Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 17-05-2013

Nasce Rimini Street Food, la prima guida ai cibi di strada

Rimini Street Food 2013

In edicola con Rolling Stone, negli alberghi e negli uffici di informazione turistica di Rimini la prima mappa on the road dedicata ai ‘baracchini’ di strada. Che da giugno sarà anche un’app da scaricare sugli smartphone

Prendiamo il meglio del cibo di strada, quello vero, quello che si trova negli angoli nascosti, poco battuti dai turisti, quello che più rappresenta il territorio romagnolo. Aggiungiamo una madrina d’eccezione come la rivista più “rock” che esista: Rolling Stone Magazine, e poi un mezzo che incarna la passione di questa terra per i motori, il rosso fiammante della Ducati. Scateniamo i fan della community fotografica più nota e di tendenza del momento, Instagram. E infine diamogli un luogo, che altro non poteva essere che la capitale delle vacanze, Rimini.

Nasce così, da questi ingredienti, Rimini Street Food, la prima guida ‘on the road’ dedicata ai cibi di strada, nata dalla collaborazione di Comune di Rimini, Rolling Stone, Ducati e con il supporto di Provincia di Rimini, Apt Emilia Romagna e Camera di Commercio.

Una mappa che incarna un viaggio e che racconta la cultura di un territorio attraverso l’autenticità delle persone, dei loro saperi e sapori. Un’occasione per scoprire luoghi poco conosciuti dai turisti, ma dal grande fascino. Percorsi alternativi da fare in sella ad una moto con una mappa che segnala i tanti artigiani che in questa terra lavorano creando nelle loro botteghe prodotti di eccellenza. A partire dalla piada, ma anche frutta, porchetta, e poi musica rock e motociclette: passioni da scoprire e vivere.

La guida Rimini Street Food è in tutte le edicole con il numero di maggio di Rolling Stone, gratuita e in allegato alla rivista. La creatività e l’utilità di questo progetto non convenzionale, permettono di scoprire luoghi che troppo spesso rischiano di rimanere nell’ombra. Con le solite guide o le classiche ricerche sul web questi luoghi di norma non appaiono, finendo col mettere in secondo piano i ‘baracchini’ disseminati dal mare alle colline, ovvero i posti da non perdere dove ognuno di noi può trovare la sua piada (ma non solo) del cuore, posti semplici che nascondono meraviglie come cassoni alle erbe, piadine alla porchetta, spiedini di pesce, cocomeri, pizzette.

Non ci sono segnaletiche che indicano questi “templi” dei cibi di strada, e proprio da qui nasce il progetto Rimini Street Food. Per scoprire i veri sapori di questa terra, ascoltare i dialetti, scoprire le manie, le particolarità di persone che per tutta la vita hanno steso e scaldato piade sulle piastre, insomma per assaggiare quanto di più vero si incontri per le strade, è necessario frequentare più di una volta uno dei luoghi indicati sulla mappa di Rimini Street Food. Ovviamente non solo uno. Ogni anno eserciti di riminesi cercano il “piadarolo migliore” tra i tantissimi presenti, e scoprono mille altre fantasie che esulano dal classico prodotto romagnolo, come frullati, composizioni più o meno variegate di frutta, hamburger, hot dog all’americana, cassoni, pizzette, panini e ogni cosa si possa preparare in pochi minuti, dolce o salata che sia. Un itinerario perciò non solo fisico o gastronomico, ma anche un viaggio emozionale volto a far scoprire e conoscere i valori di autenticità e passione che caratterizzano Rimini, i suoi abitanti e i suoi prodotti. Una mappa semplice, leggera, da tenere a portata di mano – nel cruscotto dell’auto, nel porta documenti della moto, nel cestino della bicicletta – per cominciare a scoprire le eccellenze on the road di Rimini.

Rimini Street Food non seleziona né decreta i migliori chioschi, ma segnala i luoghi da non perdere, quelli che a loro volta sono stati segnalati dagli utenti tramite i social network di Rimini Street Food. Grazie a partner come Rolling Stone, Ducati e Instagramer Italia, infatti, i video e le foto di Rimini Street Food hanno raggiunto migliaia di contatti e alimentato il passaparola e scatenando le segnalazioni. Instagramers Italia ha veicolato un contest dove i consum-ATTORI hanno segnalato, con l’hashtag #riministreetfood, i luoghi preferiti dove gustare il cibo di strada.
La redazione di Rimini Street Food ha solo controllato che le segnalazioni fossero corrette.

Tutte le 95 realtà segnalate saranno identificate dalla vetrofania ‘Loved by RIMINI STREET FOOD’.

Oltre che in edicola con il numero di maggio di Rolling Stone, 150mila copie della guida sono in distribuzione, grazie a Rimini Reservation, negli Uffici di informazione turistica della città, presso i nuovi 25 ‘Iat diffusi’ di Rimini, nei 1200 alberghi della città e naturalmente nei 95 chioschi segnalati dalla guida.

All'interno della rivista Rolling Stone il viaggio alla scoperta del cibo di strada continua tutti i mesi con la rubrica "Adriatic Chiosc"! Un modo per approfondire le segnalazioni di Rimini Street Food con dei focus sui vari baracchini.

Rimini Street Food da giugno sarà anche una Web App che permetterà agli utenti di trovare i luoghi dello street food riminese in maniera interattiva, con i cellulari, geolocalizzando la propria posizione, calcolando il percorso più adatto per raggiungerli.

IL COMMENTO DEL SINDACO ANDREA GNASSI: <<Rimini tiene a battesimo la prima guida ai cibi di strada: un’occasione unica che vuole rendere la nostra enogastronomia vera motivazione di viaggio. Con questo progetto aggiungiamo un altro tassello con il quale vogliamo internazionalizzare Rimini partendo dalle sue eccellenze e dai simboli della sua identità, unendo brand mondiali come Rolling Stone, Ducati e Instagram con la piada e con i migliori prodotti di strada. Oggi che lo Street Food è stato sdoganato anche dai gourmet più esigenti, noi vogliamo interpretare questi nuovi stili di vita, la contemporaneità, facendo scendere la grande cucina dal piedistallo dell'inaccessibilità per farla incontrare con la qualità del territorio e della nostra tradizione>> 

Alla conferenza stampa odierna di presentazione dell'iniziativa erano presenti il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, l'Assessore provinciale al Turismo Fabio Galli, il direttore Comunicazione Ducati Motor Holding Francesco Rapisarda e il curatore del progetto Filippo Polidori.

Foto1

Foto2

Foto3


Rimini Street Food è un progetto per Rolling Stone
In collaborazione con Ducati Motor Holding - Comune di Rimini
con la partecipazione di: Provincia di Rimini, Regione Emilia Romagna, Apt e Camera di Commercio

Data comunicato: 
17 Maggio 2013