Prenotazione soggiorno

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 

22-04-2013

25 Aprile a Rimini

Il programma delle celebrazioni del 68° anniversario della Liberazione d’Italia
Con la posa di una corona al Monumento della Resistenza di Parco Cervi, alle ore 10 di giovedì 25 aprile, avrà inizio la celebrazione del 68° anniversario della Liberazione d’Italia.

Alla posa della corona farà seguito il corteo per le vie cittadine delle autorità, dei rappresentanti delle Forze Armate, delle delegazioni partigiane, combattentistiche e d’Arma, politiche sindacali, studentesche, cittadine, che porranno lungo il percorso le corone al cippo dell’Arco d’Augusto, in piazza Tre Martiri, in via Cairoli e in piazza Ferrari.
All’intervento del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, in programma alle ore 11 in piazza Cavour, farà seguito l’orazione celebrativa di Graziano Urbinati, a nome di Cgil, Cisl e Uil di Rimini.

Accanto alla cerimonia ufficiale, il programma delle celebrazioni prevede:

- alle ore 17 di lunedì 22 aprile, nella Sala del Palazzo del Turismo di piazzale Fellini, la presentazione del libro “ Sfollati d'Italia a San Marino durante la Seconda Guerra Mondiale” a cura di Angelo Turchini, direttore dell’Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea di Rimini. Presenterà il volume il Sen. Sergio Zavoli;

- alle ore 10 di mercoledì 24 aprile, nell’Aula magna del Liceo Classico G.Cesare – M.Valgimigli di Rimini, la premiazione del vincitore della seconda edizione del premio per la ricerca storica “Amedeo Montemaggi”. Saranno presenti lo storico canadese Bill McAndrew e la famiglia del compianto studioso riminese;

- alle ore 21 di giovedì 25 aprile, nella Cineteca di via Gambalunga, proiezione di Paisà di Roberto Rossellini, con sceneggiatura di Federico Fellini, uno dei film più celebri della storia del cinema, che ha fissato i canoni dell’estetica neorealista, (ingresso libero). Paisà è il racconto della Liberazione, con sei microstorie che compongono un mosaico di popoli e di genti che cercano, dopo la tragedia della guerra, di riconoscersi come concittadini, paisà appunto, di un mondo nuovo e riappacificato.

Accanto alle celebrazioni ufficiali le iniziative promosse dall’A.N.P.I. di Rimini, con il patrocinio del Comune e la Provincia di Rimini, che nel pomeriggio del 25 aprile in piazza Cavour organizzerà “25 aprile l’Officina della Costituzione”.
Dalle 15 alle 19 si alterneranno linguaggi artistici, culturali, educativi uniti nell’intento di trasmettere i principi fondamentali della Repubblica: l’antifascismo e la Costituzione.
Si partirà con il dj set a cura di Rimini Net Radio “Le parole della Costituzione” in cui la musica contemporanea si fonderà con le parole dei padri costituenti; alle 16 i ragazzi lettori del festival riminese Mare di Libri dialogheranno con il senatore Sergio Zavoli sul tema “Chi siamo, cosa vogliamo” mentre il Centro per le famiglie curerà un laboratorio per i bambini dai 6 ai 10 anni dal titolo: “Una costituzione tutta mia”.
La Rimini Big Band con i suoi 20 elementi chiuderà la giornata suonando la musica che per primo salutò l’Italia liberata: il jazz e lo swing. Tutti gli eventi saranno trasmessi in streaming su www.rimininetradio.it 


Nella mattinata, sempre di giovedì 25 aprile, in programma le ormai tradizionali manifestazioni sportive:
la gara podistica organizzata dalla Polisportiva Viserba – Monte (ore 9.20 Piazzale F.lli Rosselli – Viserba Monte) 41° Camineda straca”, 35° Trofeo Giorgio Pulazza, 3° Trofeo Gianfranco Drudi, 32° Trofeo della Liberazione;
la pedalata ecologica, organizzata dal Dopolavoro FF.SS., dall'Avis di Rimini, dalle Guardie Ecologiche Volontarie, “Rimininbici" giunta alla 22a edizione (ore 9.30 Piazzale del Cinema Settebello).