Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Teatro Ermete Novelli: tra prosa e ricerca una stagione senza confini

29-09-2016

Teatro Ermete Novelli: tra prosa e ricerca una stagione senza confini

Stagione Teatrale 2016/2017

Spazio alla prosa classica e moderna, con i testi dei grandi autori affidati ai protagonisti del teatro italiano
Nel cartellone 2016/17 un  percorso più ampio dedicato alla scena contemporanea
Sabato 22 ottobre si spalancano le porte dei teatri per la giornata nazionale dello spettacolo dal vivo

 

Una Stagione che guarda con maggiore attenzione e curiosità al teatro contemporaneo, alla sperimentazione, ai nuovi linguaggi, come chiavi di lettura per interpretare l’attualità, le dinamiche sociali e umane. Il tutto senza dimenticare la grande prosa, con i testi classici e moderni riletti da alcuni dei più apprezzati interpreti del panorama italiano. Sono queste le trame della nuova Stagione del Teatro Novelli e del Teatro degli Atti, che quest’anno si rinnova offrendo agli spettatori un cartellone ancora più articolato, con una attenzione particolare per la scena contemporanea. Un percorso rappresentato anche visivamente dalla nuova grafica, quest’anno curata per la prima volta dallo studio Moacca di Susan Mohamed.

La stagione 2016/2017 mantiene la sua articolazione in tre grandi filoni: dagli spettacoli di prosa raccolti nei turni ABC, al ventaglio di linguaggi, toni e forme del Turno D altri percorsi.  Novità di quest’anno è la nuova composizione della sezione Tracce, rinominata Tracce D Contemporaneo, un cartellone di otto spettacoli dedicato alla sperimentazione, che spazia tra le performing arts e che avrà un’appendice fuori abbonamento e anche fuori dagli spazi teatrali consueti (Tracce continue). Ad arricchire la stagione  l’appuntamento, in calendario il 22 ottobre, con  la Giornata Nazionale dello Spettacolo dal Vivo, iniziativa promossa da Agis e Ministero dei Beni e Attività Culturali che propone spettacoli ad ingresso gratuito rivolti a spettatori di tutte le età.


La prosa classica e moderna con i grandi intepreti

La sezione dei Turni ABC resta fedele alla prosa e ai generi della commedia, della tragedia e del dramma moderno e contemporaneo, con un’incursione nel mondo del musical con un’opera celebre come 'Cabaret' messa in scena dalla Compagnia della Rancia con Giampiero Ingrassia (25, 26, 27 novembre). Sarà un percorso tra i grandi autori, che toccherà 'Il malato immaginario' di Molière con Gioele Dix (2, 3 e 4 dicembre), Cechov con 'Ivanov' diretto e interpretato da Filippo Dini (20, 21 e 22 gennaio), che si è aggiudicato il Premio Le Maschere del Teatro 2016 per la miglior regia. Un testo classico come 'Fedra' di Seneca viene riletto e allestito da Andrea De Rosa con protagonisti Laura Marinoni e Luca Lazzareschi (28, 29 e 30 marzo).

Luca Zingaretti è regista e protagonista del provocatorio 'The Pride' (31 gennaio, 1 e 2 febbraio), spettacolo tratto dal testo del brillante drammaturgo e attore americano di origini greche Alexi Kaye Campbell. Infine quattro veterani del teatro italiano: Umberto Orsini e Massimo Popolizio portano in scena 'Il prezzo', pièce del grande drammaturgo Arthur Miller (11, 12 e 13 febbraio), mentre Arianna Scommegna e Maria Paiato saranno 'Due donne che ballano', testo delicato e ironico di Josep Maria Benet i Jornet (7, 8 e 9 marzo).

 

Turno D Altri percorsi

Gli spettacoli del Turno D altri percorsi accolgono anche altri linguaggi artistici: Federico Buffa, noto giornalista sportivo, dà voce con 'Le Olimpiadi del 1936' ad un racconto ben documentato ed emozionante di un’Olimpiade sotto il nazismo che ha segnato la storia, influenzando anche drammaticamente la carriera sportiva di diversi atleti (4 febbraio); il Teatro Stabile di Genova propone l’adattamento italiano, firmato da Fausto Paravidino, di un testo brillante come 'Le prénom' (Cena fra amici) che ha sbancato i botteghini dei teatri francesi ottenendo ben 6 Prix Molière (17 gennaio); Aterballetto, fra le compagnie italiane di punta, torna sul palcoscenico del Teatro Novelli con due coreografie ispirate alle musiche di Tom Waits e Keith Jarrett (19 febbraio). Musica protagonista con Paolo Rossi che interpreterà i brani di Gianmaria Testa (19 novembre) e con Simone Cristicchi che torna a Rimini con lo spettacolo 'Il secondo figlio di Dio - Vita, morte e miracoli di David Lazzaretti' per la regia di Antonio Calenda (14 marzo). Classico e contemporaneo nelle due pièce che completano la programmazione: Lucia Lavia sarà 'Madame Bovary' (11 dicembre) di Flaubert nella riscrittura di Letizia Russo mentre Moni Ovadia con Valeria Contadino e Mario Incudine portano in scena 'Il casellante', testo di Andrea Camilleri diretto da Giuseppe Dipasquale.

 

I linguaggi del contemporaneo

La novità della nuova Stagione è la nuova composizione della sezione Tracce D Contemporaneo, un percorso di ricerca articolato in otto spettacoli (e non più 6 come con prevedeva la sezione ‘Tracce’ degli anni passati) e che vedrà sul palco alcune delle compagnie italiane tra le più interessanti e originali, spesso pluripremiate. Ci saranno lavori che rompono il confine tra i generi, come 'Hamlet Travestie' dei Punta Corsara (17 novembre), 'A U R E' di Teatropersona (3 marzo), 'Antologia di S.' di Muta Imago (24 febbraio). Spettacoli che usano il linguaggio del corpo, dell’installazione visiva e sonora, del monologo d’autore come 'Crepare di rabbia' di Ilaria Drago per Teatro della Centena (25 gennaio) che mettono in scena i conflitti generazionali come 'La famiglia Campione' de Gli Omini (18 dicembre) o tragedie civili legate alla condizione del lavoro, rappresentate da 'Il volo. La ballata dei picchettini' del Teatro delle Albe (19 marzo).

Completano questo percorso quattro lavori della nuova danza, con gli assoli proposti in un’unica serata di tre danzatrici e coreografe come Simona Bertozzi, Annamaria Ajmone e Paola Bianchi (24 marzo), e un artista internazionale, Anuang’a (6 aprile) che reinterpreta la potenza ritmica della tradizione masai alla luce di suggestioni contemporanee.

 

Le tracce continuano…

I percorsi del contemporaneo si ramificano e oltrepassano i confini. Per la stagione 2016/17 il cartellone si arricchisce di Tracce continue, una estensione fuori abbonamento della sezione dedicata al contemporaneo. Testimoni autorevoli di questa costante evoluzione sono i Motus che dopo il debutto in programma ad ottobre a Bologna, proporranno a Rimini 'Raffiche', spettacolo per la regia di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò (5-6-7 gennaio). Il lavoro è una rivisitazione di Splendid’s, testo di Jean Genet che la compagnia riminese per prima rappresentò in Italia nel 2002, a cura di Magdalena Barile e Luca Scarlini. Quattordici anni dopo i Motus riprendono in mano quel testo e lo trasformano, usando come allora il Grand Hotel di Rimini quale teatro d’eccezione.  Un appuntamento straordinario presentato in occasione dei 25 anni di attività della compagnia.

Tracce continue comprende anche la collaborazione con due realtà del territorio come il Teatro della Centena per il festival 'Le Voci dell’anima' in programma a fine ottobre al Teatro degli Atti e il Mulino di Amleto, con cui il Teatro Novelli organizzerà due spettacoli della rassegna 'Odissee ospitati nello spazio' in via del Castoro: Giulia Pont con 'Ti lascio perché ho finito l'ossitocina' (11 marzo) e Quotidiana.com con 'Io muoio tu mangi' (28 gennaio).

E ancora, un altro appuntamento al Teatro degli Atti nel segno della scrittura contemporanea con Ingmar, lettura scenica dedicata a Ingmar Bergman su testo di Davide Brullo, con Silvio Castiglioni e Daniela Giovanetti, il canto di Norina Angelini, le immagini di Massimo Salvucci, un viaggio nella mente del genio della cinematografia mondiale, su un testo inedito e originale, ispirato lontanamente ai Tre diari, che racconta il precipizio della malattia di Ingrid e la sua morte (data in via di definizione). 

 

Gli altri appuntamenti fuori abbonamento

Operetta, comicità, musica: svariate le proposte fuori abbonamento che come di consueto si aggiungono ad un cartellone in continua evoluzione. Si parte il 12 novembre con Teresa Mannino, cabarettista lanciata da Zelig protagonista del monologo 'Sono nata il ventitrè'. Fascino intramontabile per 'La principessa Sissi', portata in scena dalla Compagnia Corrado Abbati (9 dicembre), mentre è tutto da scoprire 'The human jukebo', il nuovo spettacolo dei poliedrici Oblivion. Risate, talvolta anche amare, garantite con Alessandro Bergonzoni che torna al Novelli con un suo ‘classico’, 'Nessi' (21 dicembre).

 

Dalla parte dello spettatore: la giornata nazionale dello spettacolo dal vivo

Una giornata per il teatro, completamente gratuita, con un doppio appuntamento al mattino rivolto ai bambini e alle scuole e un ‘classico contemporaneo’ per la sera. Anche Rimini aderisce alla prima giornata nazionale dello spettacolo dal vivo, promossa da Mibact e Agis per il 22 ottobre e lo fa allestendo un programma ricco di contenuti in particolare rivolto ai più giovani. Il sipario si alza alle 10 al Teatro degli Atti con Diario Segreto Di Pollicino, lettura scenica a partire dal testo di Philippe Lechermeier proposta da Teatro Patalò e rivolta agli spettatori più piccoli. Quasi in contemporanea (ore 10.30) sul palcoscenico del Novelli salirà Giorgio Pasotti, per un viaggio nella drammaturgia 'Da Shakespeare a Pirandello'. In serata invece Mario Pirovano porterà in scena al Teatro degli Atti un ‘classico’ del premio Nobel Dario Fo, 'Mistero Buffo'. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti (per le scuole prenotazione obbligatoria).

 

Abbonamenti. L’appuntamento per il rinnovo degli abbonamenti è dall’1 al 4 ottobre al Teatro Novelli, mentre i nuovi abbonamenti si potranno sottoscrivere a partire da domenica 16 ottobre seguendo il seguente calendario:
domenica 16 e lunedì 17 ottobre dalle 9 alle 13
da martedì 18 ottobre, con orario regolare del botteghino, ovvero da martedì a sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30. Chiuso lunedì e domenica tranne che nei giorni di spettacolo.

I biglietti per i singoli spettacoli – che saranno disponibili in prevendita dal 5 novembre (per quelli in programma da novembre a gennaio) - sono acquistabili anche on line: andando sul sito www.teatroermetenovelli.it e cliccando su “Biglietteria on line” sarà possibile, previa registrazione, scegliere i posti e acquistare i biglietti pagandoli tramite carta di credito o Paypal.
Sarà come sempre possibile prenotare i biglietti telefonicamente o tramite posta elettronica.

Info biglietteria: Teatro Novelli, via Cappellini 3. Tel. 0541 793811, biglietteriateatro@comune.rimini.it
 

Il programma completo con tutti gli spettacoli della Stagione teatrale, gli altri appuntamento fuori abbonamento, le commedie dialettali e tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati sul sito www.teatroermetenovelli.it e sulla pagina facebook fb.com/teatronovelli.

Spazio alla prosa classica e moderna, con i testi dei grandi autori affidati ai protagonisti del teatro italiano
Nel cartellone 2016/17 un  percorso più ampio dedicato alla scena contemporanea
Sabato 22 ottobre si spalancano le porte dei teatri per la giornata nazionale dello spettacolo dal vivo

 

Una Stagione che guarda con maggiore attenzione e curiosità al teatro contemporaneo, alla sperimentazione, ai nuovi linguaggi, come chiavi di lettura per interpretare l’attualità, le dinamiche sociali e umane." data-share-imageurl="http://www.riminiturismo.it/sites/riminiturismo/files/field/image/novelli_stagione2016_17.jpg">