Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

11-04-2006

Quattro giorni di 'Assalti al cuore'

Dal 28 aprile al 1 maggio, concerti, spettacoli ed eventi con Fabio De Luigi e altri ospiti

Torna Assalti al Cuore, il Festival di Musica e Letteratura la cui direzione artistica è affidata a Mauro Ermanno Giovanardi, leader dei La Crus.

 

L’arte visiva che dialoga con il teatro, la parola con la scena, la poesia con la canzone d’autore in un percorso trasversale tra le arti, dove le differenze di genere, di stile, ma anche generazionali, costituiscono la linfa vitale del festival, la cui prerogativa è quella di indagare il rapporto tra musica e letteratura mettendo a fuoco soprattutto il momento performativo.

 

Il programma della seconda edizione, suddiviso in quattro giornate da venerdì 28 aprile a lunedì 1 maggio, sarà caratterizzato da eventi “pensati” proprio per Assalti al Cuore: anteprime, produzioni e coproduzioni importanti, eventi unici abiteranno i luoghi storici della cultura, della tendenza e dello spettacolo riminese.

 

Una conversazione e momenti di lettura di testi inediti saranno al centro dell’incontro d’apertura che avrà per protagonisti lo scrittore Alessandro Piperno insieme all’esordiente Marco Missiroli, la redazione della storica rivista letteraria “Nuovi Argomenti” - Leonardo Colombati e Mario Desiati - e il musicista-scrittore Massimo Zamboni (28 aprile, Cinema Teatro Tiberio).

Una delle voci più importanti del panorama della poesia e della cultura italiana e internazionale, quella di Edoardo Sanguineti, accompagnato dalle composizioni di Stefano Scodanibbio, darà vita, sabato 29 aprile, a Postkarten e Alfabeto Apocalittico.

Sanguineti sarà presente al Festival anche in veste di critico: viene infatti proposto - un evento davvero unico firmato da Lucia Ferrati, Pietro Conversano e Marcello Prayer - nella versione originaria di dramma radiofonico, Il guerriero, l’amazzone, lo spirito della poesia nel verso immortale del Foscolo di Carlo Emilio Gadda: ad accendere e spegnere la radio, in uno speciale “salotto d’ascolto” appositamente allestito presso le stupende Sale Antiche della Biblioteca Gambalunga di Rimini, dove il pubblico ascolterà il radiodramma, Edoardo Sanguineti, padrone di casa d’eccezione che curerà la postfazione dell’incontro in compagnia di Tommaso Ottonieri.

Sempre a Sanguineti sarà infine dedicato l’omaggio Frammenti, allestimento acustico a cura della poliedrica artista riminese Isabella Bordoni.

 

Al Festival si potrà assistere a delle vere e proprie Prime Assolute:

si segnalano Terrain Vague - una coproduzione Assalti al Cuore e Motus Factory - scritto, diretto e interpretato da Dany Greggio, un drama-concert fatto di enigmi e passaggi tra brulicanti immagini di Magritte, pagine di Bianciardi, Beckett e Camus, eteronimi di Pessoa, onde radio ed effetti personali (28 aprile, Teatro degli Atti);

Misterioso concerto, il nuovo spettacolo di Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi (Teatro Valdoca), il titolo arriva da una poesia di Clemente Rebora che recita: “E non sapendo ero certo/ del misterioso concerto”, altra coproduzione Assalti al Cuore, Teatro Valdoca, l’Arboreto di Mondaino, Teatro Bonci di Cesena (30 aprile, Teatro degli Atti);

Ninna landa un progetto ambizioso del giovane cantautore riminese Giuseppe Righini che insieme ad Elena Bucci tesserà una fitta trama di incanto tra fiaba, poesia e canzone (30 aprile, Cinema Teatro Tiberio). 

 

Davvero speciale e intenso il momento dedicato al grande poeta Raffaello Baldini: non una rievocazione, la serata che si svolgerà sabato 29 aprile al Teatro Novelli sarà invece una vera festa in onore del grande poeta di Santarcangelo di Romagna. A curare e a dar vita a un recital di poesie in dialetto romagnolo sarà un inedito Fabio De Luigi, accompagnato dalle musiche del quartetto di Andrea Alessi, ispirate da suggestioni che provengono dai suoni e dai ritmi dei versi del poeta.

 

Inoltre i teatri riminesi saranno calcati da ospiti internazionali: Blixa Bargeld, leader degli Einstürzende Neubauten, artista di culto, alchimista della voce, che metterà in scena una performance volta a esplorare i limiti e i confini del suono e del linguaggio (28 aprile, Teatro degli Atti); Isobel Campbell che, dopo una lunga esperienza coi Belle & Sebastian, si propone da solista, con ballate incantevoli, fiabe metropolitane (29 aprile, Velvet Club); e il duo finlandese dei Pan Sonic che chiuderà la kermesse in un fluire incessante di voci, ritmi e visioni, frutto della loro ricerca e sperimentazione elettronica degli ultimi anni. Il loro live set seguirà il concerto The Cryonic Chants proposto dalla Socìetas Raffaello Sanzio con Scott Gibbons, eseguito per la prima volta nello spazio scenico di una discoteca, lo storico Velvet Rock Club.

 

Per la sezione Arti visive il festival presenta una mostra curata dall’artista Giacomo Spazio e Alessandro Giovanardi, critico d’arte.

 

Sabato 29 aprile Mariangela Gualtieri, insieme al critico e poeta Tommaso Ottonieri, presenterà gli ultimi suoi due libri: Senza polvere senza peso (edizioni Einaudi) e Sermone ai cuccioli della mia specie (l’arboreto Edizioni).

 

Infine, sulla scia della prima edizione si consolida il rapporto con WriteUp.it, portale on line di musica e letteratura legato al mensile Il Mucchio con il concorso letterario finalizzato alla produzione di testi creativi, ispirati a una canzone di libera scelta, la cui premiazione si svolgerà domenica 30 aprile.

Info: www.assaltialcuore.it

 

Prologo del Festival: lunedì 17 aprile, al teatro Dimora dell’arboreto di Mondaino, il concerto-spettacolo Cuore a nudo di Mauro Ermanno Giovanardi che conclude la residenza creativa della registrazione del suo primo album solista.