Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

10-02-2010

Al Novelli le grandi coreografie dell'Alonzo King’s Line Ballet e il nuovo progetto di Paolo Rossi

Prossimi appuntamenti domenica 21 e martedì 23 febbraio

La stagione teatrale di Rimini prosegue domenica 21 febbraio (ore 21, Turno D –Altri percorsi, in abbonamento) con lo spettacolo di danza proposto dalla compagnia Alonzo King’s Line Ballet., in programma al Teatro Ermete Novelli (via Cappellini, 3).
Alonzo King è un nome di punta della coreografia internazionale innovatore da oltre vent’anni dei codici della danza accademica. L'Alonzo King’s Lines Ballet ha sede a San Francisco ed è stata creata nel 1982 da Alonzo King che ne è da allora unico Coreografo e Direttore Artistico.
Lo spettacolo presenta coreografie originali come Dust and light su musiche di Corelli e Poulenc, in cui viene messa in scena l’intimità emotiva della danza e Signs and Wonder, basata su musiche tradizionali africane, recentemente definita “un capolavoro americano” da parte del National Endowment for the Arts.

Martedì 23 febbraio alle ore 21 (fuori abbonamento) al Teatro Novelli ritorna Paolo Rossi con Studio per la Povera Gente, ispirato liberamente al Nost Milan di C. Bertolazzi scritto da Paolo Rossi e Carolina De La Calle Casanova (collaborazione ai testi Giorgio Finamore, Massimo Canepa e Renato Gabrielli) con Paolo Rossi e con gli attori della Compagnia del Teatro Popolare per la regia di Paolo Rossi.
La Compagnia del Teatro Popolare nasce nel 2007 per volontà del capocomico Paolo Rossi e della Compagnia BabyGang, ora in collaborazione con La Corte Ospitale di Rubiera, luogo dove la Compagnia del Teatro Popolare ha trovato una casa. Un progetto unico: rianimare il pubblico attraverso un metodo teatrale (epico e popolare) che ricerca nelle nuove e vecchie storie, l’attraversamento di linguaggi, trucchi e tecniche, una drammaturgia in grado di arrivare a tutti. Lo “Studio per la Povera Gente” è l’inizio di questo percorso che pur guardando al futuro cerca di ricostruirsi un passato. Uno spettacolo che parla della povera gente, gli unici protagonisti veri del buon e cattivo tempo della società di ieri e di oggi. Attraverso diversi quadri i protagonisti s’intrecciano, lottano, complottano per inventarsi un nuovo mondo possibile, dove vivere non significhi più sopravvivere. Un’ allegoria grottesca che non salva ne i buoni ne i cattivi, ma si schiera. Con lacrime e risate.


Prevendite per gli spettacoli al Teatro Ermete Novelli (tel. 0541/24152) da lunedì a sabato dalle ore 10 alle ore 14.
Nei giorni degli spettacoli la biglietteria del teatro apre alle ore 19.30.
Per informazioni: Istituzione Musica Teatro Eventi tel. 0541/704292 – 704293 www.teatroermetenovelli.it