Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / Festival dei Bambini - Piccolo Mondo Antico Festival

Festival dei Bambini - Piccolo Mondo Antico Festival

Questo evento è parte di: Festival del Mondo Antico 2015
Laboratori, visite guidate e iniziativa per bambini
Telefono: 
0541 704415
Località: 
Rimini, Museo della città, via Tonini 1 e il centro storico di Rimini

Piccolo Mondo Antico festival rappresenta una “costola” di Antico-Presente Festival del Mondo Antico che giunge quest’anno alla 17° edizione. Un appuntamento significativo nel rapporto con le generazioni più giovani, custodi del patrimonio culturale.  Un invito rivolto ai più piccoli che, a partire dai 3 anni, possono sperimentare attività, divenire via via protagonisti di storie narrate o artigiani e artisti in erba. O ancora, con la propria famiglia, condividere le rievocazioni, provando l’emozione di passeggiare fra i banchi dell’antico foro per fermarsi a osservare prodotti dei campi e artigianali o divertirsi a giocare per strada o cimentarsi in giochi di abilità…ma anche mettere le “mani in pasta” per dar forma al pane realizzato con farine e metodi antichi ed essere cotto in un forno in argilla.
A fare da sfondo è sempre la Rimini romana, con la sua storia, i suoi personaggi, i suoi segni, con un tuffo nella più lontana preistoria o nelle grandi civiltà del Mediterraneo.
Da venerdì pomeriggio fino al tardo pomeriggio di domenica si animano gli spazi del Museo della Città per ospitare botteghe artigianali di mosaicisti, pittoi, ma anche locande, rievocazioni dell’antico banchetto, cacce al tesoro, simulazioni di scavo archeologico, percorsi lungo le vie dell’impero che coinvolgeranno bambini e ragazzi, come da programma.
Le attività, ove non diversamente segnalato, si svolgono al Museo della Città e alla Domus del Chirurgo (rispettivamente via L. Tonini, 1 e piazza Ferrari).
Sono richiesti prenotazione telefonica (tel. 0541 704415 e 329.2103329 da lunedì a venerdì ore 9 - 13 e nei giorni del Festival) e pagamento di una quota di partecipazione, 4.00 €. Le prenotazioni vengono accolte a partire da lunedì 8 giugno e prevendita presso il Museo della Città dal 13 giugno.

Periodo di svolgimento: 
19 - 20 - 21 giugno 2015
Orario: 
venerdì 16 - 21; sabato 9.30 - 18; domenica 9.30 - 18
Programma: 

VENERDI’ 19 GIUGNO
Rimini, Museo della Città e Domus del Chirurgo
- ore 16
Se io fossi...un cacciatore
In che modo si procuravano il cibo i nostri più lontani antenati? Molte risposte sull’uomo primitivo e sulla sua sussistenza provengono dalla pietra, la materia prima più utilizzata nella preistoria. Vestiamo i suoi panni e costruiamo un’arma tipica dell’età della pietra.
A cura di Stefano Sabattini - per ragazzi da 8 a 11 anni
- ore 16
Al mercato di Ariminum con la sportula
Personalizziamo la nostra shopper, la sportula dei Romani,  utilizzando pennelli e colori da tessuto e ispirandoci ai prodotti raffigurati nei mosaici di Ariminum.
A cura di Elisa Brighi ed Evelina Garoni - per bambini da 5 anni

Riccione, Museo del Territorio
- ore 16.30
Lo speziale medievale e il suo erbario
Un’attività legata alle spezie e alle piante officinali, al loro commercio ed uso nel medioevo. A cura di Andrea Tirincanti - per bambini da 8 a 14 anni

Rimini, Museo della Città
- ore 17
L’atelier dell’affresco. La natura morta pompeiana
Partendo dalla documentazione degli affreschi romani esposti in Museo, vengono illustrati i materiali e la tecnica utilizzati nell’antichità per poi invitare i ragazzi a produrre un’opera originale ispirata alle nature morte pompeiane che rappresentavano alimenti in gran varietà insieme a oggetti d'uso comune e di culto.
A cura di Lorenza Angelini - per ragazzi da 10 anni
- ore 17.30
Nutrirsi ad arte. Caccia al tesoro lungo il percorso espositivo “Dalla cucina alla tavola”.
Una divertente proposta che coinvolge i più piccoli nella scoperta di usi e abitudini alimentari degli antichi. Per poi, sempre attraverso il gioco, riflettere sulla dieta mediterranea per una sana educazione al cibo.
A cura di Marzia Ceccaglia - per bambini da 5 a 8 anni
- ore 17.30
Nature aromatiche
Un’esperienza plurisensoriale alla scoperta dei quadri di natura morta che ispirano la creazione di un personaggio fantastico con frutta e verdura. Profumi di spezie arricchiscono l’attività di un’impronta olfattiva. A cura di Eleonora Gessaroli - per bambini da 3 a 6 anni
- ore 21
La piccola taberna degli orrori. Racconto animato di gastronomia mostruosa
Nella taberna in fondo a via Tenebrosa i clienti scompaiono misteriosamente. Di notte dal negozio escono raccapriccianti odori: qualcuno nell'ombra prepara piatti mostruosi. Mentre nell'armadio uno spaventoso brontolio. “Assaggio mostruoso” a sorpresa!
A cura di Cristina Sedioli - per bambini da 7 a 12 anni

SABATO 20 GUIGNO
- ore 9.30 e ore 11
La paletta dell'archeologo
Un campo di scavo attrezzato nel quale i ragazzi, come “piccoli archeologi”, possono provare l’emozione della scoperta applicando la metodologia scientifica.
A cura di Ilaria Balena - per bambini da 7 a 10 anni
- ore 9.30
Ceius- il mosaicista romano
Ceius mosaicista ci accompagna all’interno di una domus per mostrarci il bellissimo mosaico della sala del banchetto e invitarci a realizzare un prezioso particolare.
A cura di Elisa Brighi ed Evelina Garoni - per ragazzi da 9 anni
- dalle ore 10 e dalle 16
Panis antiquus
Dimostrazione teatralizzata dei sistemi di panificazione dalla preistoria al III sec. d.C. Con laboratori di macinazione, impasto e cottura.
A cura dei volontari dell'Associazione Dimoraenergia con M.Luisa Stoppioni e Cristina Giovagnetti,
Per la partecipazione ai laboratori si richiede iscrizione all’Associazione Dimoraenergia di € 5,00 (€15,00 per nuclei familiari).
-
ore 10.00 e 11.30
Il cibo per i vivi e per i morti nell'antico Egitto
Per gli antichi Egiziani l’anima del defunto doveva nutrirsi anche nella vita che l’attendeva dopo la morte. Le iscrizioni e le immagini poste nelle tombe quindi rappresentano spesso dei cibi, che non sono semplici decorazioni ma disegni magici destinati a divenire reali nell’Aldilà. Come scribi egizi, utilizzando una canna di fiume, i bambini scriveranno l'offerta funeraria in geroglifico e porteranno alla "mummia" gli alimenti e le bevande necessari per la vita nell'Aldilà.
A cura di Cristina Servadei - per bambini da 8 a 12 anni

Ponte di Tiberio - Invaso
- dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19
Di ponte in ponte. Nuova luce alle pietre
Giovani studenti del Liceo “G. Cesare – M. Valgimigli” con la guida di restauratori della Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna si adoperano nella pulizia della superficie delle tante pietre del Ponte di Tiberio recuperate anni fa nell’invaso e oggi raccolte a monte del monumento. Un cantiere aperto nell’ambito del progetto “Di ponte in ponte” vincitore del Concorso Io amo i Beni Culturali (ed. 2014)

Rimini, Museo della Città
- ore 11
Burattini e marionette
Laboratorio creativo in cui i bambini costruiscono e decorano un burattino che raffigura un personaggio romano (un legionario, un gladiatore, un'ancella, l'imperatore, il chirurgo).
A cura di Elisa Brighi ed Evelina Garoni - per bambini da 4 anni
- ore 11.30
Una sosta nella locanda di Maccius
Le vie consolari, come le moderne autostrade, offrivano a distanza regolare, punti di sosta e di ristoro. Come erano organizzati e quali cibi e bevande potevano essere serviti dall’oste? A conclusione uno ‘spuntino romano’.
A cura di Rita Bambini - per ragazzi da 8 a 12 anni
- ore 16
Pinax, ricordo del mare
Il Pinax, pannello in pasta vitrea dalla domus del Chirurgo, è protagonista  di un laboratorio in cui i partecipanti utilizzano antiche tecniche di pittura con lamine d’oro e d’argento e smalti su supporto ligneo, per creare una originale composizione a ricordo del mare di Eutyches.
Progetto e cura di Antonietta Corsini - per adulti e ragazzi a partite da 10 anni
- ore 16        
Un mito a merenda! Mini caccia al tesoro con Ercole e la strega Medusa
Narrazione itinerante a cura di Cristina Sedioli alla scoperta degli ingredienti magici e bizzarri dei piatti preparati dai personaggi mitologici: eroi, streghe, mostri. Al termine del percorso ogni partecipante realizza il proprio “ricettario mitologico”.Per bambini da 3 a 8 anni
- ore 16
I segreti della cucina di Apicio
Il laboratorio intende avvicinare i ragazzi alle abitudini alimentari dei Romani facendo loro scoprire gli ingredienti che non dovevano mai mancare nella dispensa di Apicio, il più grande cuoco dell’antichità. Fra erbe aromatiche, spezie esotiche, formaggi, frutta secca, legumi e cereali è possibile respirare i profumi amati dai Romani e ideare alcune semplici ricette.
A cura di Marzia Ceccaglia - per bambini da 8 a 12 anni
- ore 16.30
Dalla rosa di Sigismondo…alla girandola di carta
L’expo non è soltanto alimentazione, ma anche attenzione ai temi del verde e del riciclo. Tra gli stemmi della famiglia Malatesta c’è una rosa con quattro petali. È un fiore ma anche uno stemma, un simbolo raffigurato sia su opere del Museo che sui più importanti monumenti della città. Con carta, forbici, cannucce e colori creiamo la nostra rosa, trasformandola in una divertente girandola.
A cura di Silvia Monetti - per bambini da 7 a 10 anni
- ore 16.30
Disegni da gustare
Disegni da gustare con i sensi… creazione di opere da guardare, annusare, toccare e mangiare. Un viaggio fra le opere sul tema del cibo per scegliere i soggetti da riprodurre o reinventarne di nuovi attraverso una tecnica speciale che utilizza fogli di carta di riso/amido da decorare con matrici o a mano libera e dipingere con colori alimentari (cioccolato, e spezie…). L’insieme dei disegni andrà a creare piccoli racconti su usanze e riti. Ognuno potrà anche assaporare la propria opera.
A cura di Sonia Fabbrocino - per ragazzi da 9 anni
- ore 18
Il banchetto romano
Ricreato l’ambiente domestico in cui i Romani si ritrovavano a banchetto, con i letti tricliniari  intorno alla mensa riccamente apparecchiata, i cibi più tradizionali e gli intrattenimenti, si rivive l’atmosfera di quello che era uno dei più importanti momenti della giornata.
A cura di Raffaella Angelini - per ragazzi da 8 a 11 anni

DOMENICA 21 GIUGNO
Decumano massimo (c.so d’Augusto) e foro (p.zza Tre Martiri)
- dalle 9.30 alle 12.30
Benvenuti ad Ariminum!
La Legio XIII Gemina dà vita a una rievocazione di scene di vita quotidiana nel cuore di Rimini per ricreare atmosfere di 2000 anni fa. Fulcro della città è il foro che si anima come un antico mercato di venditori e artigiani orgogliosi di mostrare i loro prodotti alle matrone. Ma che anche offre la sorpresa di trovarsi di fronte a legionari di presidio agli ingressi della città romana insieme a giovani ciceroni (ITT “Marco Polo” di Rimini) lieti di illustrare i tesori della Rimini romana non solo ai riminesi di oggi ma anche agli ospiti stranieri..
I più piccoli potranno giocare come i bambini romani, al gioco delle noci, dei birilli, delle trottole di legno, filetto o tris oppure realizzare una cartolina in 3D della Rimini romana o ancora decorare con colori e pennelli il loro scudo da legionari (a cura di Raffaella Angelini, Rita Bambini, Elisa Brighi, Evelina Garoni e Cristina Servadei).
Per “bambini” di ogni età con partecipazione libera.

Rimini, Museo della Città
- ore 10
La paletta dell'archeologo
Un campo di scavo attrezzato nel quale i ragazzi, come “piccoli archeologi”, provano l’emozione della scoperta applicando la metodologia scientifica.
A cura di Ilaria Balena - per bambini da 7 a 10 anni
- ore 11
Ricetta in formella
Nel laboratorio sarà rielaborata in chiave contemporanea un’attività pratica ispirata alla lavorazione della scagliola che consisteva nell’imitazione dell’intarsio in marmo con materiali più duttili e meno costosi quale una miscela di gesso e colori. A essere disegnato e quindi intarsiato un soggetto sul tema del Festival.
A cura di Fabio Bonetti e Sonia Fabbrocino - per ragazzi da 8 anni
- ore 16
Eutimide ceramista greco
Eutimide ci svela i segreti della ceramica ateniese a figure rosse per realizzare in questa tecnica un piatto decorato con pesci.
A cura di Elisa Brighi ed Evelina Garoni - per ragazzi da 8 anni
- ore 17
Nutrirsi ad arte. Caccia al tesoro lungo il percorso espositivo “Dalla cucina alla tavola”
Una divertente proposta che coinvolge i più piccoli nella scoperta di usi e abitudini alimentari degli antichi. Per poi, sempre attraverso il gioco, riflettere sulla dieta mediterranea per una sana educazione al cibo.
A cura di Marzia Ceccaglia - per bambini da 5 a 8 anni
- ore 17.30
Tessera dopo tessera
Da un gioco di osservazione dei mosaici del Museo alla realizzazione, con materiali simili a quelli impiegati dai mosaicisti romani (pietre, ciottoli di fiume.. e calce come legante), di una personale interpretazione dei particolari ammirati.
A cura di Elisa Brighi ed Evelina Garoni - per bambini da 4 a 7 anni
- ore 18
Il banchetto romano
Ricreato l’ambiente domestico in cui i Romani si ritrovavano a banchetto, con i letti tricliniari intorno alla mensa riccamente apparecchiata, i cibi più tradizionali e gli intrattenimenti, si rivive l’atmosfera di quello che era uno dei più importanti momenti della giornata.
A cura di Rita Bambini - per ragazzi da 8 a 11 anni

Data ultimo aggiornamento 26/05/2015 - 07:33