Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 01-01-2012

‘Rimini, il Capodanno più lungo del mondo’: una scommessa vinta

‘Rimini, il Capodanno più lungo del mondo’: una scommessa vinta
"Era qualcosa più di un esperimento. Era una vera e propria scommessa. Oggi possiamo dire di averla vinta, sia in piazza, che nei teatri, che sui media". Questo il primo commento del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, al termine della lunghissima notte del San Silvestro riminese. Una notte che ha visto i numerosi spettacoli proposti nei diversi luoghi della città registrare il tutto esaurito.

Un foltissimo pubblico, 40 mila spettatori in piazzale Fellini, a seguire la straordinaria performance di Franco Battiato, 2mila ballerini folk al veglionissimo della tradizione ‘Vai Col Liscio’, un pubblico di 9.500 persone ha ‘invaso’ il cantiere contemporaneo del Teatro Galli, sold out anche allo spazio Duomo in compagnia degli artisti riminesi e grande passaggio di oltre 2.500 viandanti al teatro degli Atti trasformato per una notte in vera e propria affascinante milonga. Più di mille i ‘Rimini Movida Pass’ venduti in una notte. Sono questi i numeri a caldo del successo della notte di punta del cartellone ‘Rimini, il Capodanno più lungo del mondo’ fino alle 4,30.


Il bilancio della prima edizione del Capodanno senza la diretta Rai va dunque in archivio con tutti segni più: una scommessa nuova di fatto riuscita, anche oltre alle aspettative, ancor più in considerazione del grave periodo di crisi che sta caratterizzando questa chiusura d’anno e che, secondo le stime nazionali di Confesercenti, ha lasciato a casa l’86% degli italiani per San Silvestro.



La nuova formula del Capodanno ha funzionato: una interna notte, dalle 21,30 all’alba, con tanti capodanni da festeggiare per tutte le età e per tutti i gusti, dal mare al centro storico, dal nuovo Palacongressi fino alle discoteche e i locali di Marina Centro. Tutto in una notte all’insegna dell’energia musicale, del ballo e dello spettacolo e che ha avuto il suo cuore pulsante in piazzale Fellini con il concerto del maestro e pioniere della musica italiana Franco Battiato con due ore serrate di musica e il grandissimo entusiasmo del pubblico di riminesi e visitatori che ha cominciato a radunarsi sotto il grande palco allestito sulla rotonda del Grand Hotel, fin dal tardo pomeriggio, attratti dal sound check del cantautore catanese.


I festeggiamenti di San Silvestro sono cominciati attorno alle 21,30 all’ombra del Grand Hotel: sul palco Patrizio Roversi e Otello Cenci hanno intrattenuto il pubblico con la loro comicità. Alle 22,15 sulle note ‘Up patriots to arms’ è iniziato il concerto di Franco Battiato che ha ripercorso le tracce indelebili lasciate da album-capolavori indiscussi, dall’Era del Cinghiale Bianco a Gommalacca, da L’Imboscata a Fisionomica. Momento culminante, il grande brindisi di mezzanotte quando sul palco insieme agli artisti sono saliti il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, il Vicesindaco Gloria Lisi e il direttore cultura e turismo Pietro Leoni e dalla spiaggia si sono levati fuochi artificiali per uno spettacolo memorabile - per la regia della Scarpato Pirotecnica - all’unisono con l’esplosione di una cascata di coriandoli colorati piovuti dal palco sul pubblico festante.

Dopo la mezzanotte i festeggiamenti di Capodanno sono proseguiti in centro storico e nei locali di Marina centro: viale Principe Amedeo e via Giovanni XXIII si sono trasformate in un grande viale che ha legato il mare al centro storico ed è stato percorso da un fiume di gente che ha raggiunto le piazze del centro storico, la Domus, il Tempio Malatestiano, la Vecchia Pescheria.


Circa 2.500 i ballerini di tango e i viandanti che hanno trasformato il teatro degli Atti in un angolo di Buenos Aires. Oltre 2mila i ballerini folk che si sono scatenati al Palacongressi in compagnia delle scuole di ballo capitanate dai pluricampioni italiani di liscio. Sold out anche per il Capodanno nel Foyer del cantiere del Teatro Galli eccezionalmente aperto per trasformarsi per una notte in spazio temporaneo per i viandanti con dj set a cura di Nico Note Dream Action, deejay Mozart e altri.



Grande successo anche per la nuova fabbrica dell’arte contemporanea, Far, visitata da centinaia di persone fino alle 4 del mattino.

Tutto esaurito anche per lo spettacolo del 30 dicembre del rapper Fabri Fibra all’Altro Mondo Studios con il suo showcase live e ha inaugurato nel migliore dei modi la supertecnologica console in movimento della discoteca di Miramare che ha lanciato da Rimini mode e miti in tutto il mondo.


“Siamo soddisfatti – commenta il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi – in un periodo di crisi abbiamo saputo proporre un programma unico in Italia, improntato su eventi di qualità, ottenendo un ritorno magnifico. La scommessa l’abbiamo vinta, oltre alle aspettative. Il Capodanno che ha voluto tutta la città ha funzionato, la piazza di Rimini è comunque rimbalzata su tutti i media nazionali per la qualità della sua proposta. Mai come quest’anno, in un periodo di bassa stagione, si è messa in campo un’azione di sistema che, come si è già sperimentato con successo in occasione della Notte Rosa, ha stimolato la partecipazione attiva dell’intera collettività riminese, pubblico e privato. Si è confermata la capacità di Rimini di essere punto di riferimento dell'accoglienza anche nel periodo invernale, attraverso una proposta artistica che per quantità e qualità non ha rivali>>

Complice la bella giornata e nonostante un Capodanno che il calendario ha fatto cadere fra sabato e domenica senza ponti, il 31 dicembre è iniziato all’insegna di un frenetico via vai di turisti che si è riversato sul lungomare, così come in centro storico: 300 gli alberghi aperti e ristoranti pieni sia in città che nella zona di Marina Centro.

Ma il primo bilancio del Capodanno non si ferma alla notte del 31 dicembre: dal concerto di Zucchero (1 dicembre) al 6 gennaio sono oltre 50 gli eventi all’insegna delle sette note nei luoghi in cui si forma il carattere musicale della città. Un cartellone di concerti che ha già mosso 25mila persone fra il concerto a invito di Laura Pausini (4mila persone) Zucchero (5.300 persone), Ivano Fossati (Novelli tutto esaurito), Fabri Fibra (tutto esaurito) e i tanti eventi di vario genere si sono susseguiti ogni giorno e hanno incluso anche band riminesi nate dall’esperienza dell’Istituto Musicale Lettimi, esibizioni di gruppi di ballo locali, concerti natalizi, corali nelle Chiese della città, fino alla lirica che, come da tradizione, aprirà l’anno nuovo nella sala auditorium del vecchio Palacongressi (domenica 1 gennaio e martedì 3 gennaio) con l’opera ‘Elisir d’amore’ di Gaetano Donizetti, a cura di Atto Primo.


Bilancio di grande successo anche per gli eventi collaterali: 50 mila persone hanno visitato sino ad oggi l’Ice Village e Presepe di sabbia al porto di Rimini (con punte di 6mila visitatori nel solo giorno di Santo Stefano), 20mila visitatori registrati fino ad oggi al presepe di sabbia di Torre Pedrera, con lunghe file di visitatori fino alla strada nei giorni di Natale e Santo Stefano. 3600 ingressi - dal 1 dicembre ad oggi - per Domus del Chirurgo e Museo della città promossi anche nell’ambito dell’iniziativa Rimini City Pass (circa il 15% in più rispetto allo stesso periodo del 2010). Da segnalare il dato della Far che, oltre allo strepitoso successo della notte di San Silvestro, solo nel giorno di Natale, ha registrato 1500 visitatori.

Prossimo ed ultimo appuntamento di chiusura del cartellone ‘Rimini il Capodanno più lungo del mondo’ sarà il 6 gennaio con una inedita Befana che viene dal mare.

San Silvestro è stato festeggiato in modo del tutto tranquillo, il Sindaco Andrea Gnassi ringrazia le forze dell’ordine, il Questore Capocasa, il Comandante dei Carabinieri, il Comandante dei vigili urbani e tutti coloro i quali hanno garantito servizi efficienti.

Il Capodanno più lungo del mondo è promosso da Comune di Rimini, dalla Provincia e dalla Camera di Commercio della provincia di Rimini e dalla Regione Emilia Romagna; in collaborazione con: Aeradria, APT Servizi Emilia Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, Gruppo Hera, Rimini Fiera, Rimini Reservation, Unione Prodotto Costa e con la partecipazione di: AIA Associazione Italiana Albergatori di Rimini, Associazione Ceto Medio Rimini, CNA Rimini, Confartigianato Rimini, Confcommercio Provincia di Rimini, Confesercenti Rimini, Confindustria Rimini, Rimini Movida Pass, SGR Servizi, WinteRiminiHotel, 105 Stadium.



Data comunicato: 
1 Gennaio 2012