Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

14-11-2011

Grandi mostre a Castel Sismondo

Da Vermeer a Kandinsky. Capolavori dai Musei del Mondo: ultimi giorni per visitare l'esposizione di Linea d'Ombra che chiuderà i battenti domenica 3 giugno

Le sale quattrocentesche di Castel Sismondo, che già l'anno scorso avevano accolto con grande successo di pubblico, le due esposizioni "Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon" e "Caravaggio e altri pittori del Seicento", aprono le porte a una nuova mostra di grande prestigio dal titolo: Da Vermeer a Kandinsky. Capolavori dai Musei del Mondo, a Rimini dal 21 gennaio 2011 al 3 giugno 2012.

La mostra è concepita come una grande lezione di storia dell’arte aperta e comprensibile a tutti, con opere provenienti da tutto il mondo e che partono da metà Quattrocento fino al Novecento.
Di ognuna delle principali nazioni che hanno dato lustro alla storia dell’arte, è stato scelto il secolo, o i secoli, di maggior gloria, e all’interno di quel secolo, specialmente per l’Italia, la realtà “regionale” maggiormente rappresentativa. A titolo di esempio, il Settecento italiano è riservato alla pittura veneziana da Canaletto a Guardi, da Tiepolo a Bellotto, che vengono rappresentati nella mostra con una scelta di opere in grado di circoscriverli al meglio. Così come la Toscana e il Veneto nel Cinquecento o il caravaggismo nel Seicento. In questo modo si ottiene una visione ampia e globale delle principali personalità che hanno indelebilmente segnato il corso della storia dell’arte degli ultimi cinque secoli, sia in Europa che in America e l'Italia è il Paese più presente.

A questo progetto collaborano in modo determinante anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini e la Fondazione San Marino, per cui una sezione importante della mostra, quella dedicata alla pittura americana del Novecento, è ospitata  in contemporanea nel Palazzo Sums della Repubblica di San Marino, ponendosi come esposizione in tutto autonoma dal titolo "Da Hopper a Warhol".

Gli ambiti della mostra a Rimini:

  • PITTURA A VENEZIA NEL QUATTROCENTO E NEL CINQUECENTO
  • PITTURA IN ITALIA NEL CINQUECENTO E NEL SEICENTO
  • PITTURA A VENEZIA NEL SETTECENTO
  • EL SIGLO DE ORO IN SPAGNA
  • LA GOLDEN AGE IN OLANDA
  • PITTURA IN INGHILTERRA TRA SETTECENTO E OTTOCENTO
  • L'ETA' DELL'IMPRESSIONISMO
  • PITTURA NEL XX SECOLO IN EUROPA

Sono una settantina le opere esposte, provenienti da 30 musei tra i più famosi del mondo.
In sintesi, ciò che propone questa magica mostra: si parte con una densa sezione dedicata alla pittura veneta del Cinquecento ovvero ad uno dei periodi tra i più fecondi dell'arte italiana. Vi sono presentati capolavori di Tiziano, Veronese, Lotto, Tintoretto, ma anche di Savoldo e di altri Maestri del territorio della Serenissima che, in questo secolo, si allargava alla Lombardia orientale, con Brescia e Bergamo.
La successiva sezione ci introduce alla "Pittura in Italia nel Seicento", con opere che documentano il classicismo di Annibale Carracci, e le declinazioni personali di Guercino, Mattia Preti, Guido Reni, Luca Giordano, Del Cairo e molti altri.
Per tornare al fascino di Venezia, stavolta nel Settecento, con il Tiepolo, Guardi e i grandi vedutisti, Canaletto e Bellotto.
Dall'Italia alla Spagna con una ampia, spettacolare sezione dedicata a "El siglo de Oro", ovvero alla grande arte iberica del Seicento, con Velázquez, Murillo, El Greco, Ribera, Zurbarán.
Dal secolo d'Oro spagnolo a quello, non meno prezioso, d'Olanda. Con la sezione dedicata a "La Golden Age in Olanda". Qui le atmosfere del tutto particolari della pittura neerlandese sono proposte dal capolavoro "Cristo in casa di Maria e Marta" di Vermeer, prestito davvero straordinario e imperdibile. Non meno che dalle opere di Van Dick, Ter Brugghen e Van Honthorst.
Paesaggi, atmosfere e ritratti ci accompagnano nella sezione dedicata a "La pittura in Inghilterra tra Settecento ed Ottocento", firmati da Hogarth, Turner, Constable, Reynolds, Gainsborough, Wright of Derby. Non poteva naturalmente mancare una sezione, ampia, riservata a "L'età dell'Impressionismo" con un' attenta rappresentazione di tutti i protagonisti, da Van Gogh a Manet, da Millet a Courbet, da Monet a Degas, da Renoir a Sisley e Pissarro.
Infine il gran finale con la "Pittura del XX secolo in Europa" (parallelo all'indagine sulla pittura del Novecento in America proposta nella mostra di San Marino). Matisse, Picasso, Mondrian, Bacon con uno strepitoso trittico, De Staël, Morandi e naturalmente Kandinsky sono gli autori proposti.

La mostra, realizzata da Linea d'Ombra in occasione dei quindici anni di attività,  è aperta al pubblico fino al 3 giugno 2012 ed è arricchita da un omaggio a Carmelo Zotti (fino al 28 marzo) e dalla raccolta "Cancellazioni" di Franco Sarnari (dal 31 marzo).

Orario mostra
da lunedì a venerdì: ore 9 - 19
sabato e domenica: ore 9 - 20

Info e prenotazioni
Call center: +39 0422 429999 - Fax +39 0422 308272 biglietto@lineadombra.it  
www.lineadombra.it/da-vermeer-a-kandinsky/la-mostra