Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

05-01-2009

Il Presepe di Sabbia prolunga l’esposizione fino all’11 gennaio

Raggiunti i 100mila visitatori sulla spiaggia di Torre Pedrera. Prosegue il programma degli eventi per l’Epifania e per il gran finale dell’11 gennaio

Visto il grande successo di pubblico, a grande richiesta verrà prolungata fino a domenica 11 gennaio l’esposizione della Natività di sabbia sulla spiaggia di Torre Pedrera (bagni 64-65).

Sono già oltre 100mila i visitatori che hanno potuto ammirare il suggestivo Presepe a grandezza naturale realizzato dall’Accademia della sabbia, sotto la direzione artistica di Antonio Molin. La punta massima di affluenza è stata registrata ieri, domenica 4 gennaio, con oltre 10mila ingressi contati dal rilevatore automatico posto all’ingresso, tanto che in alcuni momenti della giornata ci sono state anche file d’attesa di un’ora. Per dare a tutti la possibilità di vedere il Presepe, gli organizzatori del Comitato Turistico di Torre Pedrera hanno deciso di prolungare l’esposizione fino a domenica prossima, organizzando per l’occasione una sfilata di aquiloni con inizio alle ore 15. Nell’esibizione di aquiloni in volo si potranno ammirare alcuni tra i più suggestivi esemplari italiani, come gli aquiloni giganti (25 metri) a forma di piovra e di pesci. La manifestazione è organizzata dall’associazione Riminivola del Dopolavoro ferroviario di Rimini.

Per il giorno dell’Epifania, dalle ore 15, ai visitatori del Presepe di sabbia verranno offerti vin brulè, ‘rustida’ di pesce e il Panificio Urbinati offrirà a tutti i dolci tipici della Romagna.

Il Presepe è a ingresso libero.

L’area espositiva è dotata di tutti i servizi ed accessibile anche ai disabili (per info 0541.56902 www.presepedisabbia.it)

Programma delle manifestazioni

6 gennaio dalle 15, gran buffet dell’Epifania: ‘rustida’, vin brulè e dolci romagnoli, in collaborazione con l’antico forno Urbinati

11 gennaio dalle 15, esibizione di aquiloni organizzata dall’Associazione Riminivola