Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

26-07-2002

Percuotere la mente, gran finale con Sarah Jane Morris

Martedì 30 luglio ultimo appuntamento con la rassegna di nuova musica

Ultimo appuntamento per Percuotere la Mente, la rassegna di nuova musica proposta dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini, nell'ambito della 53° Sagra Musicale Malatestiana. Cinque appuntamenti con la musica da tutto il mondo nella suggestiva cornice della Corte degli Agostiniani (via Cairoli, 44).


Il gran finale della rassegna è in programma martedì 30 luglio con SARAH-JANE MORRIS (ore 21.15, in caso di maltempo il concerto si effettua al Teatro degli Atti). Con un timbro di voce come il suo, caldo e sanguigno, era un peccato non cimentarsi con il blues. E così è stato: da corista con i Communards di Jimmy Sommerville a fortunata esecutrice in proprio di buone produzioni pop, ha preferito con gli anni ritagliarsi uno spazio personale anche a scapito dei grandi numeri. Affidandosi a molte serate nei piccoli club, la rossa cantante inglese si è cucita addosso un repertorio di tutto rispetto. Benché la sua musica non sia immediatamente identificabile con il jazz, l'influenza del suo idolo, Billie Holiday è evidente. I suoi lavori sono frutto dell'amicizia e della collaborazione con Marc Ribot e della passione verso autori come Leonard Cohen, John Lennon e Marvin Gaye. Sul palco Sarah -Jane Morris sarà accompagnata da Kwaku Dizdzornu (percussioni), Scott Firth (chitarra, voce), Paul Hirsh (tastiere, armonica, voce), Greg Leppard (percussioni, chitarra, voce), Mornington Lockett (sassofono), Henry Thomas (basso).


L'avventura musicale della rossa Sarah-Jane Morris inizia negli anni '80 da Firenze con il gruppo Panama che poi cambierà il nome in Wop Avenue. Ritornata in Inghilterra, si esibisce nel musical "Hollywood Dreams" e partecipa al disco degli Eurythmics "Into the garden". Nel 1985 scrive assieme a Matt Fox, "Coal not dole", canzone a sostegno della causa dei minatori inglesi. Successivamente partecipa all'avventura dei Communards a fianco di Jimmy Sommerville: il loro più grande successo è "Don't leave methis way" del 1986, in cima alle classifiche inglesi per cinque settimane. Tra i concerti del gruppo si ricorda la partecipazione nel 1986 al Red Wedge Tour (a favore del partito laburista), assieme a Billy Bragg, Madness e
Style Council. Il suo debutto da solista è del 1989 con l'album "Sarah-Jane Morris".
La rivista Rockstar la vota come migliore cantante femminile dell'anno e a Verona le vengono donate le chiavi della città dopo la sua esibizione all'Arena. Si esibisce a Sanremo, collaborando con Riccardo Fogli nel 1990 e con Cocciante nel 1991. Il suo secondo album, "Heaven" esce per la Virgin nel 1992, anno in cui si sposa con David Coulter. Nel 1994 pubblica "Blue Valentine" che contiene sue composizioni e canzoni di Sting, Sade e Tom Waits. Partecipa all'album degli Stadio "Dammi 5 minuti". Tra i suoi ultimi lavori, "Fallen Angel" dedicato al padre, "Sprawl", con cui
inizia la collaborazione con Marc Ribot, il chitarrista di Tom Waits e "August", pubblicato nel 2001 dove interpreta canzoni di Nick Cave, Leonard Cohen, Marvin Gaye e Billie Holiday.


I biglietti per il concerto sono disponibili alla Corte degli Agostiniani il giorno del concerto dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 21.
Per informazioni: tel. 0541/51351