Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

22-09-2006

Donne di Carta, le regioni italiane del Rinascimento in forma di emblemi

Fino al 22 novembre in mostra presso il Museo della città
In occasione del 49° Convegno Nazionale dell’Associazione Insegnanti di Geografia , è stata organizzata la mostra “Donne di Carta. Le regioni italiane del Rinascimento in forma di emblemi”, che presenta per la prima volta nel quadro nazionale e internazionale, l’Italia e le 15 regioni italiane in forma di emblemi di corpi femminili (somatopie) con i simboli delle identità culturali locali apparse nella edizione 1603 della Iconologia di Cesare Ripa. (16 carte seicentesche inedite)

La mostra sarà inaugurata venerdì 22 settembre 2006 alle ore 17,30 presso il Museo della Città di Rimini (via Tonini, 1) ed andrà avanti nell’edizione riminese sino al 12 novembre (da martedì a sabato ore 10-12.30/16,30-19,30 – ingresso gratuito).

Forte il rimando al mondo del viaggio ed è anche per questo che, dopo la tappa riminese, la mostra assumerà un carattere itinerante, toccando altre città, tra cui Ancona, Bologna, Lecce e Parigi, secondo un calendario che sarà definito gradualmente e pubblicizzato sul sito della mostra.

La mostra nasce dal felice connubio tra il Polo Scientifico-Didattico di Rimini dell’Alma Mater Studiorum, insieme alla Scuola Superiore di Scienze Turistiche ed il Museo della Città di Rimini, insieme alla Casa delle donne.

La mostra, che, su decisione del prof. Puglisi, Presidente della Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco, ha ottenuto il rarissimo patrocinio di questa importante organizzazione, aprirà la pista al 49 Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, che si terrà sempre a Rimini dal 20 al 24 ottobre 2006. Si parlerà dell’ospitalità che caratterizza l’Emilia-Romagna, e anche, attraverso le Donne di carta della mostra, si ricorderà la figura di Luisa Massani, la storica dell’arte che cinquant’anni addietro tenne nella città marinara il primo corso di lingua italiana per turisti stranieri. Episodio fecondo di conseguenze e prima tappa del percorso che ha portato oggi al consolidamento del Polo scientifico-didattico di Rimini.