Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

17-07-2003

Il Sindaco ai lettori della Bild:"Rimini vi aspetta l'anno prossimo'

Grande successo per la festa dell'amicizia Rimini-Germania

Una grande festa al sole di Rimini per ribadire l’amicizia che da lungo tempo lega italiani e tedeschi. Si è così passati dal possibile incidente diplomatico sull’asse Berlino-Roma, per le improvvide dichiarazioni di un sottosegretario, al gemellaggio nel segno del sano divertimento, sancito da un abbraccio fraterno fra il sindaco di Rimini Alberto Ravaioli e il vicecaporedattore del Bild Sven Gösmann, alla presenza dell’assessore comunale al Turismo Maurizio Melucci, dell’assessore regionale al Turismo dell’Emilia Romagna, Guido Pasi e di Andrea Gnassi, presidente della commissione Turismo e membro del Consiglio regionale, che fra i primi in Italia aveva chiesto le dimissioni del sottosegretario Stefano Stefani. Definitivamente archiviato quindi lo spiacevole capitolo che s’era allungato come una nuvola minacciosa sui flussi turistici dalla Germania verso il Bel Paese.

A gettare il ponte ideale di amicizia fra Germania e Italia ci ha pensato il quotidiano tedesco Bild, che con i suoi quattro milioni di copie vendute (13 milioni di lettori) è il più grande quotidiano d’Europa: questa mattina alle 9.05 all’aeroporto di Rimini è atterrato il volo da Düsseldorf che ha portato gratuitamente sulla Riviera Romagnola 184 lettori del quotidiano tedesco per dire a tutti: "Noi tedeschi amiamo l’Italia e gli italiani sono tra i nostri migliori amici in Europa".

Iniziativa che aveva avuto l’immediato sostegno del comune di Rimini, dell’assessorato al Turismo della Regione Emilia Romagna e dell’Apt regionale.

Una grande festa che è iniziata non appena la comitiva ha toccato il suolo riminese e che si è poi protratta per tutta la giornata sulla spiaggia del nuovo stabilimento balneare Turquoise Beach a Marina Centro di Rimini.

Appena sceso dall’aereo Jürgen Drews, pop star conosciuto come il re di Maiorca, ha baciato il suolo italiano e ha dichiarato di essere diventato "Re di Rimini".

Colazione in riva al mare per l’intera comitiva (ne facevano parte anche giornalisti, reporter e due team televisivi tedeschi), e poi l’abbraccio ufficiale.

Il sindaco di Rimini Ravaioli è andato oltre le dichiarazioni di benvenuto e di consolidata amicizia con gli ospiti tedeschi proponendo di perpetuare il festoso incontro con i lettori della Bild anche per gli anni a venire. Sven Gösmann ha immediatamente raccolto l’invito: "Ci proveremo". Il rappresentante della Bild ha anche sottolineato come la maglia fatta indossare al primo cittadino riminese con il numero "3" della nazionale tedesca rappresentasse un ulteriore elemento di amicizia e simpatia: era la maglia di Andy Brehme, già giocatore della Roma e poi campione del mondo nel 1990. "L’anno prossimo – ha aggiunto – io sarò qui con la maglia di Francesco Totti". Intanto il sindaco Guido Forsting di Wipperfürth, comune di 23mila abitanti, per primo ha accetto l’invito del primo cittadino riminese di essere suo ospite, invito lanciato ieri dalle colonne del quotidiano tedesco in un’intervista al Sindaco Ravaioli.

Commenta soddisfatto l’assessore regionale Guido Pasi: "Quella di oggi non è solo una grande festa, è come il ritorno di fiamma in una storia d’amore. I turisti tedeschi sono sempre stati degli ospiti eccezionali, che continuiamo a seguire con grande interesse. Questa giornata avrà presto un seguito significativo. Il 18 agosto si tiene a Colonia la prima fiera del turismo che apre la stagione 2004 e io ci sarò".

E’ arrivato anche un messaggio del presidente della Regione Vasco Errani, impegnato in un seminario: "Un caloroso benvenuto a voi. Portate questo mio saluto a tutti i tedeschi. Il legame che ci lega è di vecchia data e nessuno lo potrà mai rompere".

L’intenso programma è proseguito per tutta la giornata con intrattenimenti (protagonisti fra gli altri Elmar Brandt imitatore molto popolare in Germania, Claudia Roberts, Werner Bohm e il gruppo pop folk romagnolo Mirko Casadei Beach Band), animazione (con alcune splendide ragazze che hanno offerto generosamente il proprio corpo come tavolozza su cui immortalare i colori delle due bandiere), gli immancabili ritmi musicali da spiaggia e le evoluzioni dei pizzaioli acrobati dell’associazione ‘Rimini Pizza’.