ciao

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Press / Comunicati stampa / Archivio comunicati stampa / Rimini ‘Padrona della Festa’ italiana: oltre 130mila le persone in strada tra mare e centro storico. Capodanno da sold out per il concerto di Fabi-Gazzè-Silvestri e assalto alle decine di eventi in centro storico

Rimini ‘Padrona della Festa’ italiana: oltre 130mila le persone in strada tra mare e centro storico. Capodanno da sold out per il concerto di Fabi-Gazzè-Silvestri e assalto alle decine di eventi in centro storico

Capodanno
“Rimini ha sconfitto anche la ‘buriana’ - commenta il Sindaco Andrea Gnassi -. Nonostante il gelo e il vento polare, quasi incredibilmente piazzale Fellini si è stipata via via di gente, così come le piazze e i vari set del centro storico che hanno fatto festa fino alle 5 del mattino. E’ un capodanno di Rimini con un successo oltre ogni previsione, è il successo di una destinazione intera non di un evento: primi in Italia anche a San Silvestro. Non solo una cartolina esaltante - dal mare al centro storico, ai lungomari- ma un prodotto turistico che ha dato la possibilità di lavorare a migliaia di persone e di imprese”

RIMINI – Partecipazione da record per la quarta edizione del Capodanno più lungo del mondo: un’onda multicolore ha invaso Piazzale Fellini, i viali di Marina Centro e le strade e le piazze del Centro Storico facendo registrare ovunque un sold out ‘diffuso’.
Un fiume di gente ha raggiunto il mare, i cantieri e le piazze del centro storico, la domus e il museo della città, così come i locali, gli hotel e i ristoranti di tutta la città che hanno lavorato senza sosta fino a notte fonda. Un clima riminese che solo nella notte di capodanno ha mosso tra concerto, mare ed eventi in centro oltre 130mila persone.
“Il Capodanno riminese – commenta il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi – è un successo oltre ogni previsione di una destinazione intera: primi in Italia anche a San Silvestro. Non uno spot né un format Tv confezionato, ma un insieme di proposte e protagonisti, un sistema che vince e accresce di anno in anno l’entusiasmo, nei fatti e nei numeri, per la nostra città: un vero e proprio prodotto turistico invernale che muove economia e lavoro lungo tutto dicembre e gli inizi di gennaio. Ieri anche chi si è mosso col last second non ha trovato una camera d’albergo disponibile né un posto al ristorante. Quest'anno si è rivelata compiutamente la strategia che ha mosso l'invenzione del Capodanno più lungo del mondo: Rimini non offre un concerto o una quinta scenografica per un evento ripreso magari dalla tv, ma un ambiente, un'atmosfera, una serie di visioni e di relazioni che non ha nessun altro. In questo senso, e lo si è ben dimostrato stanotte, l'evento clou del Capodanno è Rimini. Siamo passati dalla logica del 'grande evento' a quella della 'grande destinazione'".

> Un milione di fan, i media e le tv nazionali
Straordinario anche il successo mediatico, Rimini era presente sui tg di RaiUno, RaiDue e RaiTre, la mediapartnership con Radio 105, le uscite in primo piano sui quotidiani e settimanali nazionali, centinaia di migliaia fra tweet e condivisioni sui social. A partire dai profili facebook dei tre artisti romani e dal profilo facebook del trio romano -che complessivamente totalizzano un milione di fan - sui quali sono stati pubblicati post di annuncio dell’evento riminese e video del concerto che hanno riscosso decine di migliaia di ‘mi piace’.

> Il trio delle meraviglie in piazzale Fellini: la Paranza sconfigge la tramontata
Quasi incredibile ma vero, allo scoccare della mezzanotte piazzale Fellini si è gremita dalla rotonda alla fontana nonostante il gelo e il vento polare.
La lunga notte all’insegna dell’energia musicale, del ballo e dello spettacolo è iniziata alle ore 22 in piazzale Fellini con il concerto live del trio Max Gazzè, Daniele Silvestri e Niccolò Fabi. Decine e decine di migliaia di persone hanno cantato e ballato per quasi tre ore serrate di musica, ripercorrendo i grandi successi che hanno segnato le carriere dei tre artisti romani che proprio da Rimini a novembre hanno iniziato il loro fortunatissimo tour e che a Rimini hanno voluto chiudere alla grande questo anno per congedarsi dai fan e tornare ciascuno alla propria carriera da solista. Un’occasione unica, dunque, per ascoltarli cantare insieme: dal nuovo singolo ‘Alzo le mani’ che ha aperto il concerto riminese, ai successi come ‘Vento’ d’estate’ e ‘Salirò’, o la ‘chicca’ di Daniele Silvestri fatta solo per il concerto di Rimini ‘La Paranza’, fino agli ultimi brani estratti dal nuovo album “Il padrone della Festa”, disco di platino e ancora in vetta alle classifiche di vendita.
A mezzanotte tutti sul palco per il momento clou della serata con il brindisi e l’abbraccio insieme agli artisti del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi. Puntuale, allo scoccare della mezzanotte, dalla spiaggia si sono levati i fuochi artificiali per uno spettacolo memorabile sul mare d’inverno.

> Il boom del centro storico
I festeggiamenti di Capodanno sono proseguiti in un centro storico già gremito dove si è riversato anche il pubblico di piazzale Fellini. Viale Principe Amedeo e via Giovanni XXIII si sono trasformate in un grande viale che ha legato il mare al centro storico ed è stato percorso a piedi e in bici da decine di migliaia di persone.

Teatro Galli
File lunghissime in piazza Malatesta davanti al cantiere del Teatro Galli, la novità assoluta di questa quarta edizione del Capodanno più lungo del mondo, che ha offerto a migliaia di persone un inedito sguardo nel teatro in ricostruzione di cui la città si accinge a dotarsi. Un ultimo viaggio fra le macerie del teatro che risorge, la prima ‘visita virtuale’ nel teatro, preceduta dalla videoinstallazione “Risveglio” creata da Studio Azzurro con l’ideazione e la regia di Paolo Rosa. Una suggestione che ha lasciato il pubblico a bocca aperta e che, dato il successo e la richiesta, verrà eccezionalmente ripetuta anche il 1 di gennaio, dalle ore 18 alle 24, per consentire a chi lo desidera di vivere un’emozione unica nella magia delle macerie del Galli.

Piazza Cavour
La musica ha scaldato piazza Cavour, trasformata per una notte in un grande dancefloor a cielo aperto grazie ai deejay di Radio 105 Giuseppe e Ylenia e il dj internazionale Daniele Baldelli. A impreziosire la scenografia della piazza lo spettacolo di videomapping che ha animato la facciata del Teatro Galli.

Fulgor
A pochi passi dalla piazza, la magia e le luci del cinema puntate sul Fulgor hanno lasciato senza parole quasi 5 mila persone che si sono alternate tra le quinte e i calcinacci di un cantiere che comincia a mostrare l’architettura del cinema che sarà. Tantissimi si sono messi in fila per entrare nelle sette stanze dedicate a Giulietta Masina e Federico Fellini, nel foyer in ristrutturazione del Fulgor. Il successo è stato tale che il Cinema Fulgor si aprirà ai visitatori fino al 3 gennaio dalle ore 16 alle 23, sabato anche dalle ore 10 alle 12.

Museo civico e ala moderna
Quattro progetti musicali si sono alternati in un crescendo sonoro al cantiere dell’Ala moderna del Museo della città di Rimini con Vertical Reload, uno spazio di sperimentazione musicale d’avanguardia apprezzato e preso letteralmente d’assalto da oltre 10mila che si sono alternate fino a notte fonda per ascoltare i dj più corteggiati sulla scena musicale di ricerca: VAGHE STELLE, DOS (Bpitch Control / DC-10 Ibiza), Nico Note.

Complesso degli Agostiniani
Passaggio continuo per migliaia di viandanti stipati al Complesso degli Agostiniani dalle ore 23 fino alle 5 del mattino che hanno trasformato il teatro degli Atti e la Sala Pamphili in un grande circo musicale italo-argentino e brasiliano con i Del Barrio e lo staff del Grancaribe.

Il Capodanno della cultura
Alla Domus del Chirurgo, le note classiche intrecciate a quelle pop d’autore nelle stanze di Eutyches hanno incantato migliaia di persone. Movimento continuo anche al Museo della città, alla Far, al Palazzo del Podestà e in cineteca, aperti eccezionalmente fino a notte fonda

Grande successo anche per l’offerta delle discoteche e locali riuniti nell’iniziativa Rimini Movida Pass.

> Capodanno continua, la prima dell’anno con l’Opera
Anche quest’anno poi, con dati perfettamente in linea con quelli della passata stagione, si va verso il “tutto esaurito” per l’Opera di Capodanno Il Nabucco, melodramma in quattro atti di Giuseppe Verdi, che farà il suo debutto al 105 Stadium.
Come da programma, e malgrado le vicende degli ultimi giorni che hanno tenuto tutti col fiato sospeso per le sorti della protagonista, il soprano Dimitra Theodossiou, Nabucco andrà in scena al 105 Stadium di Rimini il primo giorno dell’anno (ore 17,30) con replica sabato 3 gennaio (ore 21,00). INFO BIGLIETTI: 347.6779315


Organizzazione perfetta
San Silvestro è stato festeggiato in modo del tutto tranquillo, il Sindaco Andrea Gnassi ringrazia le forze dell’ordine, il Prefetto, il Comandante dei vigili urbani, le forze di Polizia, gli operai di Anthea ed Hera e tutti coloro i quali hanno garantito servizi efficienti. Un ringraziamento particolare alle categorie, agli albergatori, agli imprenditori, ai borghi, ai comitati e a tutti coloro che hanno creduto e scommesso su questo evento. Alle 6 di queste mattina le aree dei festeggiamente erano già state pulite e ripristinate.

Il Capodanno più lungo del mondo è promosso da Comune di Rimini, dalla Camera di Commercio e da APT Servizi Emilia Romagna in collazione con Unione di Prodotto Costa, Unione Città d’arte, Gruppo Hera, Rimini Fiera S.p.A., SGR, Galvanina, Car Point e con la partecipazione di: Provincia di Rimini, Rimini Reservation, AIA Associazione Italiana Albergatori di Rimini, CNA Rimini, Confartigianato, Confcommercio Provincia di Rimini, Confesercenti Rimini, Confindustria Rimini, Rimini Movida Pass, WinteRiminiHotel, 105 Stadium

Data comunicato: 
1 Gennaio 2015