ciao

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Press / Comunicati stampa / Archivio comunicati stampa / Memorie di Carta e il 1994, l'anno che ha cambiato l'Italia

Memorie di Carta e il 1994, l'anno che ha cambiato l'Italia

Memorie di Carta e il 1994, l'anno che ha cambiato l'Italia
Sarà Antonio Ingroia, il sostituto procuratore di Palermo, l’ospite d’onore della prima serata di Memorie di Carta, la rassegna che vuole ricordare con parole, musica, video, fumetti tre personaggi del calibro di Aldo Moro, Ilaria Alpi e Mauro Rostagno.


La Rassegna, che si svolgerà alla Cineteca Comunale di Rimini il 4, l’11 e il 18 marzo alle ore 21.15, sarà inaugurata da un appuntamento dedicato al periodo tra il 1990-1994, ad Ilaria Alpi, al caso Moby Prince, alle stragi di mafia, a Falcone e Borsellino. Con un reading realizzato appositamente dal cantautore riminese Dany Greggio.


Antonio Ingroia, a Rimini per la prima volta, parlerà del suo impegno di magistrato presentando il libro “Il Labirinto degli Dei” del suo incontro con Falcone. E di Paolo Borsellino, di quello che è accaduto dopo le stragi di mafia nel 1992 e nel 1993. Il libro ripercorre l'esperienza professionale del magistrato allievo di Paolo Borsellino, raccontando episodi importanti della sua carriera che hanno influito sulla sua formazione.

Luciano Scalettari, scrittore e giornalista racconterà come questi drammatici fatti abbiano cambiato l’Italia e il come il “1994” (titolo del libro scritto a quattro mani con il giornalista Luigi Grimaldi per Chiarelettere) sia stato un anno di svolta.





Memorie di carta. Storie per non dimenticare intende celebrare il 150° dell’unità d’Italia ricordando tre storie cruciali nella nostra storia recente: quelle di Ilaria Alpi, di Aldo Moro e del giornalista vittima della mafia Mauro Rostagno. Eroi da ricordare e storie drammatiche su cui riflettere, combattendo la carenza di informazione che circonda molti fatti della nostra storia contemporanea. È di poco tempo fa questa notizia:



«Dietro alla strage della stazione di Bologna ci sono le Brigate rosse. Ne sono convinti molti studenti di alcune scuole superiori della città. I giovani sono stati intervistati nel documentario 2 agosto 1980. Verità e giustizia. Dalle macerie inizia un cammino. ''Girando per le scuole – ha detto Franco D'Aniello, musicista che ha curato il documentario con l'associazione Pereira – ci siamo accorti che solo 2 ragazzi su 10 parlano di matrice fascista, mentre più della metà, il 60%, crede che la colpa sia da attribuire alle BR”.» (Ansa, 21 ottobre 2010).



Di fronte a questa situazione, l’Associazione Ilaria Alpi ha deciso di rivolgere la sua attività d’informazione ai giovani, puntando su linguaggi capaci di attrarre la loro attenzione: dal disegno alla letteratura, dalla fotografia al teatro, dalla musica agli audiovisivi. Insieme all’Associazione Assalti al Cuore (impegnata nella valorizzazione della cultura nelle diverse forme artistiche) e alla Libreria Punto Einaudi (punto di riferimento nel territorio della trasmissione letteraria), ha quindi costruito la rassegna Memorie di carta, in programma a Rimini nel mese di marzo: tre incontri in cui cultura della memoria e ricerca artistica si abbinano; il tutto alla presenza di scrittori, studiosi, giornalisti, testimoni del nostro tempo.





IL CALENDARIO DELLA RASSEGNA



Venerdi 4 marzo, ore 21.15

Rimini, Cineteca Comunale

incontro, video, reading

ILARIA ALPI - 1994. L’ANNO CHE HA CAMBIATO L’ITALIA

con Antonio Ingroia, Luciano Scalettari, Dany Greggio

ingresso libero



La rassegna Memorie di carta parte con una riflessione sul periodo 1988-1994, anni che hanno cambiato la storia del nostro Paese.

All’incontro partecipa il magistrato antimafia Antonio Ingroia, collaboratore di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, protagonisti del suo racconto-testimonianza Nel labirinto degli Dei (Il Saggiatore 2010). Accanto a Ingroia, il giornalista Luciano Scalettari presenta 1994. L'anno che ha cambiato l'Italia (Chiarelettere 2010): un libro-inchiesta capace di far luce su una lunga serie di delitti, dal caso-Rostagno (1988) alla tragedia della Moby Prince (1991), agli omicidi di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin (1994).

Il caso-Alpi sarà raccontato anche attraverso un reading del cantautore Dany Greggio e un video prodotto da Rai Tre.



Venerdi 11 marzo, ore 21.15

Rimini, Cineteca Comunale

incontro, video, musica

ALDO MORO. UN UOMO COSÌ

con Agnese Moro, Ilaria Moroni, Daniele Quadrelli, Andrea Felli

ingresso libero



In compagnia di Ilaria Moroni, coordinatrice della Rete degli archivi per non dimenticare, Agnese Moro racconta la figura del padre, il grande statista Aldo Moro. Attraverso i ricordi raccolti nel libro Un uomo così (Rizzoli 2008), Agnese Moro traccia il ritratto di un protagonista indimenticabile della politica italiana, colto nella sua dimensione più intima e quotidiana.

Da questi ricordi commoventi e da alcune fotografie inedite, è nato un video di Daniele Quadrelli con sonorizzazione di Andrea Felli: un album privato, presentato in anteprima alla rassegna Memorie di carta.



Venerdi 18 marzo, ore 21.15

Rimini, Cineteca Comunale

incontro, live painting, live electronics

MAURO ROSTAGNO. PROVE TECNICHE PER UN MONDO MIGLIORE

con Marco Rizzo, Giuseppe Lo Bocchiaro, Andrea Purgatori, Gianmaria Gamberini

ingresso libero



L’ultimo appuntamento di Memorie di carta è dedicato al sociologo e giornalista Mauro Rostagno, ucciso nel 1988 dalla mafia trapanese, di cui aveva denunciato speculazioni e collusioni con la politica locale. La storia di Rostagno, una delle menti più vivaci del Sessantotto italiano, è raccontata dal giornalista e sceneggiatore Andrea Purgatori insieme a Marco Rizzo e Giuseppe Lo Bocchiaro, autori della graphic novel Mauro Rostagno. Prove tecniche per un mondo migliore (Becco Giallo 2010). L'artista Giuseppe Lo Bocchiaro per l'occasione disegnerà dal vivo la storia di Mauro Rostagno: l'incedere del racconto illustrato sarà accompagnato da una sonorizzazione live electronics del giovane compositore Gianmaria Gamberini.



MEMORIE DI CARTA

STORIE DA NON DIMENTICARE

E' un progetto promosso da Associazione Ilaria Alpi e Associazione Assalti al Cuore

in collaborazione con libreria Punto Einaudi Rimini, Cineteca di Rimini, Aeroporto di Rimini “Federico Fellini”

con il patrocinio di Regione Emilia-Romagna

con il sostegno di Provincia di Rimini e del Comune di Rimini
Data comunicato: 
3 Febbraio 2011