ciao

Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Press / Comunicati stampa / Archivio comunicati stampa / In Comune un incontro con le categorie economiche per illustrare le opportunità di promozione della Biennale del Disegno

In Comune un incontro con le categorie economiche per illustrare le opportunità di promozione della Biennale del Disegno

Si è svolto questa mattina un incontro fra il Sindaco Andrea Gnassi, l’Assessore alla Cultura Massimo Pulini, il Presidente di Rimini Reservation Ivan Gambaccini e i rappresentanti delle categorie economiche, degli albergatori, dei comitati d’area, delle associazioni dei borghi, per presentare la seconda edizione della Biennale del Disegno e le opportunità di coinvolgimento della città nella promozione di questo grande appuntamento che mancava nel panorama culturale italiano.

“La Biennale del Disegno – ha detto il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi nell’avvio dell’incontro – è la possibilità che diamo a questa città di entrare nel circuito delle grandi mostre e di essere conosciuta per quello che è: una città curiosa, balneare ma con un cuore antico, capace di seminare bellezza e di trasmettere un clima di fermento e di cambiamento”

“Un evento unico, che mancava nel panorama culturale italiano – ha detto l’Assessore Pulini – e che eleva il disegno, la disciplina che è fonte di ispirazione e sorgente di tutte le arti visive, a disciplina autonoma, con un ampio ventaglio di proposte raccolte in una rassegna articolata attraverso un percorso di 2.000 opere in 27 mostre allestite in contemporanea, lungo un itinerario nei luoghi, espositivi (e non), più belli di Rimini. E così, dal 23 aprile al 10 luglio, i grandi maestri come Guido Reni, Guercino, Tiepolo e Canaletto, conversano con la modernità di Bacon, Schifano e Kiki Smith, mentre ad Andrea Pazienza è dedicata una monografica come al faentino Domenico Rambelli o al maestro Mario Sironi”.

 

L’incontro è stato l’occasione per stimolare la partecipazione attiva di tutti gli esercenti commerciali, albergatori, categorie economiche ad unirsi e fare gioco di squadra nel promuovere l’evento, sia rilanciando il tema di una città che assieme all’offerta balneare sa offrire ai propri ospiti un patrimonio di bellezza unico, sia invitando turisti e riminesi a seguire il percorso diffuso nel centro storico alla scoperta della storia del disegno come racconto naturale e antologico del paesaggio.

Con questo obiettivo Rimini Reservation ha presentato ai partecipanti –negozianti, ristoratori, rappresentanti degli categorie economiche del ricettivo ed extraricettivo - le opportunità messe a punto per stimolare le attività di marketing relazionale e di fidelizzazione della clientela attraverso speciali occasioni di scontistica e possibilità di acquisto di carnet di biglietti, rivolte agli operatori turistici dell’extra ricettivo e del ricettivo.

“Gli operatori – così Ivan Gambaccini – del tessuto economico cittadino possono, attraverso Rimini Reservation, usufruire di un listino prezzi agevolato sia per l’acquisto di un carnet minimo da 50 ingressi alla Biennale, sia per l’acquisto dei singoli biglietti, sia per gruppi e organizzazione di visite guidate il sabato pomeriggio e la domenica mattina. Gli speciali ‘pacchetti Biennale’ messi a punto comprendono, per chi li acquista, anche la consegna dei materiali espositivi e informativi dell’evento”.

 

I partecipanti hanno accolto favorevolmente il ritorno della Biennale del Disegno e la proposta rivolta agli operatori che consente ai negozi, ristoranti e alberghi di diventare 'vetrina' dell’evento e al contempo di offrire interessanti opportunità di ingresso ai propri clienti.

 

Per info: tel 0541.53399

Data comunicato: 
14 Aprile 2016