Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

26-05-2008

Bach, musica barocca e musica dalla Russia per la 59esima Sagra Malatestiana

Un calendario ricco di bacchette prestigiose, solisti e grandi orchestre e la prima esecuzione assoluta di un oratorio sacro del compositore cinese Tan Dun

Tanti e avvincenti gli intrecci musicali offerti dalla 59esima Sagra Musicale Malatestiana di Rimini che con un calendario ricco di bacchette prestigiose, eccezionali solisti e grandi orchestre rilancia la sfida nel cuore dell’estate nel nome di Bach e della musica barocca e propone la prima esecuzione assoluta in forma scenica di un oratorio sacro del grande compositore cinese Tan Dun.

Alla musica della Russia la Sagra Musicale Malatestiana dedica la parte più cospicua dei suoi appuntamenti sinfonici con la presenza di autorevoli interpreti e di una significativa serie di pagine che intendono presentare un arco di autori che dal tardo Ottocento alle toccano le avanguardie del XX secolo. Questo carattere distintivo è ravvisabile fin dal concerto d’inaugurazione con l’Orchestra Filarmonica della Scala diretta da Muyn Whung-Chung ed un programma dedicato a Cajkovskij e Rachmaninov, solista il pianista russo Denis Matzuev. Toccherà a prestigiosi complessi provenienti dalla Russia continuare questo itinerario musicale con due concerti con l’Orchestra Sinfonica di Mosca diretta da Vladimir Fedosejev che proporrà un’intera serata dedicata a Cajkovskij. A Prokof’ev è consacrato il concerto della London Simphony Orchestra diretta da Valery Gergiev con due sinfonie e il concerto per violino che impegnerà il talento di Vadim Repin. Verso Nord si rivolge l’attenzione di un'altra importante orcherstra sinfonica, la Prague Philharmonia che con il direttore George Pehlivanian affronterà il Concerto per violino di Sibelius con Sarah Chang e una pagina di Arvo Pärt, Cantus in Memoriam Benjamin Britten. E la galleria di grandi orchestre internazionali è completata dal ritorno a Rimini della prestigiosissima Staatskapelle Dresden che guidata dal suo talentuoso direttore musicale, Fabio Luisi proporrà un sontuoso programma aperto dal poema sinfonico di Richard Strauss Don Juan e concluso dalla Quarta Sinfonia di Johannes Brahms, con al centro il Terzo Concerto per pianoforte di Ludwig van Beethoven, che prevede la presenza di Rudolf Buchbinder alla tastiera.

Significativo lo sforzo produttivo della Sagra Musicale Malatestiana che mostra particolare attenzione alla musica contemporanea la Sagra Musicale Malatestiana con la prima esecuzione assoluta in forma scenica dell’oratorio Water Passion del celebre compositore cinese Tan Dun, vincitore del Premio Oscar e del Grammy Award per la colonna sonora del film "La tigre e il dragone". Dopo Diario di uno scomparso di Leos Janacek e La Bellezza ravveduta nel Tempo e Disinganno di Handel, sarà un’opera contemporanea a diventare oggetto della nuova sfida drammaturgica del regista Denis Krief che ne curerà l’allestimento in uno spazio, ancora cantiere aperto, del Convento degli Agostiniani. La nuova produzione della Sagra Musicale Malatestiana è un oratorio composto nel 2000 da Tan Dun per le celebrazioni bachiane di Stoccarda – e qui da nasce un ideale collegamento alla fortunata rassegna BWV BACH programmata nel mese di agosto. Water Passion è concepito come una personalissima considerazione musicale della passione di Cristo, ma vista attraverso la sensibilità di un artista orientale. A partire dalla Passione secondo Matteo di Bach Water Passion si sviluppa come una fusione sperimentale di innovazione e spiritualità, un intenso incontro di linguaggi realizzati grazie anche ad un organico assolutamente particolare che unisce le voci e gli strumenti della tradizione occidentale alle sonorità d’oriente evocate da un gruppo di percussioni ad acqua e alla modernità del live eletronics. Tra gli interpreti il soprano Caroline Stein, il basso Filippo Sacchi, gli elementi del Nextime Ensemble impegnati a suonare una serie di percussioni ad acqua, il Coro Ensemble Melodi Cantores, tutti affidati alla direzione di Stefano Celeghin.


Un richiamo al tema dominante nei concerti sinfonici sta anche in un’altra iniziativa che ha fortemente caratterizzato la Sagra Musicale Malatestiana nelle ultime edizioni. Dopo il fortunato ciclo delle maratone pianistiche dedicate a Messiaen, Crumb, Ravel, complice il talento di Boris Berezovsky alla tastiera, sarà la volta di un musicista russo del secolo scorso Nikolai Medtner (1879-1951) autore capace di assumere una posizione assolutamente anticonvenzionale e molto polemica nei riguardi delle tendenze artistiche del proprio tempo.

Il successo riscosso alla prima edizione del ciclo di BWV BACH ha suggerito di replicare il ciclo di concerti di musica barocca nel mese di agosto ma dando maggiore rilievo alla rassegna. Due i concerti del gruppo l’Arte dell’Arco che aprirà e chiuderà il ciclo con un primo appuntamento dedicato alla rara esecuzione di una cantata profana italiana composta dal Kantor di Lipsia e un secondo, dove risalta il clavicembalista Bob van Asperen, con i concerti per uno, due, tre e quattro clavicembali. Spiccano poi il violino della giovane solista olandese Janine Jansen interprete delle Partite per violino solo, il clavicembalo di Enrico Baiano impegnato in un itinerario incentrato sui contrappunti dal Secondo Libro del Clavicembalo ben temperato. Insolita riproposta in chiave teatrale del Piccolo Libro di Anna Magdalena Bach con il clavicembalo di Amaya Fernandez Pozuelo e la voce del soprano Maria Carla Curìa.

E’ un omaggio ai maestri musicali riminesi il concerto che vedrà impegnato l’ensemble Il Cantar Novo al Teatro di Sant’Agata Feltria con le Musiche diverse variamente concertate per camera a due, tre e quattro voci composte da Angelo Berardi

Le avanguardie musicali del XX secolo compariranno sotto una luce inedita nell’appuntamento con i musicisti dell’Istituto Lettimi di Rimini che proporranno pagine di Stravinskij, Satie, Prokof’ev, Milhaud, Poulenc, Medtner, in gran parte eseguite per la prima volta negli atelier di moda parigini, aperti negli anni Venti all’esecuzione della nuova musica. Salon Chanel è l’iniziativa che la Sagra Musicale Malatestiana realizza in collaborazione con gli allievi e i docenti dell’Istituto Lettimi e con la facoltà della Moda e del Costume dell’ateneo riminese.

Per informazioni: Istituzione Musica Teatro Eventi - Comune di Rimini

via Gambalunga, 27 Tel. 0541 704294 – 704293

sagramalatestiana@comune.rimini.it

www.sagramusicalemalatestiana.it