Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

08-03-2012

Rassegna di danza contemporanea

Al Teatro Novelli tre appuntamenti dove gli artisti incontrano il pubblico

Il Teatro Ermete Novelli di Rimini ospita una rassegna dedicata alla danza contemporanea con la presenza di importanti compagnie italiane, rassegna anticipata dal prologo nel novembre del 2011, in apertura della stgione teatrale 2011/2012 con lo spettacolo Dancing Aurora di Marco Baldazzi e Gli Orsi.

Gli appuntamenti con la danza saranno aperti giovedì 8 marzo dal Balletto dell’Esperia impegnato in Trittico ‘900 (La morte del cigno, L’Après-midi d’un faune, I quattro temperamenti) su coreografie di Thierry Malandain, Eugenio Scagliano e Paolo Mohovich. Lo spettacolo ha vinto il Premio Danza & Danza 2010 “migliore progetto italiano”.
Gioca su un duplice binario il trittico presentato dal Balletto dell’Esperia. Lo spettacolo propone infatti tre titoli entrati di diritto nella letteratura coreo-musicale moderna, sia in virtù dei compositori coinvolti (Saint-Saëns, Debussy e Hindemith), sia perché sono esemplari dell’opera dei tre principali innovatori della danza di ascendenza classica del Novecento: il pionieristico Mikhail Fokine, il radicale Vaslav Nijinsky e il riformatore George Balanchine. Nell’affrontare i tre titoli in questione Thierry Malandain, Eugenio Scigliano e Paolo Mohovich si dimostrano infatti ben consapevoli di toccare degli archetipi del repertorio ballettistico moderno, ma intelligentemente utilizzano quel prezioso materiale linguistico e stilistico come sedimento del proprio personale lavoro.

Domenica 18 marzo va in scena Duplica, di e con Paola Bianchi: un monologo autistico a due voci. Un dialogo muto, a volte sordo, tra il corpo e la sua immagine. Il viaggio di un corpo, della sua ombra, della dissoluzione dell’ombra e della caduta del corpo in uno spazio nudo, svelato, sospeso nel “tempo puro” sottratto al corso del tempo.
“L’idea di partenza di Duplica – dice Paola Bianchi - è stata il desiderio di sperimentare il mondo dell’ombra e della luce utilizzando unicamente il corpo, il mio corpo. Ho affrontato questo progetto con uno stato di assoluta apertura verso nuove possibilità. Non ho opposto resistenze, mi sono resa disponibile ai fallimenti e alle contraddizioni. Ho lasciato che un sentimento di insicurezza mi accompagnasse per buona parte del percorso. Per la prima volta ho abbandonato la certezza di un senso predefinito dettato da una drammaturgia costruita in precedenza, per crearne uno nuovo attraverso le varie possibilità che la ricerca sull’ombra mi offriva”.

Martedì 3 aprile il Teatro ospita la Compagnia Abbondanza Bertoni in Le fumatrici di pecore, un progetto di Antonella Bertoni, coreografa ed ideatrice di scene e costumi, per la regia di Michele Abbondanza, con Patrizia Birolo e Antonella Bertoni.
“Da sempre affascinati dalle forme e dal multiforme, - ricorda Michele Abbondanza - iniziamo una collaborazione con un’interprete straordinaria (“fuori dall’ordinario”): lei portatrice sana di una diversa abilità, noi portatori malati della nostra salute. Proveremo a scambiarci le rispettive portate”.
“Ho conosciuto Patrizia Birolo in una serie di incontri laboratorio tenuti per la compagnia teatrale La Girandola di Torino – sottolinea Antonella Bertoni - Guardandola lavorare ho colto con intensità quanto un corpo e una persona potessero esprimere un umore “ballerino”. Mi è parso di intravedere la sua vita essere una mancanza della sua vita, e questo ha causato in me un disorientamento. Da qui il desiderio di scrivere una partitura con lei. Un viaggio tra le immagini è sempre un incantamento, dove il cammino tra un essere e l’altro si fa più corto”.


Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.
Al termine di ogni spettacolo gli artisti incontreranno il pubblico.
Gli incontri, realizzati in collaborazione con il collettivo c_a_p, saranno coordinati da Laura Gemini - Dipartimento di Scienza della Comunicazione Media Linguaggio Spettacolo dell’Università di Urbino.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita alla biglietteria del Teatro Novelli (via Cappellini, 3, tel. 0541/793811) dal lunedì al sabato dalle ore 10 alle ore 14.
Si possono acquistare i biglietti anche con prenotazione telefonica dalle ore 12 alle ore 14 o tramite posta elettronica (biglietteriateatro@comune.rimini.it ) indicando obbligatoriamente un recapito telefonico. Le prenotazioni inviate per e-mail si intendono valide solo se riconfermate dalla biglietteria e se pervenute entro il periodo di prevendita dello spettacolo richiesto.
Apertura serale della biglietteria nei giorni di spettacolo: ore 19.30.

Per informazioni: Istituzione Musica Teatro Eventi tel. 0541/704292 – 704293 www.teatroermetenovelli.it