ciao

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Press / Comunicati stampa / Archivio comunicati stampa / Nasce la D Card - Biennale del Disegno, in Comune un incontro con le categorie economiche

Nasce la D Card - Biennale del Disegno, in Comune un incontro con le categorie economiche

D card
Si è svolto questa mattina un incontro fra il Sindaco Andrea Gnassi, l’Assessore alla Cultura Massimo Pulini e l’Assessore alle Attività Economiche Jamil Sadegholvaad e i rappresentanti delle Categorie Economiche, dei Comitati Turistici, dei Comitati d’Area, delle Associazioni dei Borghi per illustrare le linee generali del numero zero della Biennale del Disegno – il nido delle idee.

Dal 12 aprile all’8 giugno la città ospiterà mille disegni da Parmigianino a Tintoretto a Guercino, da Vedova a Fontana, da Kentridge a Hugo Pratt e Fellini che saranno esposti in 20 mostre, ospitate nei luoghi più significativi di Rimini per un percorso che scandaglia il disegno come espressione creativa per eccellenza e peculiarità del genio italiano.
“Un evento unico, che mancava nel panorama culturale italiano – ha detto l’Assessore Pulini nell’avvio dell’incontro – che eleva il disegno a disciplina autonoma, dopo essere stato considerato troppo spesso un’arte minore, attraverso un’ampia rassegna che attraversa senza preconcetti i secoli e i campi di applicazione”.
L’incontro è stato l’occasione per stimolare la partecipazione attiva di tutte le categorie economiche ad unirsi e fare gioco di squadra nel promuovere e raccontare l’evento, rilanciando il tema di una città che assieme all’offerta balneare sa offrire ai propri ospiti un patrimonio di bellezza unico, invitando il turista a conoscere il volto più antico e prezioso della città romana e malatestiana attraverso un percorso diffuso nel centro storico, con la sua ricca offerta di mostre e incontri, di performance e rassegne video che insisteranno sul tema del disegno.

L’incontro è stato anche l’occasione per condividere e mettere a punto con le categorie economiche il progetto della D Card Biennale del Disegno. I negozi, i ristoranti e gli alberghi della città di Rimini che aderiranno all’iniziativa D Card riceveranno infatti, oltre ai materiali informativi e promozionali della Biennale Disegno, una card da distribuire ai clienti che dà diritto all’ingresso unico ridotto a € 2,50 che comprende l’ingresso a Castel Sismondo, Museo della Città e Domus del Chirurgo per tutta la durata della Biennale. La D card potrà essere cambiata presso le biglietterie di Castel Sismondo, Museo della Città e Domus del Chirurgo con un biglietto unico ridotto al costo di 2,50 euro, per un valore complessivo dell’offerta pari a 11 € (ovvero 5€ del costo del biglietto a Castel Sismondo che ospita quattro mostre della Biennale Disegno + 6 euro del costo del biglietto della Domus del Chirurgo e Museo della città).

Le categorie hanno accolto favorevolmente i contenuti dell’evento e della proposta riservata alle categorie economiche cittadine che consentirà ai negozi, ristoranti e alberghi che aderiranno di diventare vetrina dell’evento e al contempo di offrire una interessante opportunità ai propri clienti.
Data comunicato: 
4 Aprile 2014