Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Notizie / Eventi e Notizie / Il World Leisure Congress per la prima volta in Italia

06-03-2012

Il World Leisure Congress per la prima volta in Italia

Dal 30 settembre al 3 ottobre al Palacongressi di Rimini. La città si assume l'impegno di reinterpretare il significato di Leisure. Temi e relatori.
Entro il 2030 oltre 5 miliardi di persone vivranno in aree urbane. Nuove grandi metropoli sorgeranno non solamente in Cina e in India, ma anche in Africa centrale. Quali valori ispireranno la progettazione dei nuovi insediamenti urbani? Le città saranno in grado di trasformarsi in modo da esaudire la crescente e sempre più urgente domanda di sostenibilità e di una migliore qualità della vita? Il "leisure" influenzerà il modo di pensare di politici, classe dirigente, imprenditori così da soddisfare gli interessi dell'intera comunità?

Questi solo alcuni dei temi che verranno dibattuti nel corso del World Leisure Congress 2012 - ovvero l’incontro biennale promosso dall’associazione americana non governativa World Leisure Organization, il cui scopo è quello di studiare, tutelare e sviluppare il “leisure” (tempo libero) quale motore di crescita sociale e di benessere - che approda per la prima volta in Italia dal 30 settembre al 3 ottobre p.v. al Palacongressi di Rimini.

Promossa in co-partnership dalla stessa associazione insieme a Comune di Rimini e Convention Bureau della Riviera di Rimini, la manifestazione dal titolo “Come il leisure trasforma le città”, inviterà a dibattere sulle tendenze in atto relatori di chiara fama e si caratterizzerà anche come stimolo e confronto per il processo di programmazione strategica in atto nella nostra città coinvolgendo attivamente la “Rete delle Città Strategiche” la cui presidenza è, per il 2012, in capo a Rimini.

Annunciati il pluripremiato architetto spagnolo Josep Acebillo, dal 1988 al 1994 direttore dell'Istituto per lo sviluppo urbano di Barcellona, incaricato di guidare i progetti e realizzare le principali infrastrutture in occasione dei XXV Giochi Olimpici e la sociologa ed economista statunitense Saskia Sassen, docente alla Columbia University e alla London School of Economics, nota per le sue analisi sulla globalizzazione.

Tra gli italiani spiccano i nomi di Carlo Ratti, ingegnere e architetto quarantenne, docente presso il prestigioso Massachusetts Institute of Technology, dove dirige il MIT Senseable City Lab, da lui fondato già nel 2004; Oscar Farinetti, inventore del brand “Eataly”, prima catena alimentare di punti vendita dedicata interamente ai cibi di alta qualità, e Igino Straffi, presidente e fondatore dello studio di animazione Rainbow, creatore e regista delle famose serie di cartoon “Winx”.

Il programma dei lavori sarà incentrato su quattro parole chiave: PEOPLE: Le persone al centro (30 settembre); PLACE: Trasformare o progettare una città a più alta qualità della vita (1 ottobre); PASSION: Un nuovo modello di sviluppo delle città, dei prodotti e dei servizi generato dalle passioni individuali (2 ottobre); PERFORMANCE: La città come motore di sviluppo culturale, economico e di coesione sociale (3 ottobre).

L’evento - rivolto a membri dell’associazione provenienti da tutto il mondo, manager del settore, accademici, funzionari governativi, imprenditori ed operatori del settore privato, studenti - è aperto a contributi esterni. A tal proposito richieste di intervento e abstract possono essere inviati attraverso il sito www.riminiworldleisure.com , così come riflessioni, spunti e commenti possono essere postati sul blog: www.riminiworldleisure.com/blog