Cosa fare

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Eventi / Manifestazioni e Iniziative / 'Esperienza Biennale'

'Esperienza Biennale'

Laboratori per bambini, ragazzi e adulti della Biennale Disegno 2016
Telefono: 
0541 793851 (Museo)
Località: 
Rimini, sedi vari

Il vasto panorama espositivo della II edizione della Biennale Disegno Rimini invita a esperienze laboratoriali che esplorano le principali tematiche affrontate nelle 29 mostre.
L'ultimo appuntamento, sabato 9 luglio, è a Castel Sisimondo con 'Profili angelici. Profili del cielo'. La cupola di Loreto nei disegni del Pomarancio e di Cesare Maccari. I partecipanti frequentano gli spazi del laboratorio a diretto contatto e a confronto con le opere esposte nelle mostre indicate, cimentandosi nella realizzazione di interpretazioni di un particolare o dell’intera opera. L’espressione creativa diviene momento di comprensione e conoscenza dell’opera stessa e delle tecniche artistiche, sviluppando nel contempo le capacità manuali.
Per ragazzi da 10 anni e adulti a cura di Antonietta Corsini.

Periodo di svolgimento: 
sabato 9 luglio 2016
Orario: 
ore 16.30
Ingresso: 
Costo di partecipazione: € 8 (fino a esaurimento posti - max 20)
Programma: 

Domenica 1 maggio
Suoni d’acqua
FAR L’acqua disegna
Per bambini da 6 a 9 anni
A cura di Giacomo Depaoli
Cercando di trasmettere il senso evocativo dell’acqua, elemento primordiale da cui si origina la vita, si propone un piccolo evento narrativo con lo scopo anche di sensibilizzare i bambini e i ragazzi sull’importanza primaria di questo elemento.
I fenomeni acustici e le proprietà sonore dell’acqua aprono a un percorso fatto di suoni (piatti, triangolo, campane, bicchieri, conchiglie, zucche…) messi in relazione con l’acqua alla scoperta di una nuova identità sonora. Attraverso l’incontro con l’acqua viene  alterata la funzione originaria dell’oggetto che, in questo modo, diviene un mediatore emozionale e crea una originale realtà sonora e acustica.

Domenica 15 maggio
Di-segni in azione
Museo della Città Ala Nuova Cantiere disegno
Per bambini da 6 anni, ragazzi e adulti
A cura di Sonia Fabbrocino
Il laboratorio indaga le potenzialità espressive del gesto, le molteplici espressioni del segno e della linea e la loro organizzazione in disegno.
L’immagine si costruisce attraverso un susseguirsi di segni, un groviglio che modifica continuamente la forma, con la volontà di svelarne la segreta natura.
L’azione fisica proiettata sul grandi fogli da disegno, guida ad esplorazioni gestuali coordinate e alle diverse tipologie di segno corrispondenti. Saturando la superficie del foglio si creano vere e proprie mappe cinetiche: fantasiose figurazioni di personaggi, animali, figurazioni vegetali o zoomorfi.

Domenica 29 maggio
Con il corpo, con l’opera d’arte
Castel Sismondo I Sironi di Sironi, Domenico Rambelli
Per bambini e adulti
A cura di Debora Branchi
L’obiettivo è invitare a comunicare attraverso il corpo, attivare la creatività per realizzare una nuova opera. Ciascun partecipante, scelta l’opera che più lo ha colpito nell’esposizione, la ricrea con l’argilla e poi la imita con il corpo e con l’espressione del volto, creando una “scultura vivente”. Sotto la guida dell’arteterapeuta “le sculture viventi” si presentano dando vita a una performance collettiva che attiva nuove modalità di socializzazione all’interno del gruppo.

Sabato 4 giugno
Il corpo umano e il ritratto: tecniche di rappresentazione
FAR e Museo della Città Profili del mondo
Per bambini, ragazzi e adulti
A cura di Sonia Fabbrocino
Il laboratorio indaga il concetto di identità e dell’immagine di sé attraverso l’ascolto, lo sguardo e tecniche grafo-pittoriche che avvicinano allo studio e alla interpretazione della figurazione umana. A partire dall’esplorazione delle emozioni, alle espressioni rintracciate nei contorni del corpo e del volto, per percepire in modo nuovo i profili di un mondo intimo.
I materiali artistici diventano strumenti di conoscenza percettiva e sensoriale e di espressione creativa offrendo stimoli molteplici. Ogni partecipante -anche chi non si è mai cimentato nel disegno-, munito di una propria fotografia, realizza un ritratto/autoritratto reale e simbolico, proiezione e profilo della propria immagine, supportato da input nelle varie fasi della creazione.

Domenica 19 giugno
Si alzi il sipario
Museo della Città La linea continua
Per bambini da 6 a 10 anni
A cura di Eleonora Gessaroli
Nella sezione della mostra che propone un corpus di disegni di scenografia dalla fine del XVII secolo alla metà dell’Ottocento, i progetti destinati a creare l’ambientazione di spettacoli teatrali sollecitano i partecipanti a realizzare un personale teatrino tridimensionale. Con carta e cartone ognuno realizza la scenografia frutto della sua fantasia: castelli fiabeschi, lande deserte, alte montagne, città affollate …  saranno gli ambienti in cui si svolgeranno le singole storie

Domenica 3 luglio
Esploratori riminesi… una mappa
Museo della Città  Il fondo di Adolphe Noël della Biblioteca Gambalunga
Per ragazzi da 8 anni
A cura di Cinzia Domizi
Dopo aver osservato le mappe esposte e averne carpito i messaggi, le tecniche e le funzioni, i partecipanti, introdotti nella Rimini dell’800 grazie alla proiezioni di immagini d’epoca, tracciano una mappa della città di quel secolo utilizzando l’iconografia per raccontare usi, costumi, mezzi di trasporto, monumenti…
L’attività prevede l’impiego di tecniche miste: dal disegno a china e acquarello, alle spugnature, al collage.

Sabato 9 luglio
Profili angelici
Castel Sismondo, Profili del cielo. La cupola di Loreto nei disegni del Pomarancio e di Cesare Maccari
Per ragazzi da 10 anni e adulti
A cura di Antonietta Corsini
I partecipanti frequentano gli spazi del laboratorio di Antonietta Corsini a diretto contatto e a confronto con le opere esposte nelle mostre indicate, cimentandosi nella realizzazione di interpretazioni di un particolare o dell’intera opera.
L’espressione creativa diviene momento di comprensione e conoscenza dell’opera stessa e delle tecniche artistiche, sviluppando nel contempo le capacità manuali.

Data ultimo aggiornamento 06/07/2016 - 11:12