Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

02-02-2004

Torna la rassegna 'Meditazioni riminesi'

Dal 30 gennaio al 26 marzo: 'Postpolitica, pensieri sulla cosa pubblica'

Torna il ciclo di incontri ‘Meditazioni riminesi’, giunto quest’anno alla sua sesta edizione. La rassegna del 2004 (30 gennaio – 26 marzo, Teatro degli Atti) si rivolge al tema della politica, anzi alla "postpolitica": quale il destino, la natura, i caratteri della politica. Chiedersi se essa debba essere consegnata, come cosa del passato, ormai unicamente alla disamina degli storici se non degli archeologi.

La riflessione di apre con la memoria rivolta ad Alberto Melucci, uno studioso riminese per nascita scomparso prematuramente da poco più di un anno, che ha saputo coniugare i saperi di molteplici discipline afferenti alle scienze sociali applicandoli tanto alla scala grande dei processi globali, quanto alla minima della cura delle afflizioni dei singoli, non senza una particolare sensibilità poetica rivolta alla sfera degli affetti quotidiani, della memoria intimistica: come dire, un intellettuale capace di coniugare il genere con la specificità delle nature individuali. Per inciso, proprio Melucci fu tra gli iniziatori delle "Meditazioni riminesi" nel 1999 con una conferenza dal titolo eloquente: Passaggio d'epoca.

Il ciclo si chiude con un'altra domanda, di sapore vagamente biblico (Ecclesiaste), se cioè sia vero che non esiste nulla di nuovo sotto il sole: dove la risposta, affidata a filosofi e filologi (Cacciari, Canfora, Dionigi, arbitro Gnoli) implicati nel rapporto col mondo antico, suppone diverse visioni politiche e dunque, se è consentito rovesciare per un momento la convenzione, antropologiche e filosofiche.

Tra l'esordio e la conclusione del ciclo si collocano i contributi di figure di rilievo nel panorama italiano dei pensatori e degli "autori" della realtà sociale e della cosa pubblica italiane: Diamanti, Losurdo, Vattimo, Fisichella, Viroli, Borrelli, ai quali è affidata la polimorfa ermeneutica della postpolitica, ovvero l'inchiesta su se e come è possibile la politica, oggi.

Questo il programma degli incontri

30 gennaio - 26 marzo 2004
Rimini - Teatro degli Atti
Via Cairoli, 42

giovedì 30 gennaio 2004 - ore 21:00
Gian Primo Cella, Giuliana Chiaretti, Stefano Zamagni
"Differenze per convivere. Ricordo di Alberto Melucci"
con una lettura di Pippo Prosperi


giovedì 5 febbraio 2004 - ore 21:00
Ilvo Diamanti
"Dopo la postpolitica"


venerdì 13 febbraio 2004 - ore 21:00
Domenico Losurdo
"Ipocondrie dell'impolitico"


venerdì 20 febbraio 2004 - ore 21:00
Gianni Vattimo
"Politica, dialettica, verita'"


venerdì 5 marzo 2004 - ore 21:00
Domenico Fisichella
"Primato della politica o primato dell'economia?"


venerdì 12 marzo 2004 - ore 21:00
Maurizio Viroli
"Perche' la politica?"


venerdì 19 marzo 2004 - ore 21:00
Francesco Saverio Borrelli
"Postlegalita? Diritto, etica, politica"


venerdi 26 marzo 2004 - ore 21:00
Massmo Cacciari, Luciano Canfora, Ivano Dionigi
"Nil sub sole novum?"
moderatore Antonio Gnoli


Informazioni: Biblioteca Gambalunga - tel . 0541 51105