Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

20-01-2005

Buon compleanno Federico

Un inedito per l'85esimo anniversario della nascita di Fellini

In occasione dell'ottantacinquesimo anniversario della nascita di Federico Fellini, alle ore 21,00 di giovedì 20 gennaio la Fondazione presenta al cinema Fulgor di Rimini una duplice proiezione: "Diario segreto di Amarcord" e "Il misterioso viaggio di F. Fellini, due documentari di grande interesse, mai prima d'ora proiettati pubblicamente nella città natale del maestro.

Cinema Fulgor - C.so d'Augusto
Giovedi 20 gennaio 2005 - ore 21:00

Diario segreto di Amarcord

scritto da Liliana Betti, diretto da Maurizio Mein, 1974, 43 minuti

Trasmesso dalla Rai nel 1974 in occasione dell’uscita di Amarcord, è un divertentebackstage firmato dai più stretti collaboratori di Fellini, anche se sembra che Fellini stesso sia intervenuto alla sua realizzazione. Il documento contiene molte curiosità, fra cui un paio di episodi previsti e non montati, il provino a Sandra Milo per il personaggio di Gradisca, poi assegnato a Magali Noel, il rapporto di Fellini con gli attori, la creazione delle facce dal disegno alla mano del truccatore, la nascita del motivo principale della colonna sonora. Fellini al meglio della forma passa da un set all’altro, dà ordini, scherza, fa i dispetti.


Il misterioso viaggio di F. Fellini

diretto da Maite Carpio, 2003, 48 minuti

Presentato nel 2003 al Guggenheim Museum di New York, il film ripercorre, con interviste e testimonianze di Tullio Kezich, Dino De Laurentiis, Giuseppe Rotunno, Piero Tosi e Fellini stesso, la storia de Il viaggio di G. Mastorna, il progetto incompiuto che divenne l’ossessione della vita del grande regista e che ancora oggi è avvolto da un alone di mistero. Il film doveva raccontare la storia di un violoncellista che dopo l’atterraggio di emergenza dell’aereo sul quale si trova, scopre di essere morto. Dino De Laurentiis spiega: "Fellini aveva paura che Mastorna potesse diventare il racconto di lui stesso morto".

Dopo appena un anno Fellini rinunciò al film. De Laurentis che aveva investito più di un miliardo per produrlo lo citò per danni. Il produttore Alberto Grimaldi rilevò allora l’intero progetto pagando tutte le pendenze. Ma Fellini ancora non se la sentì: il film non fu mai girato.

ingresso libero fino ad esaurimento posti

info: Fondazione Federico Fellini tel.0541 50303
fondazione@federicofellini.it
www.federicofellini.it