Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 08-03-2008

Riminesi e ospiti i migliori testimonial della città: ecco la nuova guida di Rimini firmata da Marco Morosini

Riminesi e ospiti i migliori testimonial della città: ecco la nu
> La guida della città

A distanza di cinque anni dalla precedente linea editoriale di informazioni turistiche della città, l’Assessorato al Turismo del Comune di Rimini ha dato alle stampe la nuova guida turistica, curata nell’idea creativa e nella grafica dallo studio Marco Morosini. Non la solita brochure o depliant che elenca i monumenti della città e fa la carrellata dei diversi aspetti dell’offerta turistica, oppure l’obbligatorio aggiornamento dello strumento varato nel 2003. Si tratta di un innovativo strumento di promozione che vuole cogliere - in modo puntuale ma pratico, e al tempo stesso accattivante, dinamico e maneggevole nella forma e nel design - le curiosità e gli angoli più amati da chi la città la vive e la vuole raccontare ai propri ospiti.

E sono proprio i riminesi, intesi sia come cittadini che come ‘cittadini temporanei’, i protagonisti e i testimonial della città: filo conduttore dei vari capitoli della guida, infatti, sono i personaggi e i volti incontrati dall’obiettivo di Marco Morosini sui luoghi raccontati nelle pagine del vademecum. Dai fiorai Antonella e Loris di piazza Tre Martiri, al turista australiano Bruce Mc Nair in viaggio di nozze con la moglie fra Rimini e Venezia, dagli ‘storici’ bagnini Alcide e Tarcisio, al proiezionista di lungo corso del cinema Fulgor, Pierluigi Felice.

La nuova guida di Rimini intende dare risposta a tre esigenze primarie nell’articolato programma della comunicazione pubblica: offrire un’informazione di servizio al cittadino temporaneo che si rivolge (di persona, per telefono o via email) agli Iat o all’Urp; garantire la presenza istituzionale dell’Assessorato al Turismo alle più importanti fiere e workshop - nazionali e internazionali - di settore attraverso la distribuzione di strumenti editoriali che esaltino e promuovano le nostre eccellenze; comunicare le peculiarità del territorio e l'immagine riminese, vale a dire la freschezza, la vacanza a dimensione d'uomo, la cultura dell'ospitalità, il divertimento sano, la cordialità, le mille offerte, il mare a un passo dalla storia, la semplicità, l'innovazione.

Stampata in 50mila copie, la guida è composta da 64 pagine dal pratico formato tascabile (formato chiuso 10,5 x 15 cm, formato aperto 21 x 15 cm) ed è disponibile in lingua italiana, inglese, tedesca e russa.

> Il segno grafico coordinato 

La guida della città segna anche il debutto del nuovo segno grafico identificativo coordinato dell’Assessorato al Turismo, realizzato anch’esso dallo studio Marco Morosini.

L’innovativo professionista dell’immagine - che ha peraltro curato linee grafiche per Ferrari, Iceberg, Authier, Maserati e ha già prestato la sua fantasia per la realizzazione del libro fotografico ‘DividiRimini’, una galleria di ritratti che ha per protagonista la figura del bagnino, commissionato dall’Agenzia provinciale di Marketing di Distretto -  ha firmato l’ideazione creativa e l’elaborazione artistica del nuovo marchio, formato da immagine più logotipo. Il marchio intende ricondurre ad un’immagine della città fresca, a dimensione d’uomo, ospitale, improntata ad uno spirito innovativo, in linea con i simboli che la identificano e fondata su elementi fortemente caratterizzati e rappresentativi del territorio. Da qui la scelta di un’icona della Riviera: la sdraio da mare, elemento di riferimento nell’immaginario di ogni turista che frequenta le spiagge della Riviera romagnola.

<<L’ispirazione artistica – dice Marco Morosini -  nasce sempre da una velleità intellettuale, storicistica, dalla volontà di trasmettere un background culturale. Ma se si pensa all’influenza comunicativa, alla socialità di un marchio, Rimini è “il mare”. Ciò che ne è nato è un elemento stilizzato che fonde due importanti presupposti. In primo luogo la brandina estiva vero e proprio simbolo culturale esportato in tutto il mondo, in secondo luogo le “strisce”, immagine attraverso cui Rimini è stata letta e interpretata per anni ed elemento grafico caratterizzante dei capanni, degli ombrelloni e appunto dei lettini da mare. Ma il lettino stilizzato non rappresenta solo un esercizio stilistico, ma un segno grafico capace di emozionare ed evocare. L’estrema sintesi che unisce la scritta all’immagine stessa traduce la voglia di comunicare con un segno grafico semplice ma incisivo>>.

Questo nuovo segno grafico sarà declinato, oltre che sugli strumenti editoriali di informazione e comunicazione, anche nella nuova versione del sito www.riminiturismo.it, attualmente in fase di restyling e presto on line con nuove sezioni virtuali.

Data comunicato: 
8 Marzo 2008