Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

Comunicato stampa del: 11-12-2012

Arisa ed Elio e le Storie Tese a Rimini per il brindisi del Capodanno più lungo del mondo

Arisa ed Elio
Elio e le Storie Tese e Arisa saranno i due grandi protagonisti del concerto del 31 dicembre in piazzale Fellini a Rimini (con ingresso gratuito), momento clou del ricco cartellone di eventi ‘Rimini, il Capodanno più lungo del mondo’.

Al già annunciato gruppo eclettico milanese guidato da Stefano Belisari (in arte Elio) si aggiunge dunque una interprete femminile di primo piano della scena musicale di qualità: due star indiscutibili, due concerti unici che offriranno uno spettacolo live trascinante, a conferma che per Rimini il Capodanno continua ad essere un’occasione per raccontare la sua vocazione di destinazione accogliente, sempre in movimento, capace di offrire proposte originali in un contesto unico come quello della grande piazza sul mare d’inverno all’ombra del Grand Hotel.

All’esibizione del gruppo fenomeno di culto che negli anni si è caratterizzato per una sempre maggiore popolarità, originalità e fama mediatica, ovvero gli Elio e le storie tese, farà da eccezionale preludio il concerto di Arisa: un evento nell’evento per uno show trascinante dove azione, ironia e musica, trovano nella dimensione live la cornice ideale dove poter ascoltare da Sinceritá all'intenso ed ultimo Meraviglioso Amore Mio, contenuta nell’album Amami tour pubblicato il 20 novembre da Warner Music, misurandosi anche con cover audaci, capolavori internazionali della musica, per proseguire con le stravaganti demistificazioni narrative a cui Elio e le Storie Tese ci hanno abituati con il loro straripante ed irriverente sense of humour.

Sul palco, dalle ore 21, Arisa, accompagnata da Giuseppe Barbera al pianoforte, Sandro Raffe Rosati al basso, Giulio Proietti alla batteria e Salvatore Mufale alle tastiere, rivelerà tutta la sua straordinaria voce e le grandi capacità di interprete sostenuta dalla bravura dei suoi musicisti in una chiave assolutamente unica e coinvolgente accogliendo in modo sempre informale il pubblico con la sua consueta naturalezza, ironia ed intensità

Dalle ore 22, sul palco saliranno Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole), Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé).

Immancabile, allo scoccare della mezzanotte, lo spettacolo di fuochi d’artificio sul mare che vedrà il cielo di Rimini ‘accendersi’ di suggestivi ricami multicolore.

> I cantieri culturali, quinta di dj set ‘diffusi’

La festa del 31 dicembre continuerà fino a notte fonda in centro storico che quest’anno metterà ‘in cantiere’ spettacoli, dj set ed eventi unici nei luoghi identitari della città non ancora completati, facendone rivivere la memoria e lavorando sull’idea di un “teatro instabile” diffuso, in grado di valorizzare le grandi suggestioni dell’incompiuto e dell’attesa. Si pensi alla potenza evocativa dei cantieri già aperti come quello del Teatro Galli, del Cinema Fulgor, dell’ala moderna del Museo della città, ma anche del complesso degli Agostiniani, a quanto questi luoghi ‘instabili’ possano essere straordinari palcoscenici di eventi dalla grande forza suggestiva, capaci di restituire una visione poetica in piena sintonia con l’anima della nostra città.
In questi cantieri andranno in scena i capodanni del centro storico: da Cabiria Happy House, la notte spettacolare firmata Nico Note Dream Action che, nel Teatro Galli in costruzione, farà dialogare le atmosfere felliniane con i suoni elettronici e con esibizioni live. Per continuare con
Riviera Club Culture, il party di fine anno che ricostruirà, nel cantiere dell’ala moderna della città (vecchio ospedale), le atmosfere ed il sound di un periodo storico e creativo a cavallo fra anni ’80 e ’90 che ha visto Rimini metropoli internazionale del mondo della notte, ripercorrendo, attraverso la selezione musicale di dj del calibro di Moz-Art e dj Rubens, la colonna sonora di una generazione che ha lasciato una traccia indelebile nella musica, nel costume, nella comunicazione e che ha contributo a definire il concetto di Club Culture nel mondo.
E ancora, Rimini Sound Lab allo Spazio Duomo è l’evento di fine anno in cui la contaminazione musicale e delle arti fonde lirica e jazz grazie alle esibizioni di dj e musica dal vivo, arricchite da mostre foto-grafiche, video proiezioni, rimandi all'immaginario felliniano e live video painting performance.
Nella Corte degli Agostani saranno protagonisti i ritmi latini e i passi della salsa bachata con lo staff del Gran Caribe al gran completo per il Capodanno Latino
Ma il Capodanno di Rimini è anche una notte multicolore all’insegna della cultura. Nel cantiere di quel tempio del cinema che è il cinema Fulgor, eccezionalmente aperto per una notte, si potrà rivivere il cinema fra Il Fulgor e Amarcord: il cinema più vecchio della città e il capolavoro che lo ha reso immortale. Uno spazio in ricostruzione e il film che ha fatto conoscere Rimini al mondo. Due pezzi di storia e di immaginario: due capitoli della vita (e del cinema) di Federico Fellini torneranno a incrociare i loro destini nella notte del primo giorno di un anno, il 2013, traboccante di ricorrenze felliniane. Anche la Cineteca, quest’anno, batte un colpo: prima la replica della prima visione, poi un brindisi cinefilo, e, dalla mezzanotte, una nonstop gratuita, fluviale e ipnotica fino alla prime luci dell’alba.
A pochi passi, nel Museo della città, dalle 22 all’1 del primo gennaio si esibirà un quartetto d’archi diffondendo le sue note fra le sale espositive, tutte da visitare, compresa la Domus del Chirurgo eccezionalmente aperta fino all’1 di notte. Porte aperte tutta la notte anche alla Fabbrica Arte Rimini (FAR) negli spazi del Palazzo del Podestà.

> Il ballo e le discoteche
La festa di San Silvestro prosegue al Palazzetto Flaminio con il Capodanno Dance all’insegna del ballo liscio capitanato dai pluricampioni di ballo folk Mirko e Sandra.
Le discoteche di Rimini, per il secondo anno consecutivo, il 31 dicembre si riuniscono nell’iniziativa “Rimini Movida Pass”, il lasciapassare per un una notte a tutto divertimento da trascorrere tra eventi on the road, discobar, clubs e pubs, in tutta sicurezza, mettendo a sistema l’offerta del divertimento e dando diritto ai possessori all’ingresso libero in 9 locali e 5 consumazioni da utilizzare dall'aperitivo fino alle 7 del mattino, per 3 notti consecutive, nonché all’utilizzo di un bus navetta che collegherà la zona compresa tra il porto di Rimini e Piazzale Gondar. Per chi vuole visitare il Centro Storico sarà presente anche una navetta da piazza Cavour al Porto.

> Il Capodanno più lungo del mondo
Ma il Capodanno di Rimini non è solo il 31 dicembre, bensì una festa lunga più di un mese, un cartellone di grande livello, punteggiato da più di 100 appuntamenti che, attraversando generi musicali diversi, accompagnerà riminesi e ospiti fino all’Epifania. Chi sceglie Rimini per le festività trova dunque molto di più: il Capodanno più lungo del mondo.
Il programma completo degli eventi è consultabile sul sito http://capodanno.riminiturismo.it/it 
Data comunicato: 
11 Dicembre 2012