Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

28-10-2013

Nel Nome delle Memorie

Tra concerti e visite guidate al cimitero monumentale di Rimini
Torna, nelle giornate dedicate alla commemorazione dei defunti, "Nel Nome delle Memorie", l’insieme d’iniziative promosse dal Comune di Rimini (Assessorato Servizi al Cittadino) giunta ormai alla XVII edizione che quest’ano avrà inizio giovedì 31 ottobre alle ore 12, al Famedio del Cimitero Monumentale, con la cerimonia di commemorazione del ventesimo anniversario della scomparsa di Federico Fellini.

Nel pomeriggio di venerdì 1° novembre, con inizio alle ore 15, nell'antica cappella cimiteriale, concerto di musica classica dell'Orchestra d'archi dell'Istituto Musicale Pareggiato "G. Lettimi" di Rimini, diretta da Nicolò Facciotto e Gian Luca Gardini. In programma musiche di Telemann, Stradella, Mozart, Elgar, Tchaikovsky, Bach, Pergolesi, Locatelli, C. Franck; Lykke Anholm ed Eleonora Nota – Soprani, Mara Gaudenzi – Contralto, Federica Rocca e Marta Scrofani – Violini, Eleonora Nota, Mara Gaudenzi, Filippo Vernocchi e Nicolò Facciotto – Quartetto vocale

Alle ore 15.30 di sabato 2 novembre, S. Messa solenne nella Chiesa cimiteriale di S. Francesco celebrata dal Vescovo di Rimini S.E. Francesco Lambiasi, accompagnata dalla Corale "Nostra Signora di Fatima", diretta da Loris Tamburini.

All’ "Arte e storia nella città del silenzio", sono invece dedicate le visite guidate gratuite al Cimitero monumentale di Rimini curate dalla storica dell'arte Michela Cesarini che, giunte alla terza edizione, hanno raccolto negli anni passati un’ampia partecipazione.
“Luoghi della memoria, del silenzio e della preghiera – si legge nella presentazione di Michela Cesarini - i cimiteri monumentali sono anche suggestivi musei all’aperto, grazie alle sculture a decoro delle sepolture ed alle edicole gentilizie dagli stili architettonici più disparati.
Percorrendo il cimitero dal famedio ai campi centrali, fino alle grandi arcate che si protendono ai lati della chiesa, è possibile un incontro suggestivo con l’arte dei secoli scorsi e con i personaggi che hanno segnato la storia locale nell’Ottocento e nel Novecento.”
Le visite si terranno nelle giornate di venerdì 1 e sabato 2 e con inizio alle ore 10,30 e nella giornata di domenica 3 novembre con inizio alle ore 15. La prenotazione è obbligatoria telefonando allo 0541.793803 dalle ore 8 alle 12.

Una visita virtuale sul web per il cimitero monumentale della città
Accanto alle visite guidate da Michela Cesarini, il Comune di Rimini ha realizzato un percorso di “visita virtuale” tra i monumenti sepolcrali più significativi del Cimitero civico monumentale.
Un percorso virtuale che sul web, utilizzando un qualsiasi dispositivo, anche mobile come uno smartphone o un tablet, permetterà di conoscere l’aspetto storico, culturale e artistico del Cimitero monumentale o per la realizzazione artistica del manufatto, o per la storia legata alla persona sepolta.
Nella pagina che viene visualizzata sono affiancate la fotografia del monumento, corredata da una descrizione biografica del personaggio, e la mappa con l'indicazione della posizione relativa all’interno del Cimitero.
Interattivamente è possibile seguire il tour sfogliando le foto, la cui posizione all’interno del Cimitero risulterà evidenziata automaticamente sulla mappa, o viceversa individuare sulla mappa il segnalibro della tomba e visualizzare in automatico la foto relativa accanto.
L’iniziativa sarà in rete alla vigilia della Commemorazione dei defunti ed è stata realizzata dai Servizi demografici e dal S.I.T-Toponomastica.


La Direzione cimiteriale ricorda che dal 29 ottobre al 4 novembre sono sospesi gli accessi con mezzo proprio per i privati autorizzati e che nelle giornate di martedì 29, giovedì 31, venerdì 1 e martedì 2 dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 sarà attivato il servizio gratuito di trasporto interno nel Civico Cimitero
La Direzione raccomanda inoltre l'utilizzo dei parcheggi posti sul lato nord e sul lato levante, per evitare congestionamenti sulla strada di arrivo al piazzale dell'ingresso monumentale.