ciao

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Press / Comunicati stampa / Archivio comunicati stampa / I numeri del successo del 'Capodanno più lungo del mondo'

I numeri del successo del 'Capodanno più lungo del mondo'

Il 13 gennaio ultimo appuntamento con il Capodanno Ortodosso

 

200.000 presenze complessive per il Christmas Village fra piazza Cavour e Arco d’Augusto, 100.000 per l’Ice Village al mare, 70mila visitatori per il presepe di sabbia a Torre Pedrera. E ancora 26.500 visitatori fra Museo della città e Domus del chirurgo, 8mila ingressi per Matrioska, una media di oltre mille persone al giorno per le mostre che si sono alternate nel foyer del teatro Galli: da quella dedicata ai mattoncini Lego, alle mostre in corso di Marco Morosini e di Alessandro Catrani. A fare da sfondo, 500 alberghi aperti col tutto esaurito per il ponte di San Silvestro, con alte percentuali di riempimento fino all’Epifania. Sono questi alcuni dei numeri del grande successo del ‘Capodanno più lungo del mondo’, il calendario di eventi partito il 1 dicembre e che si sta avviando verso la sua conclusione prevista per il 13 gennaio con il Capodanno Ortodosso.

“Numeri che danno sostanza- dichiara il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi- all’appeal di un cartellone che non è un singolo evento, ma una scelta di contenuti insieme popolare, sofisticata e di qualità che si condensa in un programma di iniziative che conta più di 100 appuntamenti complessivi e ha nel 31 dicembre la sua serata clou che quest’anno, ancor più delle precedenti edizioni, ha registrato un ‘sold out’ complessivo fra mare e centro storico. L'insieme degli eventi ad alcuni anni fa vedeva la città tradizionalmente sonnecchiare in attesa della ‘stagione’”

Ecco i numeri eventi per evento:

> RIMINI CHRISTMAS SQUARE
Ancora alle prese con le operazioni di smontaggio del villaggio sul ghiaccio in centro storico, arrivano i numeri del successo registrato dal villaggio del centro storico, fra pista di ghiaccio, area food e mercatini natalizi: tra le due aree (piazza Cavour e Arco d’Augusto) sono state superate le 200.000 presenze in 44 giorni di apertura. Il picco di ingressi nella pista di ghiaccio c’è stato a cavallo tra il 31 dicembre e il 2 gennaio con oltre 2.000 ingressi totali.

> ICE VILLAGE E PRESEPE DI SABBIA AL PORTO
Bilancio positivo anche all’Ice Village: dal 5 dicembre al 10 gennaio, nel suo complesso, il Villaggio di Natale sulla spiaggia di Rimini ha fatto registrare oltre centomila presenze. In aumento gli ingressi alla pista di pattinaggio con 12.000 presenze in pista registrati fino ad oggi, area spettacoli e mercatini sempre piena. File davanti al grande presepe di sabbia con le sue sculture di 5 mt che sono state ammirate da circa 5000 persone circa al giorno, con file che arrivavano al Delfinarium, anche sotto la pioggia. Da registrare i numerosi pullman giunti anche dalla Slovenia per visitare il Presepe e la città.

> PRESEPE DI SABBIA A TORRE PEDRERA
Numerose le visite di scolaresche e gruppi provenienti da tutt'Italia per vedere la natività in sabbia di Torre Pedrera. Anche quest'edizione si può dire sicuramente riuscita: tantissime le visite, superate abbondantemente le 70.000 presenze sia di privati, scuole, comitive e, anche quest'anno, moltissimi camperisti giunti appositamente per il tour dei presepi .
Il Presepe di quest'anno realizzato sotto la guida del direttore artistico Pierpaolo Pronti, si estende su 300 mq in coperto e una scultura esterna che domina e resiste alle intemperie è una rappresentazione francescana pensato in un'ambientazione riminese, si possono riconoscere il teatro Galli, la fontana della Pigna ed altri monumenti del riminese. Rimarrà aperto fino al 17 gennaio tutti i giorni con orario dalle 9:30 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 17:00 o su appuntamento info: 348.8702312

> TUTTI AL TEATRO PER LE MOSTRE DEL ‘FRATTEMPO’
Il foyer del Teatro Galli, luogo simbolo della città appena restaurato, è stato letteralmente preso d’assalto da migliaia di persone in occasione delle mostre che ha ospitato durante il Capodanno più lungo del mondo. Dopo la partenza col botto con 50mila ingressi durante le 3 settimane di apertura della mostra dedicata ai mattoncini Lego con una media di 12mila accessi nei week end, sono stati tantissimi i visitatori che si sono immersi fra lo spettacolo visivo delle installazioni luminose del designer Marco Morosini con “The art of selling a bag” e il racconto per immagini degli esordi della balneazione a Rimini attraverso le fotografie della collezione di Alessandro Catrani, “La prima stagione”. Tanto che durante il periodo Natalizio fino al 6 di gennaio è stato prolungato l'orario di apertura serale portandolo dalle ore 19 alle ore 22.
Più di mille i visitatori giornalieri, con punte vicine ai 3.000 ingressi duranti weekend e festivi.
Molto positivi i tanti feedback dei numerosi turisti che hanno visitato la mostra della collezione Catrani, dichiarando di aver scoperto una storia interessantissima che non conoscevano: quella della Rimini balneare che iniziò nell'immaginario collettivo ad assurgere a mito.
Da ricordare l'asta di beneficenza MEMORY che si terrà sabato 16 gennaio 2015 alle ore 17.30 presso il Teatro Galli e durante la quale Marco Morosini metterà in vendita, mediante asta al miglior offerente, un’opera da lui stesso realizzata (l’intero ricavato andrà in beneficienza all’associazione Alzheimer di Rimini)

> BOOM DI VISITATORI FRA MUSEO E DOMUS
Il Museo della Città (comprese le mostre al suo interno) e la Domus del Chirurgo hanno attirato tantissimi visitatori durante tutto il mese di dicembre fino all’Epifania. I dati di affluenza dal 1 dicembre 2015 al 10 gennaio 2016 (sempre riferiti al Museo della Città e alla Domus) registrano 26.500 presenze. Fra le giornate più "vissute" quella ovviamente del 31 dicembre e la prima domenica del mese di dicembre, con oltre un migliaio di visitatori.

> TUTTI PAZZI PER MATRIOSKA
Nona edizione da record per Matrioska ospitato all’ala moderna del Museo della città di Rimini e visitata da più di ottomila curiosi a caccia di regali e idee fra gli 80 “manu/fatturieri” che si sono alternati lungo i 3 piani dell’edificio razionalista

> INIZIO D’ANNO COL BOTTO PER L’OPERA LIRICA
Dopo una Prima (1 gennaio) di grande effetto, applausi e soddisfazione, la seconda recita (domenica 3 gennaio) ha bissato l’entusiasmo del pubblico e ha chiuso con una sala dell’Anfiteatro da ‘tutto esaurito’. Circa 2500 gli spettatori complessivi nelle due rappresentazioni per salutare in lirica il 2016. Un successo che guarda sempre più fuori Rimini: anno dopo anno si è infatti consolidato un pubblico di affezionati che raggiunge la città da diverse parti d'Italia e che costituisce almeno il 30% dell'intero pubblico.

> BOOM PER RIMINI TERME
Dal 30 dicembre al 5 gennaio: 7 giorni di servizi termali andati tutti esauriti per Rimini Terme, con clienti principalmente in vacanza o per il ponte di capodanno o per quello dell'Epifania, principalmente alloggiati presso gli hotel di Rimini. Complessivamente le persone che hanno frequentato i percorsi benessere e le piscine sono stati:
30 dicembre n. 100; 31 dicembre n. 200; 1 gennaio n. 150; 2 gennaio n. 250; 3 gennaio n. 150; 4 gennaio n. 200; 5 gennaio n. 250.
Praticamente tutto esaurito nel periodo con circa 1.300 persone che hanno usufruito del centro benessere.

> TUTTO ESAURITO NEI 500 ALBERGHI APERTI
Per le 500 strutture ricettive di Rimini aperte per le festività natalizie è stato un inizio d’anno all’insegna dell’ottimismo in termini di arrivi e presenze. “Il dato che balza agli occhi - commenta la presidente degli albergatori di Rimini Patrizia Rinaldis – è il raddoppio delle presenze, se l’anno scorso la media delle presenze si aggirava sui 2 giorni, quest’anno arriviamo a 3 giorni e mezzo di media di presenze. Alcuni si sono fermati fino all’Epifania. Il format del Capodanno più lungo del mondo è ormai una scommessa vinta, in molti hanno prenotato ancora prima di sapere quale sarebbe stato il programma. C’è poi una percentuale di fidelizzazione intorno al 20%, che è altissima”.

Data comunicato: 
11 Gennaio 2016