionante ed intenso.

Periodo di svolgimento: 
mercoledì 16 agosto 2017
Orario: 
21.00 inizio spettacolo
dalle 20.30 apertura biglietteria
Ingresso: 
7 €
Gratuità: 
bambini fino a 6 anni
Notizie aggiuntive: 

Filippo Malatesta voce e chitarra
Impara a suonare la chitarra grazie a Fabio Giovanni Malacarne, un musicista di Villa Verucchio. Insieme a lui fonda il primo gruppo nel 1984: I Fibra. Il gruppo si esibiva principalmente in pub della zona riminese, e suonava cover degli U2, Simple Minds e Lucio Battisti. Nel 1990, durante un concerto all'Old American Bar di Viserba viene notato da Patrizia Rabitti, che lo fa conoscere al marito, Mario Flores, proprietario dell'Heaven Studios, un grosso studio di registrazione che aveva sede a Rimini. Comincia quindi un periodo di provini con case discografiche di Milano, fino a quando nel 1992 incide il primo disco "La figlia del re". Patrizia Rabitti è anche l'ideatrice del cognome d'arte "Malatesta", essendo studiosa di storia e vivendo Filippo a Verucchio, città di origine della casata dei Malatesta, aveva l'abitudine di chiamarlo "Filippo Malatesta". Nel 1992 arriva anche la prima apparizione televisiva nel programma Canzoniere dell'estate (la stessa sera della liberazione di Farouk Kassam), dove canta "La figlia del re". Negli anni successivi è ospite fisso nel programma Roxy Bar di Red Ronnie e inizia un tour che toccherà club di tutta Italia. Nel 1994 incide il secondo album: Malatesta a San Francisco, negli Stati Uniti, dove il cantante trascorre 6 mesi. Il produttore del secondo album è Corrado Rustici, lo stesso produttore di Zucchero ed Elisa. Nel 1994 partecipa anche alla trasmissione Un disco per l'estate a Riccione. Nel 1997, dopo aver prodotto Il re delle tre, lascia la casa discografica Visa Records per contrasti riguardanti le scelte artistiche delle produzioni. Nel 2000 scrive per Syria la canzone "Cento giorni" che fa parte del disco "Come una goccia d'acqua".

Quartetto EOS
Flauto: Matteo Salerno
Violino: Aldo Capicchioni
Viola: Aldo Maria Zangheri
Violoncello: Fabio Gaddoni

Il quartetto EoS è stato fondato nel 2006 da quattro musicisti emiliano-romagnoli. La visione musicale aperta ha portato i musicisti a cimentarsi in repertori sempre più vasti e ad alternare, nelle loro esibizioni, parti del repertorio classico con altre di musica moderna, leggera e jazz con arrangiamenti, curati da loro stessi, di alcune fra le più celebri pagine del repertorio recente di musica da film e rock/pop. In questi anni hanno partecipato a moltissimi festival fra cui la Sagra Musicale Malatestiana ed il Ravenna Festival ed a trasmissioni televisive di Rai e di Mediaset.

Nel 2014, fra le altre cose, hanno collaborato con Franco Battiato per l’evento di apertura al Teatro Comunale di Bologna della mostra dedicata a Vermeer, con lo spettacolo “La ragazza con l’orecchino di perla” ed hanno fatto due concerti per gli eventi del bimillenario del ponte di Tiberio a Rimini, uno collaborando con Ivano Marescotti alla presenza di 5.000 persone e l’altro per la festa de Borg con 12.000 persone presenti.

I musicisti del quartetto svolgono individualmente una intensa attività, collaborando, spesso come prime parti, con le più prestigiose orchestre italiane.

 

Data ultimo aggiornamento 17/08/2017 - 08:52
Location: