Prenotazione soggiorno

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Età bambino 1

Età bambino 2

Età bambino 3

Stai entrando in riminireservation.it

 
Prenota il tuo soggiorno
 
Home / Notizie / "Nacque il tuo nome da ciò che fissavi" - Il 40mo Meeting di Rimini dal 18 al 24 agosto 2019

03-07-2019

"Nacque il tuo nome da ciò che fissavi" - Il 40mo Meeting di Rimini dal 18 al 24 agosto 2019

40mo Meeting di Rimini

Si avvicina l'apertura del 40mo Meeting per l’amicizia fra i popoli, edizione che festeggia la longevità di una idea di condivisione, scambio e fratellanza, con una settimana, dal 18-24 agosto, dal titolo “Nacque il tuo nome da ciò che fissavi”.

Domenica 18 agosto la giornata inaugurale della XL edizione che vedrà la presenza della seconda carica dello Stato: il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.
A seguire una settimana di incontri, dialoghi, e condivisioni di idee a partire dal tema di questa edizione che sarà trattato dall'approfondimento proposto da Guadalupe Arbona Abascal, docente dell'Università Complutense di Madrid. Si alterneranno poi, negli spazi della Fiera e fuori, mostre d'arte e spettacoli come Midnight Barabba, la rappresentazione teatrale inaugurale del Meeting 2019, nel Teatro Galli di Rimini, riportato di recente al suo antico splendore.

Come negli anni precedenti, oltre le lezioni ed i dibattiti, anche le mostre, gli spettacoli e i concerti saranno parte integrante del Meeting di Rimini e saranno tante le aree tematiche attraverso cui si svilupperanno, anche grazie a nomi di rilievo del mondo della cultura, della politica e della fede:

- L’area Sussidiarietà e lavoro, divisa in tre quartieri: sostenibilità, lavoro e formazione.
- L’area Polis che rifletterà sui temi della città attraverso un percorso fatto di incontri, dibattiti, testimonianze e brevi momenti di racconto, da parte di sindaci, archistar, testimoni, con esperienze ed esempi di solidarietà.
- Meeting Salute che per il terzo anno riunirà gli opinion leader del mondo medico-scientifico per tracciare le linee future della medicina e dell’assistenza ai pazienti. L’area ospiterà anche mostre, tra cui una su Takashi Nagai, il medico-eroe di Nagasaki, e sull’Istituto degli Innocenti di Firenze, una delle più antiche istituzioni italiane dedicate alla tutela dell’infanzia.
- Area internazionale dove realtà diverse, come enti, ong ed università, hanno deciso di compiere un passo in avanti nella collaborazione tra loro e offrire uno spazio fisico di incontro per favorire la conoscenza e il dialogo sul tema della lotta alle disuguaglianze, affrontato con un approccio plurale e con il racconto di esperienze da tutto il mondo.
- Dialogo tra esperienze e culture. Dialoghi ed incontri con esponenti del mondo arabo ed autorità religiose cristiane e musulmane, come il segretario della Lega Musulmana mondiale Muhammad Bin Abdul Karim Al-Issa. Sull’ottavo centenario dell’incontro di Egitto tra san Francesco e il Sultano parlerà il Custode di Terrasanta padre Francesco Patton.
- Nello spazio Cdo Innovation e nel programma più generale si parlerà di Intelligenza artificiale. Sempre sui temi scientifici, lo Spazio Brain dedicato al tema del cervello, con una mostra sul tema e vari speech con esperti, e l'incontro con l’astronauta Paolo Nespoli per il 50esimo anniversario dell'allunaggio.
- Percorsi. Altro spazio inedito, un piccolo osservatorio su alcuni dei grandi temi che l’attualità ci mette di fronte.
- Sport. Sono attesi grandi nomi e grandi dibattiti (oltre a tanta attività fisica su 13mila mq di spazio) sul tema dello sport.
- Diritti, doveri e democrazia. A questi temi saranno dedicati alcuni incontri in cui si parlerà di Vaclav Havel, dei trent’anni dalla caduta del muro di Berlino, dei 40 del Parlamento Europeo. Ed ancora due incontri, l'uno "Antigone, Creonte ed Edipo" sulla giustizia a partire dalla tragedia greca, l'altro “Democrazia a una svolta” sulle difficoltà che la libertà si ritrova a dover affrontare oggi.
- Arte e letteratura con incontri fra scrittori, linguisti ed artisti.

Anche in questa edizione saranno presenti numerose esposizioni, oltre 20 le MOSTRE che sarà possibile visitare negli ambienti della Fiera di Rimini (Qui la lista COMPLETA):

Francesco e il Sultano 1219-2019. L’incontro sull’altra riva”, patrocinata dai ministri generali francescani e promossa tra gli altri dalla Custodia di Terra Santa che racconterà, proprio partendo dal contesto in cui è accaduto e dalle fonti storiche che si possiedono, l’incontro tra il Poverello di Assisi e il sultano Al-Malik Al-Kamil.
Con “NOW NOW. Quando nasce un’opera d’arte” vedremo sette giovani artisti nell’atto di creare le loro opere in fiera.
Bolle, pionieri e la ragazza di Hong Kong” ci porterà al cuore dell’esperimento americano, con una generazione di giovani divisa tra un dna pionieristico e la tentazione di attutire l’impatto drammatico con il reale rifugiandosi in una bolla sicura.
Si aprì una porta nel cielo. La Cattedrale di Monreale”, esposizione che intende documentare il patrimonio artistico e la tradizione di fede del Duomo di Monreale.
Altre esposizioni sono dedicate a grandi personalità del nostro tempo: Etty Hillesum, Václav Havel, Madre Maria, martire ortodossa di Parigi, il fotografo italoamericano 97enne Tony Vaccaro (che ha annunciato la sua presenza a Rimini) più una mostra fotografica su Giulio Andreotti a cent’anni dalla nascita.

Ricco il calendario degli SPETTACOLI, teatrali e musicali, che annovera grandi nomi ed importanti produzioni (Qui la lista COMPLETA):

Midnight Barabba” lo spettacolo inaugurale del quarantesimo Meeting, una rilettura trasportata nel nostro secolo del “Barabba” dello scrittore svedese Pär Lagerkvist, che fornì l’ispirazione anche a un celebre film con Anthony Quinn (e attirò anche Fellini).
Francesco e il Sultano. Ainalsharaa – Il pozzo dei poeti” a due voci con la cantante siriana Mirna Kassis e l’attrice italiana Valeria Collina sulle musiche originali di Fabio Mina.
Gioele Dix – Vorrei essere figlio di un uomo felice”, che rivive l’Odissea sulle tracce del rapporto tra Telemaco e il padre Ulisse.
Pierre e Mohamed”, piéce teatrale sull’amicizia tra il vescovo di Orano in Algeria e un giovane musulmano entrambi morti in un attentato, che ha avuto più di 1500 repliche in tutta Europa
Edoardo Bennato, con un ritorno al Meeting dove si esibirà in concerto.

 INFO: www.meetingrimini.org