Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 30-06-2008

Francesca da Rimini: Un bacio, un mito

Francesca da Rimini: Un bacio, un mito
A Francesca da Rimini, all’eroina della passione e dell’amore eterno, all’icona del bacio, Rimini, la città della quale porta il nome, dedica anche quest’anno un evento culturale di rilevanza internazionale dal titolo Un Bacio, un mito…, dal 4 al 6 luglioUn bacio, un mito… è un’iniziativa promossa nell'ambito della Notte Rosa dagli Assessorati alla Cultura e al Turismo del Comune e della Provincia di Rimini e dalla rivista "Romagna Arte e Storia" con la collaborazione di Aeroporto Internazionale Federico Fellini.

Il progetto è a cura di Ferruccio Farina, la realizzazione è dei Musei Comunali di Rimini.

Il mito di Francesca da Rimini è tra i più diffusi, popolari e longevi della cultura occidentale. A lei, senz’altro il personaggio più affascinante e più amato della Divina Commedia, una schiera di innumerevoli artisti ha dedicato, a partire dalla fine del Settecento, poesie, commedie, tragedie, melodrammi, film, musiche, dipinti, sculture, incisioni. Opere, spesso di grande valore che, in due secoli, l’hanno trasformata nell’immaginario collettivo, da peccatrice-adultera in eroina, vittima di un inganno nuziale e di intrighi di potere, fino a farne, ai nostri giorni, il simbolo della fedeltà eterna al primo amore e della passione che tutto vince. Indiscussa icona dell’amore e del bacio, ha commosso i romantici d’ogni paese, ha infiammato i patrioti e i libertari di ogni continente e ha accompagnato e ancora accompagna le pulsioni degli innamorati d’ogni età.

La prima edizione delle giornate, dal titolo "Francesca je t'aime", (30 giugno 2007) ha proposto relazioni e riflessioni di prestigiosi studiosi provenienti da università europee e americane e ha riscosso un importante successo di pubblico e di stampa, nonché l'interesse e il plauso del mondo accademico e scientifico. L'universalità dell'argomento e l'interesse che il mito di Francesca da Rimini sa suscitare, hanno indotto a proporre, per l'estate 2008, una seconda edizione ampliata su tre giornate, mantenendo le caratteristiche che hanno decretato il successo della prima edizione: qualità dei contenuti, internazionalità dei relatori, multidisciplinarità.

L’evento 2008 ha il suo punto focale nel convegno che si svolgerà al Museo della Città il 5 e il 6 luglio e che vedrà tra i relatori, oltre ai grandi nomi della scorsa edizione, quali Massimo Ciavolella (UCLA, University of California, Los Angeles), Roberto Fedi (Università per stranieri, Perugia), Piero Meldini (scrittore e saggista) Raffaele Pinto (Università di Barcellona), Piotr Salwa (Università di Varsavia), Natascia Tonelli, (Università di Siena), Piero Meldini (scrittore e saggista) studiosi di fama internazionale. Fra essi si annunciano, accanto allo stesso curatore Ferruccio Farina, Massimo Bacigalupo dell'Università di Genova, Umberto Carpi dell'Università di Pisa, Deirdre O'Grady dell'University College di Dublino, Alessandro Zignani, scrittore e musicologo, Giuseppe Mazzotta, Università di Yale, Presidente della Dante Society of America. Info: tel. +39.0541/704421 / +39.0541704426 | musei@comune.rimini.it | www.francescadarimini.it .

I temi scelti per gli interventi spaziano da "Francesca americana, da Boker a Pound", "Francesca da Rimini dal Romanticismo al Decadentismo: la fortuna letteraria inglese di una sirena", "La vera colpa di Gianciotto", "Comunque fatali: I baci di Paolo e Francesca, tra poesia, teatro e pittura", "Baci rubati", "I piaceri di Francesca", "Casti abbracci, baci perversi", "I piaceri di Francesca", "Irradiazioni di Francesca nella letteratura spagnola"…

È attesa la presentazione degli Atti della prima edizione della Giornata di Studio.

L’iniziativa gode del patrocinio di

THE DANTE SOCIETY OF AMERICA

IBC Istituto per i Beni artistici, culturali e naturali dell’Emilia-Romagna

SOCIETÀ DANTESCA ITALIANA

Fra gli eventi che arricchiranno il convegno sono previsti momenti musicali e proiezioni cinematografiche legati al mito di Francesca da Rimini. I primi, che attingeranno alla produzione di grandi autori da Rossini a Litz a Tchaikovsky, saranno affidati all'Istituto Musicale "G. Lettimi" di Rimini e si svolgeranno nella suggestiva cornice del Lapidario romano. I secondi vedranno la proiezione di film muti presentati da Raffaele Pinto sullo sfondo della romantica corte di palazzo Petrangolini-Guidi.

La partecipazione a convegno ed eventi è gratuita. E’ necessaria la prenotazione per "Francesca, Silenzi d’amore".

Data comunicato: 
30 Giugno 2008