Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

13-04-2012

Appuntamento a Rimini per la tredicesima edizione di Crossroads

Ad esibirsi: il pianista Giovanni Guidi e la sua band ed il cantante multistrumentista argentino Daniel Melingo

Anche quest’anno l’Emilia Romagna in primavera è percorsa dai mille suoni di Crossroads, festival itinerante di musica. Il cartellone della kermesse musicale che sin dalla sua prima edizione si è imposto tra gli appuntamenti più ricercati e originali del panorama italiano presenta anche quest’anno  artisti di spicco e nuove proposte, tradizione e modernità, musicisti italiani, europei, statunitensi, sudamericani. Crossroads 2012 esplora infatti le vie del jazz seguendo i percorsi più stimolanti e creativi, toccando sia i principali centri urbani che i piccoli paesi lungo la via Emilia, una vera strada maestra dei teatri.

Due gli appuntamenti a Rimini.
Domenica 15 aprile l’aria musicale del Sud America sarà portata dal cantante e multistrumentista argentino Daniel Melingo, il cui sestetto Maldito Tango reinventa la danza simbolo di Buenos Aires (Teatro degli Atti).
Dai fasti del tango di Piazzolla a oggi nessuno aveva dato una nuova svolta alle sorti del tango come Daniel Melingo. Con un passato da rocker, Melingo è diventato il rivoluzionario del tango e della milonga, cantore di una Buenos Aires (dove è nato nel 1957) fatta di vita bohemien, di esperienze sin troppo intense, di locali notturni e cabaret, di avventure furiose e sovraeccitanti, di sensibilità al limite dell’allucinazione. Con la sua  magnetica presenza sul palco, Melingo non fa altro che cantare la propria vita, un’esistenza talmente intensa che non poteva che trasformarsi in una strofa di tango. Senza travisarne le radici, Melingo ha dato nuova foggia, stranita e onirica, alla tango canción codificata da Carlos Gardel. Con la sua estetica che accosta semplicità ed eccesso, rispetto e irriverenza, ortodossia ed eresia, Melingo ha reinventato il tango di Buenos Aires.

Domenica 22 aprile è la volta invece di The Unknown Rebel Band del pianista Giovanni Guidi, formazione che pone fianco a fianco le più promettenti giovani leve del jazz italiano e musicisti dalla fama già ben consolidata.
La musica di Guidi imbocca un percorso personale, grazie alle composizioni da lui stesso firmate e arrangiate da Dan Kinzelman: gli affondi pieni d’energia e il dinamismo degli assolo contribuiscono a creare una musica che procede con la logica drammaturgica di una suite. Giovanni Guidi, pur ancora giovanissimo (è nato a Foligno nel 1985), è riuscito a conquistarsi una posizione bene in vista nel panorama jazzistico italiano. Al periodo formativo con Rava, che lo ha lanciato prima ancora che avesse vent’anni, Guidi ha fatto seguire numerose altre collaborazioni di rilievo (Mauro Negri, Lello Pareti, Cosmic Band di Gianluca Petrella), creando i presupposti per una carriera da leader che è già stata coronata dalla vittoria del referendum Top Jazz (2007) come miglior nuovo talento italiano.

Rimini, Teatro degli Atti, Via Cairoli 40
Ore 21.15
ingresso a pagamento: 15 €
Info: www.teatroermetenovelli.it/crossroads